Acne neonatale : quanto dura e come si cura

L'acne è un tipico problema dell'età adolescenziale, consiste in un'affezione della pelle causata da un'eccessiva secrezione (ipersecrezione) delle ghiandole sebacee, ma come si manifesta l'acne? L'acne si manifesta con lesioni della pelle, concentrate soprattutto sul viso e in particolare sulla fronte, sul naso e sulle guance, ma presenti anche sulle anche, sul torace e sul dorso.

Acne neonatale : quanto dura e come si cura

Acne neonatale

La prima lesione cutanea a manifestarsi è il comedone, ovvero un eccesso di sebo che funge da tappo per i pori della pelle, sbocco delle ghiandole sebacee, per cui essi si presentano gonfi alla vista e al tatto.

Quando i comedoni si infiammano, danno vita a foruncoli, che possono essere di diverse dimensioni, si presentano arrossati e possono esplodere, lasciando fuoriuscire una secrezione simile a pus.

Se l'acne progredisce fino ad una forma grave le lesioni della pelle possono dar vita a cisti sottocutanee di dimensioni apprezzabili che lasciano sul corpo cicatrici cutanee permanenti, così come avviene se l'acne degenera in infezioni batteriche (foruncolosi o follicoliti).

Possibili cause dell'acne neonatale

Per molti anni si è creduto che a causare l'acne fosse una cattiva igiene o una alimentazione sregolata, i progressi medici hanno dimostrato che questi fattori non influiscono sull'insorgere dell'acne, mentre si ritiene che grande peso abbiano le variazioni ormonali dell'età adolescenziale.

Come curare l'acne

Per curare l'acne è necessario:

  • un trattamento igienico quotidiano, le zone interessate devono essere lavate mattina e sera con acqua e sapone e massaggiate con una spugna
  • applicare lozioni o creme specifiche a base di zolfo, acido salicilico e resorcinolo.
  • Può risultare salutare per ridurre le lesioni esporsi al sole (ovviamente nelle ore meno calde) E' assolutamente da evitare:
  • l'esposizione delle zone affette ai raggi X
  • aprire o schiacciare i comedoni che potrebbero portare alla formazioni di cicatrici,
  • portare la pelle a contatto con sostanze irritanti quali cosmetici grassi ed oli, benzina o altri oli minerali.

Sotto l'aspetto dell'alimentazione non ci sono diete particolari da seguire se non alcuni indicazioni quali un moderato consumo di cioccolato e di fritture.

Se nonostante le accortezze non si hanno miglioramenti e compaiono lesioni cistiche è necessario consultare un medico che prescriverà una terapia adeguata all'entità del problema a base di lozioni o pomate a base di vitamina A o benzoile perossido.

Il più delle volte si possono ottenere risultati soddisfacenti con l'assunzione per via orale per alcuni mesi di tetracicline e altri antibiotici.

Se le lesioni acneiche risultano più complesse delle cicatrici o delle cisti bisogna ricorrere ad uno specialista in dermatologia e/o a un chirurgo plastico.

Acne in età neonatale (quanto dura)

Spesso nei neonati si possono riscontrare lesioni della pelle e lievi forme di acne, tali fenomeni scompaiono spontaneamente senza dover ricorrere ad alcuna terapia.

Acne neonatale

Malattie

Lascia il tuo commento: