Acqua nella dieta

L'acqua nelle diete è importantissima e bere tanta acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica e la cellulite. Difatti una corretta assunzione di liquidi è indispensabile per mantenere l'organismo sano e in salute. L'acqua è l'elemento maggiormente presente nel nostro corpo (dal 60 al 75%) e bisogna garantirne sempre il ricambio tramite assunzione diretta (cioè bevendo acqua) ed attraverso determinati cibi.

Acqua nella dieta

Acqua nella dieta

I cibi che permettono l'assunzione di acqua sono: frutta, verdura, legumi, cereali, latte, formaggi, zuppe, minestrone e passati di verdura, etc. Una regola importante in qualsiasi dieta è di non bere durante i pasti, meglio prima e dopo...

Alla mattina, appena svegli ed a digiuno, è uno dei momenti migliori, oltre che in tutti il resto della giornata lontano appunto da pasti e spuntini.

Perché l’acqua è importante nella dieta?

Circa il 70% del corpo umano è composto da acqua, che anche se non contiene calorie o particolari sostanze nutritive è essenziale per la vita.

Pensate che una persona può sopravvivere anche per alcune settimane senza consumare cibo, ma senza l’acqua non potrà resistere che un paio di giorni.

Siccome il corpo non trattiene o conserva l’acqua in eccesso, sarà quindi necessario continuare ad assumerla per garantire la giusta idratazione al corpo ed ai suoi organi e tessuti, in modo da garantirne la salute.

Dovete infatti sapere che se il corpo si ritrova senza la quantità sufficiente di liquidi potrà incorrere in alcune condizioni di salute alquanto spiacevole, sperimentando parecchi sintomi di cui la più comune è sicuramente la sete, una reazione scatenata dalle cellule nervose dell’ipotalamo nel cervello.

L’effetto dell’acqua nella dieta

Poiché il corpo umano è ricco d’acqua, i suoi continui sbalzi di livello possono inevitabilmente tradursi in un aumento o in una riduzione di peso.

Molto comune tra la gente è ad esempio la ritenzione idrica, conosciuta anche come edema, che è una condizione d’aumento di peso che solitamente interessa le donne nel periodo premestruale o nella menopausa, a causa soprattutto di un eccesso di liquidi trattenuti dai tessuti.

Mentre una dieta ricca povera di carboidrati causa una perdita d’idratazione, porta automaticamente ad una riduzione del peso, anche se legato spesso alla disidratazione.

Le linee guida per integrare l’acqua nella dieta

In primo luogo, l’assunzione di liquidi è molto importante soprattutto dopo l’esposizione prolungata al sole o dopo un’attività fisica, in maniera da prevenire la disidratazione ed i sintomi correlati.

Se avete sete, però, non tentate di combatterla con una soda o una birra, optate solamente per acqua e succhi di frutta naturali e senza l’aggiunta di zuccheri o conservanti.

Oltre ai liquidi, ci sono molte altre fonti d’acqua che potete utilizzare per mantenere idratato il corpo, potete infatti scegliere di aumentare il consumo di frutta e verdura, che contengono molti altri nutrimenti preziosi per il corpo.

I benefici dell’acqua sulla salute

Nonostante l’acqua non contenga macronutrimenti  è un composto essenziale per la digestione, in quanto migliora l’assorbimento dei vari nutrienti e permette l’eliminazione dei rifiuti. Aiuta inoltre anche la circolazione ed una vasta serie di reazioni biochimiche che avvengono all’interno del corpo, mantenendo tutti gli apparati ed i suoi sistemi operativi sani e produttivi.

Acqua nella dieta

Dieta a dieta

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo acqua nella dieta

salve, io bevo 2 litri di aqua tiepida ogni giorno, cioè 2 bicchieri prima di mangiare, volevo sapere se l'aqua tiepida, fa male? grazie...

Lascia il tuo commento: