Alimentazione per perdere peso

Per perdere peso il primo strumento è l'alimentazione corretta ed adatta al tal scopo, poichè con una corretta alimentazione è possibile perdere peso senza troppi sacrifici, continuando a gustare il piacere della buona cucina, semplicemente imparando ad organizzare e scegliere gli alimenti più adatti. Il nostro organismo brucia una certa quantità di calorie per far funzionare gli organi e per permetterci di svolgere le nostre attività quotidiane. Queste calorie che vengono introdotte con la dieta e quelle in eccesso vengono immagazzinate sottoforma di grasso, sì proprio quei fastidiosi cuscinetti.

Alimentazione per perdere peso

Alimentazione perdere peso

Perchè per perdere peso è necessario prestare attenzione alla alimentazione?

Per non ingrassare dunque bisogna mangiare esattamente la quantità di calorie che si utilizzano e, se la matematica non è un’opinione, per dimagrire bisogna mangiarne di meno, oppure bruciarne di più. L’importante è stare attenti a non andare sotto il proprio fabbisogno giornaliero, ovvero quel quantitativo di calorie indispensabili per far funzionare a dovere il nostro organismo.

Attenzione al metabolismo! Spesso si commette l’errore di iniziare una dieta molto ipocalorica con cui si possono ottenere risultati in breve tempo, ma quando si raggiunge il peso desiderato e si torna a mangiare normalmente, si recupera in poco tempo il peso iniziale. Questo succede perché se mangiamo troppo poco il metabolismo rallenta e non è in grado di bruciare velocemente i grassi; non ci si accorge del problema quando si mangia poco, ma non appena si torna ad un’alimentazione normale si scoprono gli amari risvolti di una dieta troppo frettolosa. L’ideale dunque è quello di mantenere il livello calorico un po’ sopra il fabbisogno e aumentare l’attività fisica.

Una corretta alimentazione è fondamentale per assicurare al nostro corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, senza abusare in grassi saturi e colesterolo, dannosi sia per la linea che per la salute. Per avere delle chiare indicazioni possiamo farci aiutare dalla piramide alimentare, un facile schema che rappresenta i diversi gruppi di alimenti e la frequenza con cui andrebbero consumati.

I nutrienti da tenere in considerazione per un’alimentazione equilibrata sono:

  • Carboidrati: dovrebbero essere circa il 55-60% della quota calorica giornaliera. Danno energia all’organismo, gli permettono di svolgere tutte le funzioni del metabolismo e di bruciare i grassi. Fonti principali di carboidrati sono pasta, pane, cereali e riso, meglio se integrali così si aumenta anche la quota di fibra.
  • Proteine: un adulto sano che svolge un’attività fisica non intensa, dovrebbe assumere intorno agli 0,8-1gr di proteine per kg di peso corporeo. Il carico proteico deve essere tenuto particolarmente d’occhio perché assumerne troppo poche può mettere a repentaglio il mantenimento del tessuto muscolare mentre l’abuso può portare seri danni, soprattutto renali. Ricchi di proteine sono la carne, il pesce, le uova e i legumi.
  • Grassi: ebbene sì, anche questi sono fondamentali, nonostante l’obiettivo sia quello di eliminarli. Attenzione però a scegliere i grassi “buoni” e che non superino il 30% delle calorie giornaliere totali (di cui meno del 10% in grassi saturi). Limitare l’apporto di grassi vi farà sicuramente dimagrire e contribuirà alla salute del vostro cuore, ma bisogna assicurarsi che non vengano da fonti animali che sono ricche di colesterolo; meglio preferire un buon pesce, meglio se di acque fredde come il salmone, ricchi dei salutari omega-3.
  • Fibre: cercare di arrivare ad avere una dieta contenente tra i 20 e i 30gr di fibra al giorno. È molto importante avere un buon apporto di fibre perché aiuta il buon funzionamento dell’intestino, ma soprattutto che sia costante per evitare quel fastidioso senso di gonfiore. Ottime fonti di fibre sono verdura, cereali e legumi.
  • Vitamine e Sali minerali: organizzando la vostra alimentazione in modo molto vario non avrete problemi ad assumere questi nutrienti, soprattutto se la dieta è ricca di frutta e verdura. In caso contrario è possibile usufruire di integratori.
  • Acqua: elemento essenziale per il buon funzionamento dell’organismo e per migliorare la digestione. Si consiglia di bere almeno un litro di acqua o bevande al giorno, quota da aumentare d’estate o se si svolge un’intensa attività fisica.

Cosa aspettate ad iniziare? La prima cosa da fare è sostituire un frutto a quei pesanti spuntini fatti con le merendine; portatevi da casa una bella pesca che non ha a da invidiare alle merendine. Esistono talmente tante qualità di frutta che non potrete non trovarne di vostro gradimento e se doveste stancarvi è arrivato il momento di farvi una bella macedonia colorata, un po’ più calorica rispetto al frutto singolo ma sempre gustosa e salutare.

Pian piano cercate di sostituire tutti i dolci con la frutta e tutti gli antipasti improvvisati o gli spizzichi prima di cena con un’insalata, che vi riempirà lo stomaco senza appesantirvi e soprattutto con un apporto calorico molto basso.

La stesura di una corretta alimentazione non riguarda solo il cosa mangiare ma anche il quando: spesso risulta più utile fare 5-6 pasti poco abbondanti al giorno (colazione/pranzo/cena più 2-3 spuntini). Lasciare troppo tempo tra un pasto e l’altro ha come unico risultato quello di farvi arrivare a tavola con molta fame e vi porta a mangiare più del necessario.

Considerazioni finali sulla giusta e corretta alimentazione per perdere peso:

Una volta stabilita un’alimentazione corretta e adatta al proprio stile di vita, si deve iniziare a lavorare perché non basta mettere l’organismo nelle condizioni di bruciare calorie, bisogna bruciarle per davvero, quindi iniziate a camminare almeno mezz’ora al giorno e se vi va fatevi una bella corsa. Ricordatevi che un’attività fisica leggera ma costante è meglio di uno sforzo più intenso una volta alla settimana.

Una corretta alimentazione per perdere peso.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: