Acido pantotenico (vitamina b5)

Acido pantotenico a cosa serve? L’acido pantotenico ha varie proprietà o una funzione specifica? L’acido pantotenico altrimenti conosciuto con il nome vitamina B5 o pantotenato di calcio ed è una vitamina idrosolubile facente parte del gruppo di vitamine B, e ad esempio una funzione dell'acido pantotenico, per la quale è viene apprezzato in cosmesi, consiste nel fatto che si presume possa rallentare l’invecchiamento della nostra pelle ed in più aiuta le ferite a rimarginarsi più in fretta.

Chi ha scoperto l'acido pantotenico?

Il suo scopritore fu R.J. William che lo identificò come un fattore di crescita dei lieviti (nel 1933).

Acido pantotenico (vitamina b5)

Acido pantotenico

Dove si trova la vitamina b5?

Alimenti ricchi di acido pantotenico:

  • il latte e suoi derivati
  • il tuorlo d’uovo
  • la frutta (come nell’avocado)
  • la verdura (nei broccoli, nei pomodori)
  • i funghi
  • i piselli, le lenticchie (i legumi)
  • la soia
  • il lievito di birra
  • le patate dolci
  • il pesce (nell’aragosta si registra in alta percentuale)
  • la carne (il rene, il fegato, il polmone, il pollo, per citare qualche parte specifica).

Integratori di acido pantotenico ed alimentazione:

L’acido pantotenico può essere acquistato ed assunto propriamente come base assoluta di integratore alimentare, o potete trovarlo facente parte della composizione di un multivitaminico.

A cosa serve l'acido pantotenico?

E’ il costituente del coenzima-A, il quale a sua volta è importantissimo per sintetizzare e metabolizzare le proteine, i carboidrati, i grassi (li trasforma infine in energia utilizzabile).

Sintomi da carenza di acido pantotenico:

  • dei crampi muscolari
  • un’ipoglicemia (abbassamento del livello di glucosio nel sangue)
  • delle difficoltà nell’addormentarsi
  • una sgradevole sensazione di bruciore ai piedi
  • dei formicolio negli arti superiori ed inferiori
  • la leucopenia (calo della concentrazione dei globuli bianchi nel sangue)
  • un’anemia
  • delle dermatiti.

Comunque tale deficienze sono rarissime, in quanto questo acido si trova in quasi tutti gli alimenti che generalmente mangiamo.

Però l’assunzione di antibiotici, o uno stato di mal nutrizione potrebbe originare uno o più summenzionati disturbi.

Così come il fumo contribuisce ad interferire col funzionamento dell’acido pantoteico.

Proprietà ed effetti benefici vari dell'acido pantoteico:

Si presume che l’assunzione della vitamina B5 possa apportare i sottostanti benefici:

  • come il rilassamento muscolare dopo aver svolto un intenso esercizio fisico (ossia una riduzione dell’ accumulo di acido lattico negli sportivi, un calo dei dolori alle ossa)
  • delle migliorie nel funzionamento delle ghiandole surrenali che porta ad un maggior controllo dello stress (che si traduce in delle riduzioni di episodi di ansia, di cattivo umore, di tachicardia, dell’insorgenza dell’acne)
  • nell’ aumento della sopportazione della sofferenza che causano le cefalee (sofferenza persistente in un lato della testa)
  • nella rimarginazione veloce delle ferite, delle piaghe da decubito (da allattamento), o i quelle derivate al piede dal diabete
  • nell’ abbassamento dei livelli del colesterolo (ovvero porta ad una riduzione del rischio di sviluppare l’arteriosclerosi, o di avere un infarto).

Acido pantotenico contro l'alcolismo, le allergie, le calvizie:

Naturalmente ci sono ancora degli studi in corso per vedere di dimostrare tale sopraccitate ipotesi, però intanto vengono impiegati i supplementi dell’acido pantotenico per trattare perfino l’alcolismo, le allergie, le calvizie.

Acido pantotenico per autismo e tunnel carpale, eczemi, acne ed altre patologie:

Si utilizza per dare sollievo ai pazienti affetti da autismo, dalla sindrome del tunnel carpale, dalla celiachia, da problemi gastrointestinali, dalla sclerosi multipla, dal morbo di Parkinson, dall’ipotiroidismo.

Inoltre è possibile acquistare la citata sostanza sotto forma di lozione chiamata “dexpantenolo”, per affrontare i casi di prurito cronico, eczemi, punture di insetti e morsi di parassiti, per alleviare la dermatite da pannolino (o da radioterapia) e si ritiene che blocchi il rallentamento cellulare.

Persone che dovrebbero assumere l'acido pantoteico:

  • i soggetti con un basso introito alimentare
  • gli anziani
  • le donne incinta (o che allattano)
  • gli alcolisti
  • i pazienti che hanno appena affrontato un intervento chirurgico
  • gli sportivi
  • coloro che svolgono attività fisiche lavorative molto pesanti.

Possibili controindicazioni ed effetti collaterali legati all'acido pantotenico:

Grazie alla sua solubilità in acqua è difficile arrivare ad episodi di sovradosaggio, quindi si presentano raramente effetti collaterali (al massimo si può verificare la diarrea).

Comunque si potrebbero manifestare delle allergie all’acido pantotenico.

Acido pantotenico a cosa serve ed in quali alimenti si trova.

Integratori alimentari

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo acido pantotenico (vitamina b5)

Acido pantotenico vitamina b5

Articolo molto interessante ..

Lascia il tuo commento: