Alopecia androgenetica

L'alopecia androgenetica è una patologia purtroppo molto diffusa, che affligge i capelli sia di soggetti maschili e femminili.

L'alopecia androgenetica è un problema dei capelli noto dall'antichità e quando si e’ alla ricerca di un trattamento contro l'alopecia androgenetica può essere difficile sapere da dove iniziare, ci sono tanti prodotti in commercio al giorno d’oggi; vi è solo l’imbarazzo della scelta.

Il miglior modo per iniziare la ricerca e’ quello di prendere tempo per informarsi sulle reali cause della perdita dei capelli, dopo di che sarete in grado di distinguere più chiaramente tra i diversi tipi di opzioni di trattamento disponibili oggi sul mercato.

Alopecia androgenetica

Alopecia androgenetica

La prima cosa da sapere e’ che nella maggior parte dei casi la perdita dei capelli nei maschi e’ causata da una condizione chiamata alopecia androgenetica.

Questa condizione e’ caratterizzata da un'alta concentrazione di un ormone chiamato diidrotestosterone o DHT, nel cuoio capelluto.

Gli uomini che soffrono di alopecia androgenetica perdono i capelli perché i legami del DHT ai recettori degli androgeni sui follicoli piliferi impediscono loro di mantenere un normale ciclo di crescita.

Per questo, il modo migliore per trattare l'alopecia androgenetica e’ l’eliminazione di DHT dal cuoio capelluto; in tal modo è possibile far tornare i follicoli piliferi dei capelli a crescere in modo normale.

Al fine di eliminare il DHT, tuttavia, e’ necessario fermare la reazione chimica che predispone e mette i presupposti all’elevata sintesi di DHT.

Infatti il DHT e’ in realtà frutto dell'interazione tra il testosterone e l'enzima 5 alfa-reduttasi, ecco perché trattare l’alopecia androgenetica significa interferire con questa reazione in modo tale che il DHT non continui a prodursi.

Ciò può essere fatto attraverso diversi trattamenti comunemente chiamati “DHT bloccanti”.

Questi programmi di trattamento hanno dimostrato di ottenere ottimi risultati nel trattamento di perdita dei capelli; essi differiscono un po' nella loro composizione, alcuni sono farmacologici ed altri naturali, quindi sara’ necessario decidere se si è disposti ad utilizzare un trattamento chimico o uno a base di erbe.

Entrambi possono essere estremamente efficaci solo che rispetto ai prodotti a base di erbe, i prodotti chimici spesso inducono effetti collaterali indesiderati.

Un buon trattamento a base di erbe per la grande alopecia androgenetica e’ chiamato Procerin.

Questo completa il programma di trattamento di perdita dei capelli combinando un potente blocco del DHT con una soluzione topica volta a promuovere la crescita dei capelli e rafforzare i vostri follicoli esistenti.

Inoltre, poiché Procerin e’ fatto solo con ingredienti naturali, e’ privo di effetti collaterali rispetto ai suoi omologhi chimici; chi cerca un trattamento di qualità contro la perdita dei capelli dovrebbe porre la dovuta attenzione al trattamento con Procerin.

Alopecia androgenetica negli uomini ed il trattamento della alopecia androgenetica femminile

La perdita dei capelli non avviene solo negli uomini, anche tante donne soffrono di questo problema ma vi sono meno opzioni di scelta in termini di trattamenti.

La condizione nota come alopecia androgenetica femminile e’ una delle principali cause di perdita dei capelli nella donna; trovare il giusto trattamento per questo tipo di problema può sembrare un compito difficilissimo, ma una volta capite le cause di questa condizione, ci si potrà organizzare per valutare le opzioni per una cura adeguata.

Lo sviluppo dell’alopecia androgenetica femminile molto spesso trattasi di una condizione non evidente e manifesta fin da subito, in genere inizia con un graduale assottigliamento della crescita di nuovi capelli e potrebbe rivelarsi oltremodo devastante se persiste nel lungo termine.

Quando si tratta di curare l'alopecia androgenetica femminile e’ importante iniziare da subito, ma diventa altresì indispensabile sapere ed essere coscenti di ciò di cui si va alla ricerca scegliendo un determinato prodotto curativo al fine di poter trattare la patologia nel modo più appropriato possibile.

Poiché i capelli sono prevalentemente costituiti da proteine, il modo migliore per iniziare il trattamento contro l'alopecia androgenetica femminile e’ quello di assicurarsi preventivamente che i propri follicoli piliferi siano abbastanza ricchi di questo elemento vitale su cui lavorare col trattamento scelto; in caso contrario si possono introdurre delle proteine di alto valore biologico attraverso la dieta, ma considerate che il vostro corpo potrebbe non essere in grado di farne buon uso in caso di carenze di altre vitamine.

A tal fine è bene ricordare che in caso di insufficienti quantità di microelementi utili per consentire al corpo di metabolizzare gli aminoacidi (i costituenti elementari delle macro molecole proteiche), i vostri capelli non saranno in grado di crescere normalmente e naturalmente.

Il miglior approccio al trattamento dell’alopecia androgenetica femminile e’ quello di iniziare con un integratore alimentare che include elementi come la vitamina B6, biotina, acido para-ammino benzoico e magnesio; questi elementi rappresentano ciò di cui il vostro corpo ha bisogno per avviare i processi di sintesi proteica nel modo più adeguato.

L’ideale sarebbe disporre di tutti questi fondamentali elementi in una preparato ad uso topico da applicare direttamente sul cuoio capelluto.

Ciò perché una preparazione topica sarebbe in grado di fornire tali elementi direttamente al sito anatomico (cuoio capelluto) che lo richiede, quindi, consentendo di attaccare in modo eccellente e diretto il problema dell’alopecia femminile.

Un grande prodotto che unisce tutti questi elementi si chiama Sephren; trattasi di un integratore dietetico che presenta nel suo spettro costitutivo una schiuma ricca di nutrienti ed agenti idratanti.

Inoltre, poiché Sephren e’ realizzato utilizzando solo ingredienti naturali, può essere utilizzato senza preoccuparsi di incorrere in eventuali effetti collaterali che talvolta si verificano con trattamenti chimici adottati per curare l'alopecia; per questo motivo e’ sicuramente un prodotto di cui vale la pena valutarne l’acquisto.

Pertanto, il consiglio migliore a riguardo del preservamento dell’integrità e salute dei follicoli piliferi ed annessi piliferi del cuoio capelluto è innanzitutto la ricerca eziopatogenica del problema per poi vagliare le potenziali possibilità curative.

Quindi per gli uomini se il problema consistesse in elevate concentrazioni di DHT del cuoio capelluto sarebbe auspicabile contrastare il legame tra l’enzima 5-alfa reduttasi ed il testosterone.

Come esposto all’inizio dell’articolo, la soluzione più salubre sarebbe il trattamento col prodotto naturale descritto; esistono anche dei farmaci inibenti la conversione di testosterone in DHT che si rivelano essere molto efficaci all’uopo ma non privi di effetti collaterali su diversi livelli.

Invece per le donne, il rimedio più opportuno sarebbe una diagnosi tempestiva del problema per poi intervenire come sopra indicato.

Ad ogni modo, anche lo stress contribuisce in modo sensibile ad enfatizzare i fenomeni di alopecia negli individui di sesso maschile quanto in quelli di sesso femminile.

Non meno importante è il quadro alimentare-dietetico del singolo.

Un’alimentazione non equilibrata nelle quantità e percentuali dei nutrienti e nei rapporti tra loro nell’ambito di ogni singolo pasto rappresenta sicuramente un importante fattore stressogeno endogeno.

Pertanto, controllate il vostro stile di vita ed approccio nutrizionale ed apportate le opportune modifiche se il vostro stato di salute generale e nella fattispecie quello del vostro cuoio capelluto rientra tra i vostri interessi prioritari igienico-profilattici.

Importanti informazioni dedicate alla alopecia androgenetica...

Capelli: bellezza capelli

Lascia il tuo commento: