Acetone : acetone nei bambini

Cosa fare cosa mangiare e come si cura l'acetone? L’acetone chiamato anche chetosi è un disordine metabolico, che si verifica quando l’organismo, dopo aver bruciato le riserve di zuccheri, comincia a bruciare anche i grassi, durante questo processo, vengono prodotte delle sostanze, chiamate corpi chetonici, che si depositano nel sangue e nelle urine ed una di queste è appunto l’acetone.

Acetone : acetone nei bambini

Info dedicate all'acetone nei bambini


Qual è la fascia d’età dei bambini più a rischio?

L’acetone, è un disturbo comune nei bambini dai tre agli otto anni.


Quali sono i sintomi?

Una crisi acetonica si presenta con:

  • vomito continuo
  • dolori addominali
  • senso di malessere generale
  • lingua asciutta e patinosa
  • respiro profondo e frequente
  • l’alito assume il caratteristico odore di frutta matura o di solvente per unghie


Quali sono le cause dell'acetone nei bambini?

L’acetone può manifestarsi in tutte le situazioni in cui, come abbiamo detto, l’organismo dopo aver consumato tutti gli zuccheri disponibili, incomincia a bruciare grassi.

Ciò può avvenire quando il bambino è sottoposto a:

  • un digiuno prolungato
  • una malattia febbrile
  • uno sforzo fisico
  • assunzione di cibi troppo grassi (cioccolata, fritture, arrosti…)
  • diabete (perché c’è carenza d’insulina)
  • un disagio di natura psicologica

Come si esegue la diagnosi di acetone nei bambini?

  • Se sospettiamo che il bambino abbia l’acetone, possiamo fare un test delle urine. Si acquista in qualsiasi farmacia, ed è molto semplice usarlo. Bastano poche gocce su una striscia e in pochi minuti abbiamo il risultato.
  • Rivolgiamoci comunque al pediatra, perché a volte questi test danno un risultato falsamente positivo, o perché non eseguito in modo corretto, o perché alcune sostanze hanno la stessa reattività dell’acetone.


Che cosa fare quando il bambino ha l’acetone?

Il bambino deve bere bevande zuccherate perché, reintegrando le scorte di energia, l’organismo ricomincia a bruciare gli zuccheri, anziché i grassi.

Facciamolo bere spesso, ma poco per volta; vanno bene:

  • succhi di frutta,
  • the,
  • spremute,
  • coca cola.

Cosa fare per calmare il vomito?

Un rimedio, per arrestare il vomito da acetone, è dato dalla somministrazione di due cucchiaini di zucchero, seguiti da qualche sorso d’acqua fresca.

Come prevenire l’acetone (cosa mangiare)?

Il bambino deve seguire una dieta a base di carboidrati complessi, che contrastano la formazione di acetone, e ne favoriscono l’eliminazione:

  • Pasta
  • Riso
  • Cereali
  • Legumi
  • Pane

e di ridurre gli alimenti grassi:

  • Insaccati
  • Cioccolato
  • Carne grassa
  • Formaggi
  • Fritture
  • Burro
  • Latte intero

Alcune curiosità sull'acetone nei bambini:

Negli anni sessanta l’acetone era un disturbo molto diffuso; le statistiche oggi hanno rilevato che l’incidenza di acetone è notevolmente diminuita, soprattutto perché i pediatri e i genitori, sono più attenti alla prevenzione. 

Acetone nei bambini (cosa fare e cosa mangiare)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo acetone : acetone nei bambini

grazie per le informazioni, mi sono state davvero utili... ho una bambina di 3 anni che ha avuto una febbre alta per 3 giorni dovuta dall'alterazione da acetone nelle urine. di solito io nell'alimentazione avendo altre 2 bimbe più grandi (6 e 9 anni) sto attenta, ma è successo l'imprevedibile.........ho lasciato per un giorno intero compresa la notte le bimbe dai nonni PATERNI e patatam ha mangiato dal dolce al salato passando per un bicchiere di latte continuando con un wustel finendo con una banana di sera tardi... e di conseguenza la nottata dopo gli è venuta la febbre alta senza mal di gola e nient'altro.
Volevo dire che i GENITORI e i PEDIATRI stanno attenti all'alimentazione ma i NONNI PATERNI no....perchè come dicono l'importante è che mangia qualcosa....e dopo i genitori ne pagano le conseguenze avendo i bimbi che stanno male!!!

Cara Vanessa, i "nonni paterni" hanno cresciuto bene tuo marito e magari qualche suo fratello o sorella, e vero che i nonni viziano i nipotini ma da metterli sul patibolo nooo...grazie ai nonni paterni e materni tante famiglie riescono a risparmiare soldi di tate, asili ecc quindi rispettiamoli con loro pregi e difetti...sono papà di un bimbo di 3 anni...

L'acetone è una conseguenza della febbre

Scusa Vanessa, ma il tuo post e' davvero inopportuno, e oltretutto non mi sembra proprio che tu abbia capito molto riguardo all'acetone... L'acetone e' una conseguenze della febbre, non la causa...

Che fortuna che sono i nonni !!!

Li avessimo noi i nonni!!!! Lasciare per un giorno intero e anche la notte i bambini ai nonni per noi è una fortuna mai avuta. Invece sappiamo benissimo cosa vuol dire pagare nido, tate e poi cercare di arrivare alla fine del mese.... sempre di corsa e pregando di non stare mai male!!!
Goditela la fortuna che hai!!!!

Grazie per i vostri utili consigli

Ringrazio per i consigli utili a cui ho potuto fare riferimento e ringrazio i miei suoceri per il modo in cui crescono le mie bambine flavio

Mia figlia soffre da sempre di acetone

Salve sono Katiuscia,la mamma di una bimba di sette anni che soffre di acetone da sempre! In effetti questo problema le si presenta abbastanza spesso,causandole vomito continuo per diverse ore.Ho notato,e in questo articolo mi viene confermato,che dopo un po di tempo,dandole acqua e zucchero,ovviamente con il cucchiaino,in piccole quantità,un po alla volta la nausea comincia a placarsi.Credo sia l'unica soluzione a questo problema senza somministrare farmaci troppo potenti! Vi ringrazio per quanto riportato sopra,è scritto in modo chiaro affinchè tutti possano comprendere le informazioni utili per questo problema,alimentazione compresa!Un saluto a tutti e un grazie anche dalla mia bambina.

Grazie per avermi ricordato la cura con l'acetone

Sono una nonna, ma non mi ricordavo piu' come si curava l'acetone...grazie mi siete stati molto utili. baci nonna dada

Curo l'acetone di mio figlio con le supposte di biochetase

mio figlio di sette anni ha l'acetone dopo che ha avuto per giorni febbre alta io l ho curata con supposte di BIOCHETASE e non ha piu' il vomito è ottimo per l'acetone baci

Grazie per le informazioni per curare l'acetone

Grazie mille per tutte queste infornazioni sicuramente queste informazioni mi faranno curare al meglio la mia bambina

Ottimi suggerimenti sull'acetone nei bambini

Un grazie infinito per gli ottimi suggerimenti, ma devo dare una tiratina d'orecchie alla
signora Vanessa,per partito preso la colpa va sempre data ai nonni. Cari giovani
genitori, ricordate che i nonni viziano i nipoti ma soltanto con le coccole e tutte le premure di questo mondo.Un abbraccio per chi é venuto in difesa della categoria nonni.

Non sapevo della relazione dello zucchero e dell'acetone nei bambini

caro nonno Aldo....un abbraccio a te e a tutti i nonni che si prendono cura dei nipoti... la sig. vanessa è chiaramente in contrasto con i suoceri...ma una cosa è attaccare i suoceri..una cosa attaccare i nonni.... guai se non ci fossero i nonni nella vita dei nostri bambini.....
comunque...articolo interessante...non sapevo dello zucchero...

Acetone nei bambini e consigli vari

Grazie dei vostri consigli, molto spesso ci si trova incasinati e non si sa che fare ma su internet trovi tutto.....comunque mi hanno consigliato di mettere anche il peridon bhoo... vediamo come va. (n0n sapevo dell'esistenza delle supposte di biochetasi). grazie a tutti....

Acetone o chetosi

Cara Sara, ciò che hai detto non è corretto: la chetosi (volgarmente detta acetone) non è una conseguenza della febbre, questa può solo facilitare la sua comparsa. Compare ance in soggetti che non hanno infezioni in corso. La chetosi è dovuta ai motivi scritti in questo post, che sono per quanto molto semplificati corretti.

Buoni consigli per chi si ritrova a dover affrontare da soli con i propri piccoli questi problemi.

Purtroppo ognuno si ritrova suoceri e nonni diversi. Non mi pare giusto criticare vanessa per il suo commento Da una parte capisco cosa intende. Le dico solo che bisogna avere pazienza coi nonni che magari esagerano con diete disordinate. Basta fargli notare che il bambino è stato male...
Per il resto gioite sempre se avete i nonni vicino! (noi li abbiamo lontani 700 km ed è triste)

L'acetone nei bambini non viene in una notte dai nonni....

Buongiorno, i miei figli non hanno i nonni paterni e non li hanno mai conosciuti. I miei genitori invece, che li vedono poco perchè non abitano nella nostra città, tendono a viziarli ma va bene lo stesso. A volte vorrei che fossero più vicini per viziarli un pò di più. Non credo che l'acetone alla figlia della sig.ra Vanessa sia venuto per una notte passata a casa dei nonni. E' senz'altro un commento privo di buon senso e maturità!!!
Mia figlia ha l'acetone ma più che a chi dare colpa penso a come farglielo passare.

Utile descrizione sulla alimentazione dei bimbi con acetone

Grazie per gli ottimi consigli sull'alimentazione dei bimbi con acetone, non sapevo dell'utilità dello zucchero, mi siete stati molto utili.

Grazie per i consigli in caso di acetone nei bambini

Grazie mille per i consigli! post molto curato e preciso!!!!e devo dire che mi ha tirata un po' su !!!! non voglio neanche spendere una parola per il commento di quella!!!! quando parla l'ignoranza e aggiungerei la cattiveria e frustrazione, l'intelligenza TACE! !!!! NONNI siete fantastici comunque voi siate!!!!!!!!

La predisposizione all'acetone nei bambini

Tutti consigli molto utili. Rimane il fatto che c'è sicuramente una predisposizione. Mia figlia di 5 anni ogni tanto ne soffre cosi come da piccola anch'io ne ho sofferto, a prescindere dai cibi che fanno parte della sua dieta che è molto varia e priva di fritti, cioccolata, o formaggi.... Anzi direi che noi genitori siamo fin troppo attenti a farla mangiare in modo equilibrato e sano. Quindi e' corretto dire che varie sono le cause ma che non e' ancora chiaro il motivo per cui certi bambini ne soffrono e altri no. Incide una predisposizione.

Lascia il tuo commento: