Aerofagia: come curarla e come combatterla

Come si può combattere l'aerofagia? L'areofagia è una condizione alquanto sgradevole ed imbarazzante che può veramente danneggiare i rapporti sociali di una persona, oltre alla sua sicurezza e non per ultima anche l'autostima.

Aerofagia che cosa fare? Aerofagia come curarla? Esistono rimedi efficaci? L'areofagia puzzolente si verifica quando una persona ingoia troppa aria, che va a finire così nello stomaco, provocando gas, gonfiore all'addome e frequenti eruttazioni, l'areofagia, però, può anche causare dolore ed è molto difficile da diagnosticare. Ci sono moltissime persone che soffrono di questo disturbo e che provano costantemente quel senso di imbarazzo che li rende inclini a rimanersene chiusi in casa, a causa delle flatulenze e del rilascio di gas che continua ad affliggervi.

Aerofagia: come curarla e come combatterla

Aerofagia


Aerofagia perchè

E' importantissimo conoscere le cause dell'aerofagia, in modo da capire ciò che scatena questa bruttissima condizione e trovare i rimedi più efficaci in base al vostro caso.

Conoscere le cause per curarla:

Stress e nervosismo

Sembra quasi scontato, eppure è una delle cause più comuni da cui deriva l'aerofagia. Per questo motivo dovete cercare di escludere dalla vostra vita ciò che più vi rende nervosi o inclini a soffrire di stress: potete provare a mettervi comodi, leggere un libro, bere un bicchiere di buon vino... Oppure potete prendervi 30 minuti per fare una passeggiata, finito di lavorare, è un ottimo modo per liberarsi dallo stress accumulato durante la giornata!

Consumo di latte e prodotti lattiero-caseari

Purtroppo, le persone intolleranti al lattosio sono moltissime. Quindi, visto la difficoltà digestiva che ha il corpo umano nei confronti del latte, provate a ridurne il consumo. Il latte e i suoi prodotti derivati potrebbe essere la causa principale del gonfiore ed i dolori addominali che vi provocano aerofagia e gas nello stomaco.

Carboidrati

Come i latticini, anche i carboidrati sono dei nutrimenti che dànno origine all'aerofagia. Ciò non significa che dovete tagliare in carboidrati dalla vostra alimentazione! Tutto quello che dovete fare è cercare di individuare quali prodotti contenenti questi macroalimenti causano i sintomi di cui soffrite ogni giorno. Provare a isolarne uno per uno è la strategia ideale per individuare quali sono quelli da evitare.

Bevande gassate

Le bevande gassate sono dei veri nemici del vostro stomaco, la causa principale dell'aerofagia: cole, aranciate, toniche... Dovete assolutamente evitare il consumo di queste bevande, in quanto non fanno altro che gonfiarvi lo stomaco e riempirvi di calorie senza darvi nessun nutrimento.

Altre possibili cause:

  • Problemi alla flora intestinale
  • Consumo di grandi quantità di alimenti ricchi di fibre e malto (come la birra)
  • Disturbi gastrointestinali
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Costipazione
  • Una alimentazione troppo ricca di grassi


Sintomi principali della aerofagia:


Come combattere l'aerofagia causata dalla deglutizione dell'aria?

Come abbiamo detto prima, l'aerofagia è causata anche da un'eccessiva deglutizione dell'aria, che va poi a gonfiare lo stomaco. Basta prestare attenzione quando si mangia o si parla, in modo da evitare di ingoiare l'aria: provate a mettervi una mano davanti alla bocca, se vi accorgete che state per cadere nella fossa!

State attenti anche quando parlate! Anche quando parlate dovete stare molto attenti, molte persone infatti non si accorgono che ingoiano una quantità spropositata di aria mentre discutono o chiacchierano con gli amici. Se poi siete arrabbiati o nervosi, sarà ancora più complicato controllare e assicurarsi di non cadere in tentazione, per questo dovete essere molto, ma molto concentrati. Fate una pausa, cambiate posizione, provate tutte le tecniche per riuscire a parlare correttamente senza ingerire ossigeno.


Alcuni rimedi naturali per l'aerofagia:

  • Mescolare mezzo cucchiaino di zenzero in polvere con un pizzico di ferula assafoetida e un filo di sale in una tazza di acqua calda e bere dopo i pasti;
  • Mescolare 2 cucchiaini di brandy con una tazza di acqua calda e consumare prima di coricarsi a letto;
  • Una goccia di olio di aneto assieme ad un cucchiaino di miele subito dopo i pasti
  • 1 cucchiaino di pepe, 1 cucchiaino di zenzero secco e 1 cucchiaino di semi di cardamomo verde sciolti in acqua calda (da bersi 40 minuti dopo il pasto).

Ecco come potete combattere l'aerofagia e gli scomodissimi sintomi che provoca!

La vostra vita è troppo bella perché venga rovinata da questo fastidiosissimo problema, ecco il motivo per cui dovete impegnarvi al massimo delle vostre capacità per tagliare fuori l'aerofagia da essa.

Aerofagia: come combatterla e curarla naturalmente in poco tempo.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo aerofagia: come curarla e come combatterla

Aerofagia

Grazie, ottima spiegazione e consigli!

Come combattere il malessere dell'aerofagia

Ho trovato molto interessante il modo naturale per combattere questo malessere, avrei gradito qualcosa di piu' preciso sugli alimenti da evitare,grazie comunque.

Lascia il tuo commento: