Anice verde

Anice verde - Le proprietà culinarie e salutistiche di questa pianta erano già conosciute dagli antichi greci ed egizi i quali usarono la pianta per trattare problemi digestivi e per alleviare il mal di denti. Un medico e botanico spagnolo tradusse le opere di Discoride il quale per l'anice scrisse che "risana l'alterazione e il cattivo odore dell'alito".

Anice verde

Anice verde

L'Anice è una pianta erbacea, originaria del Mediterraneo orientale, alta fino a 80 cm della famiglia delle Umbelliferae, con fusto eretto e fiori bianchi riuniti in infiorescenze umbrelliformi. Il frutto è un achenio fortemente aromatico. La pianta fiorisce nei mesi di luglio e agosto.

Parti utilizzate: Si utilizzano i frutti (detti erroneamente semi).

Tempo balsamico: Fine agosto- inizio settembre.

Composizione: Le sue proprietà riguardano soprattutto l'olio essenziale presente nei frutti, ricco in anetolo e carvacrolo.
Sono presenti, inoltre anche dei flavonoidi, furocumarine, steroli e proteine.

Preparazione e uso :

  • Infuso: si prepara con un cucchiaino (circa 3 g) di frutti per 1 tazza d'acqua.
  • Olio essenziale
  • Estratto secco: l'estratto secco dei frutti si trova spesso sotto forma di capsule.

Proprietà salutistiche :

L'anice ha azione carminativa, aperitiva, tonificante dello stomaco e digestiva. Insieme al finocchio e al cumino entra nella composizione delle piante regolatrici dell'attività gastrointestinale. Agisce come espettorante sull'apparato respiratorio facilitando l'eliminazione del muco. Sulle ghiandole mammarie esercita un'attività galattogena (aumentando la produzione del latte).

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: