Ambrosia: ambrosia artemisiifolia

Ambrosia o Ambrosia artemisiifolia è una pianta impiegata in omeopatia per le sue proprietà, di origine nordamericana e appartenente alla famiglia delle Asteracee, diffusa un po’ ovunque, con grande preoccupazione da parte dei soggetti asmatici che sono fortemente allergici al polline in essa contenuto. L’Ambrosia artemisiifolia è attualmente considerata una delle maggiori cause di pollinosi estiva.

Ambrosia: ambrosia artemisiifolia

Ambrosia

Ambrosia artemisiifolia

Nome tassonomico:
Ambrosia artemisiifolia Linneo
Portata geografica
Zona nativa: Stati Uniti, Canada, Messico.
Diffusione: Europa, Asia, Sud America, Guatemala, Cuba, Giamaica, Guadalupa, Martinica, Maritius, Australia, Nuova Zelanda, Hawaii.

Sinonimi della pianta:

  • Ambrosia absynthifolia
  • Ambrosia artemisiifolia L. subsp. diversifolia  
  • Ambrosia artemisiifolia L. var. jamaicensis
  • Ambrosia artemisiifolia L. var. octocornis
  • Ambrosia artemisiifolia L. var. quadricornis
  • Ambrosia artemisiifolia var. artemisiifolia,
  • Ambrosia artemisiifolia var. elatior
  • Ambrosia artemisiifolia var. elatior f. villosa
  • Ambrosia artemisiifolia var. paniculata
  • Ambrosia diversifolia
  • Ambrosia elata  
  • Ambrosia elatior L.,
  • Ambrosia elatior L. var. heterophylla
  • Ambrosia glandulosa
  • Ambrosia heterophylla
  • Ambrosia longistylus
  • Ambrosia monophylla
  • Ambrosia paniculata
  • Ambrosia simplicifolia
  • Iva monophylla

Nomi comuni nel mondo:

  • Ambroisie feuille d'artemisia (francese-France)
  • Ambroisie annuelle (francese-France)
  • Ambroisie leve (francese-France)
  • Ambrosia aux feuilles d'artemisia (francese-France)
  • Ambrosia con foglie di atremisia (italiano-Italia)
  • Ambrosia de hojas de ajenjo (spagnolo)
  • Ambrozja bylicolistna (Polonia)
  • Ambrozja bylicowata (Polonia)
  • Annual ragweed (inglese)
  • Artemisia del Pais (Spagna)
  • Aufrechte Ambrosie (tedesco-Germania)
  • Aufrechtes Traubenkraut (Svizzera tedesca)
  • Bastard wormwood (inglese-Regno Unito)
  • Beifuambrosie (tedesco-Germania)
  • Beifussblttriges Ambrosie (tedesco-Germania)
  • Beifussblttriges Traubenkraut (tedesco-Germania)
  • Beiskambrosia (Norvegia)
  • Bitterweed (inglese)
  • Blackweed (inglese-Canada),
  • Bynke-Ambrosie (Danimarca-Danimarca)
  • Carrot-weed (inglese-Canada)
  • Common ragweed  (inglese)
  • Hay-fever weed  (inglese-Canada),
  • Hog-weed  (inglese)
  • Hohes Traubenkraut (tedesco-Germania)
  • Kietine ambrozija (lituano-Lituania)
  • Low ragweed  (inglese)
  • Malrstambrosia (Svezia)
  • Marunatuoksukki (Finlandia)
  • Parlagfu (Ungheria)
  • Petite herbe poux (francese-Canada )
  • Pujulehine ambroosia (Estonia)
  • Ragweed (inglese)
  • Roman bitterweed  (inglese-Canada)
  • Roman wormwood (inglese)
  • Rmischer Wermut (tedesco-Germania)
  • Shinners ragweed (inglese-Corea del Sud)
  • Short ragweed (inglese )
  • Small ragweed (inglese)
  • Stalin weed (inglese-Ungheria)
  • Stammerweed (inglese-Canada)
  • Stickweed (inglese-Canada),
  • Vadkender (Ungheria)
  • Vermellapu ambrozija (lettone-Lettonia)

Ambrosia artemisiifolia:

L'Ambrosia artemisiifolia è una pianta erbacea annuale estiva, comunemente nota con il nome di "ambrosia". Molto diffusa in Europa, parte dell'Asia e in Australia,  anche se non è una specie estremamente competitiva e aggressiva, è principalmente considerata come una pianta infestante, molto nociva, che interferisce con altre colture coltivate. L'effetto principale di questa pianta è la quantità abbondante di polline prodotto dai fiori maschili che rappresentano forti allergeni per le persone sensibili, aggravando i loro problemi di salute con sintomi come rinite, asma ed irritazioni della pelle.

Descrizione

L'Ambrosia artemisiifolia è una pianta erbacea annuale estiva, con molti rami  che possono raggiungere altezze di 1-2 metri, ed un fusto scanalato, rossastro e peloso. Le foglie sono dentate e raggiungono  lunghezze dai 4 ai 10 cm. Le cime delle foglie sono verdi e pelose, con peli bianchi sul lato inferiore della foglia. I fiori maschili sono verdi, piccoli, di 4-5 mm, spesso cadenti. I fiori femminili si trovano presso le foglie superiori, sessili, e sono poco appariscenti, sono riunite in piccoli gruppi o si presentano singolarmente. Il frutto dell’ambrosia è un achenio legnoso di 3-4 mm di lunghezza e 1-2 mm di larghezza, simile ad una corona. Le foglie sono di colore verde brillante su entrambi i lati con le nervature biancastre.

Luoghi di nascita, crescita e sviluppo: aree agricole, rurali, urbani.

Descrizione dell’ habitat

L’Ambrosia si trova comunemente in molti siti,anche particolari: strade, ferrovie, cave di ghiaia, cantieri, campi coltivati, corsi d'acqua, aree urbane e giardini privati sono tutti i siti nei quali questa specie si stabilisce e prolifica. Preferisce il pieno sole e le zone calde, con terreni ricchi di sostanze nutritive e leggermente aciduli e può tollerare condizioni di terreno molto asciutto. La trama del terreno non gioca un ruolo importante nella nascita dell’ambrosia, ma lo spessore dello strato organico è inversamente proporzionale alla sua presenza.

L'impatto generale

L'ambrosia è un aeroallergene stagionale da fine estate a inizio autunno. In studi condotti in Europa e Nord America, circa il 10-15% della popolazione mondiale è sensibile al polline di ambrosia che causa riniti, asma e dermatite. L’ambrosia è anche considerata un parassita infestante nelle colture agricole come il girasole, la barbabietola da zucchero, il mais e altre colture cerealicole.  Può causare malattie nel bestiame che la  ingerisce.

Usi

Un olio essenziale di ambrosia agisce come antimicrobico, avendo composti antibatterici e antifungini.

Gestione delle informazioni

Misure preventive: siccome l’ambrosia è una pianta altamente infestante, la prevenzione è sempre l’arma migliore. Le misure preventive includono il mantenimento vegetazione sana, il rilevamento di eventuali ceppi appena nati, la sorveglianza e la gestione del territorio; e per quanto riguarda la prevenzione del pascolo, si deve provvedere all’approvvigionamento di fieno e mangimi per animali, insieme a sementi agricole acquistati appositamente. Nel 2008, gli scienziati europei hanno pubblicato un invito ad agire per motivare le autorità competenti ad adottare misure preventive che possano impedire un’ulteriore diffusione dell'ambrosia e a controllare le infestazioni già presenti.

Proprietà ed indicazioni terapeutiche

Molti studi hanno dimostrato che, se correttamente eseguito, un test cutaneo effettuato con l'estratto di polline di ambrosia può essere utile nella diagnosi di allergia al polline di ambrosia. L'immunoterapia, con il dosaggio appropriato di questo estratto, è efficace nel ridurre i sintomi della febbre da fieno e l’asma derivante dall'esposizione al polline di ambrosia, e si crede che l’estratto di polline di ambrosia possa essere combinato con l’estratto di ambrosia gigante, anche se non vi sono ancora studi definitivi che affermino con certezza tale efficacia potenziata.  Questa forma di trattamento è raccomandato per i pazienti che non possono evitare l'esposizione ai pollini e che non ottengono un sollievo dei sintomi soddisfacente da altri farmaci, come gli antistaminici. Variazioni immunologiche derivanti dal trattamento a breve estratto di polline di ambrosia si ritiene che includano ipersensibilizzazione al prodotto o reazioni allergiche alterate.

Possibili effetti collaterali e controindicazioni

Non ci sono controindicazioni assolute per l'uso di estratto di polline di ambrosia nella diagnosi e nel trattamento di allergia all'ambrosia. Se usato in conformità con i principi accettati dai test cutanei e dal trattamento immunoterapeutico, l'estratto è considerato sicuro ed efficace.

Effetti collaterali si verificano nelle situazioni seguenti:

  1. estrema sensibilità verso l'estratto, come dimostrato da anafilassi precedente, a seguito di test cutanei o iniezione sottocutanea
  2. recente infarto miocardico
  3. gravidanza

Importante: l’estratto di polline di ambrosia non deve essere somministrato a persone che non sono sensibili al polline di ambrosia, poiché porterebbe ad una sensibilizzazione verso l’allergene, scatenando un’allergia da reazione, a lungo andare.

Avvertenze

I medici che decidono di amministrare l’estratto di polline d’ambrosia dovrebbero avere familiarità con l'uso clinico di estratti allergenici e disporre delle attrezzature di emergenza necessarie e di farmaci disponibili per il trattamento di reazioni allergiche sistemiche.
L'iniezione di estratto di polline di ambrosia può causare gravi reazioni locali e/o sistemiche, e anche shock  anafilattico in alcuni individui più sensibili. Per minimizzare questo rischio potenziale, la sensibilità relativa del paziente deve essere valutata in base alla sua storia allergica e da osservazioni cliniche. I pazienti devono essere informati di questo rischio prima di effettuare il test della pelle e l'immunoterapia.
Il dosaggio deve essere ridotto quando si inizia con un paziente che non ha mai ricevuto questo trattamento. Qualsiasi sintomo evidente di una qualsiasi reazione locale o generalizzata richiede una riduzione del dosaggio durante le fasi iniziali di iposensibilizzazione così come durante la terapia di mantenimento.

Informazioni sulla pianta Ambrosia ambrosia artemisiifolia.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: