Andare in piscina fa dimagrire

La piscina è il top per dimagrire, in piscina i modi per allenarsi con semplicità ma efficacia, sono davvero tantissimi.

Andare in piscina non serve solo per dimagrire, il nuoto, tonifica, rafforza i muscoli e aiuta a perdere calorie. Infatti è uno degli sport più completi per quanto riguarda la costruzione del fisico. Spesso viene consigliato ai ragazzi adolescenti per aiutare il loro corpo a formarsi durante la crescita. Oltre a tonificare a sviluppare la massa muscolare, il nuoto è perfetto per migliorare la circolazione e prevenire eventuali malattie cardiovascolari.

Andare in piscina fa dimagrire

Dimagrire in piscina

Il nuoto, tonifica, rafforza i muscoli e aiuta a perdere calorie. Infatti è uno degli sport più completi per quanto riguarda la costruzione del fisico. Spesso viene consigliato ai ragazzi adolescenti per aiutare il loro corpo a formarsi durante la crescita. Oltre a tonificare a sviluppare la massa muscolare, il nuoto è perfetto per migliorare la circolazione e prevenire eventuali malattie cardiovascolari.

Oltre a dimagrire

Migliora la respirazione ed è consigliato molto agli anziani per tutti questi motivi. Nuotando molto si consumano tantissime calorie e quindi è molto probabile che le persone che praticano questo sport, possano avere un appetito fuori dalla norma. Ovviamente per poter perdere peso e perché il nuoto sia efficace, bisogna praticarlo regolarmente, almeno due volte a settimana e se possibile anche tre.

Esistono differenti modi da sfruttare per poter dimagrire e anche differenti stili natatori, alcuni più efficaci di altri, eccone alcuni

  • Acquagym: consigliato soprattutto alle donne di mezz'età, aiuta a smaltire cellulite e a rassodare i fianchi. Non essendo dinamico come il nuoto vero e proprio, non è molto efficace, poiché spostare l'acqua richiede uno sforzo notevole ma lo si fa da fermi.
  • Rana: Anche questo stile non è efficacissimo, utile soprattutto per le gambe, aiuta il corpo a rilassarsi e a tonificarsi, ma non consuma abbastanza calorie come altri stili più faticosi.
  • Stile libero: Questo è perfetto, aiuta a consumare un sacco di energie e bisognerebbe ripeterlo almeno quattro, cinque volte di fila. Alternato alla rana, si crea un mix perfetto tra riposo e spreco efficace di calorie.
  • Stili più faticosi: Delfino, farfalla sono stili estremamente faticosi e percorrere già solo quattro cinque vasche aiuta a consumare un sacco di energie, con il rischio però che poi non si abbia più la forza di poter proseguire nel nuoto. In sostanza sarebbe meglio riuscire a percorrere più vasche possibile durante un ora di orologio.

È consigliabile, se avete appena iniziato a nuotare, che prima di entrare in acqua facciate un po' di stretching, per evitare di avere dei crampi mentre state nuotando. Inoltre, se possibile, non cercate da subito di battere dei record personali, ma concentratevi inizialmente sui tempi di riposo e andateci molto cauti. Dopo due tre settimane di esercizio, potrete cominciare a viaggiare tranquillamente senza esagerare. Alternare la pesistica al nuoto è di aiuto nella costruzione della massa muscolare e per la definizione del corpo.

Molte riviste online danno molta importanza all'acquagym, anche se in realtà l'acquagym dovrebbe essere utile a tutte quelle persone che hanno problemi di mobilità o di circolazione. Purtroppo il processo di dimagrimento attraverso questa nuova forma di ginnastica acquatica è molto lungo e spesso inutile. Consiglierei alle persone e soprattutto ai giovani di concentrarsi sul nuoto vero e proprio per potersi sentire in forma e per migliorare le proprie condizioni fisiche.

Il fumo e l'alcool diventano enormi nemici di un nuotatore, poiché ne risente pesantemente attraverso la respirazione e il coordinamento dei movimenti. Un programma completo e una buona forza di volontà, aiutano un nuotatore medio ad essere in forma in meno di tre mesi. Ho praticato questo sport per diverso tempo e assicuro che anche una volta che si è a riposo, ma lo si applica da diversi anni, la massa muscolare rimane intatta se si continua a fare una vita sana. La differenza tra il nuoto e la palestra è che la massa muscolare creata attraverso la pesistica rischia di diventare grasso.

Andare in piscina è una attività fisica utile per dimagrire e per il benessere.

Dimagrire facilmente

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo andare in piscina fa dimagrire

andare in piscina fa dimagrire

Sono d'accordo con chi ha scritto l'articolo. Penso anch'io, che a 74 anni mi cimento ancora con il nuoto, sia uno sport salutare per chi non ha problemi legati ai reumatismi comunque rilassa anche lo spirito oltre a rassodare il corpo. Cordiali saluti.

Lascia il tuo commento: