Angelica

La pianta di angelica è un arbusto utilizzato da centinaia di anni tra i rimedi erboristici per i più svariati tipi di problemi legati alla salute e tradizionalmente veniva data ai soldati come tonico in quanto credevano potesse aumentare l’energia dell’individuo e renderlo immune a diverse infezioni, anche se l’impiego più comune veniva fatto dai paesi orientali ed in particolar modo dalla medicina tradizionale Cinese.

Angelica

Infuso e tintura di angelica

L’angelica è oggi commercializzata in tutto il mondo che ormai è a piena conoscenza delle proprietà della pianta officinale che, se assunta in modo corretto, risulta davvero efficace per un numero impressionante di condizioni di salute.

Infuso di angelica

Versare 1/4 di litro d'acqua bollente su 1 cucchiaino di radice sminuzzata o in polvere, lasciare riposare per 10 minuti, poi filtrare. Bere la tisana calda, non zuccherata, 3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti. In caso di gonfiori mescolare parti uguali di angelica, semi d'anice, finocchio, cumino e coriandolo.

Tintura di angelica

Versare 20 g di radice rssiccata e sminuzzata in 100 ml di acquavite al 70%, lasciare riposare per 10 giorni, poi filtrare. Al bisogno assumere 10-20 gocce con un po' d'acqua.

Sciacqui con angelica

In caso di infiammazioni alla gola e alla trachea fare gargarismi e sciacqui con la tisana più volte al giorno.

Vino all'angelica

Versare 50 g di radice in 0,7 I di vino bianco, lasciare riposare per 10 giorni, poi filtrare. Bere 1 bicchierino mattino e sera.

Frizioni all'angelica

Versare 1 g di essenza di angelica e 6 g di canfora in 1 litro di acquavite al 70%, lasciare riposare per 5 giorni, poi filtrare.

Bagni all'angelica

Versare 100 g di radice in 1 litro d'acqua, fare bollire er 5-10 minuti, poi filtrare aggiungere il decotto
all'acqua per il bagno.

Le foglie della pianta di angelica sono famose per essere incluse in moltissimi trattamenti che affliggono il sistema bronchiale, risultando particolarmente efficace per risolvere i problemi alle vie aeree anche di carattere infiammatorio, dato che l’angelica riesce a ridurre l’irritazione e lenire il dolore provocato dai virus che attaccano costantemente le membrane del sistema respiratorio.

Un altro esempio delle proprietà dell’angelica riguarda il suo impiego nella medicina cinese, che utilizza le sue radici per alleviare i dolori mestruali, oltre che come tonico per affrontare in maniera più tranquilla il parto ed il periodo successivo alla nascita del bambino, solitamente caratterizzato da continue contrazioni dell’utero.

Un altro beneficio che potete ricevere dalle foglie di angelica riguarda la salute del fegato che solitamente viene afflitto da una gran quantità di tossine e composti dannosi per la sua struttura e l’angelica agisce come un ottimo disintossicante aiutando l'organismo ad aumentare la sua capacità di liberarsi da tali composti ed aumentare il suo livello di immunità nei confronti di malattie e problemi di vario genere.

L’angelica è considerata dagli erboristi un'ottima soluzione per trattare naturalmente i problemi che affliggono la maggior parte delle persone anziane come costipazione, disturbi respiratori e digestivi, reumatismi, artrite e perdita di appetito.

Una pratica antica sfrutta il potere dell’olio estratto dall’angelica per svolgere dei massaggi stimolanti per l’epidermide ed i suoi tessuti anche in profondità, promuovendo la loro salute e restituendo tonicità ed elasticità agli strati cutanei, trattamento che risulta allo stesso tempo medico che cosmetico, dato che migliora l’aspetto esteriore e la funzionalità interna combinando efficacemente l’effetto dell’angelica.

Olio essenziale di angelica

In commercio potete trovare due tipi di olio essenziale ricavato dall’angelica, uno estratto dalla distillazione dei suoi semi, mentre l’altro delle radici, che molto spesso vengono combinati in maniera davvero efficace per dar vita ad un trattamento benefico per l’intero organismo.

Sebbene dai semi è possibile ricevere una quantità maggiore di olio essenziale quello delle radici resta tutt’ora quello più concentrato ed efficace per l’organismo, impiegato dalla maggior parte dei trattamenti di salute.

Un consiglio utile per la salvaguardia del vostro corpo è quello di non applicare mai l’olio essenziale sulla vostra cute se a stretto contatto con i raggi solari, in quanto può portare allo sviluppo di dermatite o ulcere della pelle.

Gli usi dell’olio essenziale di angelica

L’olio essenziale di angelica risulta particolarmente efficace per trattare patologie reumatiche, infezioni virali, indigestione, flatulenza, coliche renali e infezioni al tratto urinario.

Come utilizzare l’olio essenziale di angelica

L’olio essenziale di angelica può venir utilizzato in maniera topica sulla pelle per trattare ferite, cicatrici e contusioni.

La preparazione è molto semplice in quanto basta mescolare 5 gocce di olio d’angelica con due cucchiai di olio vettore come quello d’oliva o di mandorla, applicandolo tre volte al giorno sulla zona che desiderate beneficiare fino a completa guarigione.

Questa soluzione non prevede alcun tipo di effetto collaterale, a patto che non venga esposta alla luce solare o ultravioletta subito dopo l’applicazione e fino a completo assorbimento del composto.

Angelica tisane e olio essenziale

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: