Ansia da prestazione: combattere l' ansia da prestazione

Ansia da prestazione? Come combatterla? Quali sono le cause dell'ansia da prestazione? L'ansia da prestazione e' un problema che affligge moltissimi uomini e donne al mondo, anche se solitamente affligge maggiormente il sesso maschile; in ogni caso l'ansia da prestazione è un vero e proprio disagio per la vita di una persona, che andrà a veder intaccare la propria autostima e la propria forza di volontà.

L'ansia da prestazione è una delle sensazioni che colpisce l'uomo quando si trova in una situazione di disagio, paura o timore, e può portare a diversi risultati: nel vostro caso, e cioè l'ansia da prestazione, questo vi provoca l'impossibilità di raggiungere l'erezione (disfunzione erettile) o di mantenerla per il tempo necessario a soddisfare il partner.

Ansia da prestazione: combattere l' ansia da prestazione

Ansia da prestazione

Perdendo la vostra capacità di avere un rapporto sessuale completo perderete anche la sicurezza in voi stessi, soffrendone anche dal punto di vista relazionale non solo con la vostra compagna, ma anche con le altre persone con cui avete a che fare ogni giorno.

È arrivato il momento di dire addio per sempre a questo problema, l'ansia da prestazione deve uscire dalla vostra vita fin da subito: ecco perché oggi vi spieghiamo i passi fondamentali per combattere l'ansia da prestazione e i disagi ad essa correlati.

Consigli per sconfiggere l'ansia da prestazione

Primo passo

Il primo passo per combattere l'ansia da prestazione è proprio ammettere il problema con il vostro partner. Dovete metterlo al corrente di cosa vi succede, delle vostre sensazioni e delle vostre paure. Se compiete questo primo, importantissimo passo, riuscirete ad iniziare la battaglia contro l'ansia da prestazione assieme alla vostra compagna, sicuramente l'alleato più forte che potete trovare.

Secondo passo

Un altro passo fondamentale per far fronte all'ansia da prestazione è assicurarsi che le sue cause non siano di natura medica. Potete esclutere il problema fisico sottoponendovi ad un check-up completo. Soprattutto nel caso in cui uno dei due parnter sperimenti dolore durante il coito, è necessario informare il medico curante del disagio, anche se trovate il fatto imbarazzante.

Terzo passo

Godetevi appieno il piacere dei preliminari! Sperimentando nuove sensazioni con il vostro partner riuscirete a guadagnare una maggior tranquillità e pace mentale, che vi permetterà in seguito di avere un rapporto completo di penetrazione. I preliminari e il feeling con il vostro partner è fondamentale, se volete combattere l'ansia da prestazione.

Quarto passo

Trovate la maniera di darvi piacere anche senza dover ricorrere alla penetrazione: giocherellate con le mani, praticate sesso orale, fate giochi di ruolo o date sfogo a tutte le vostre fantasie sessuali; è questo uno dei trucchi per mettervi a vostro agio e riuscire finalmente a sconfiggere l'ansia da prestazione.

L'importante è che il rapporto sessuale avvenga naturalmente seguendo il corso degli eventi, non deve essere un appuntamento fissato sul calendario.

Quinto passo

Se per caso non riuscite a raggiungere l'erezione nonostane abbiate provato i punti precedenti, provate a prendervi una pausa di almeno due settimane senza provare a fare sesso. Il tempo di pausa vi aiuterà ad alleggerire la tensione legata all'ansia da prestazione, dandovi uno stimolo maggiore la prossima volta che vi troverete in intimità con il vostro partner. Questo sì che è un trucco utilissimo per far fronte all'ansia da prestazione.

Sesto passo

Se i rimedi che vi abbiamo consigliato fino adesso non vi risultano efficaci, il nostro consiglio è quello di affidarsi ad uno psicologo. Uno specialista in ansia da prestazione sessuale può lavorare con voi, a livello di coppia, per risolvere il vostro problema.

Questo può comportare la psicoterapia, che è una forma di "terapia della parola". Essa consente ad entrambi i partner di parlare dei propri sentimenti e del proprio pensiero, al fine di trovare la cause della vostra ansia da prestazione.

Settimo passo

L'ultima spiaggia è quella di provare ad assumere un farmaco specifico per il vostro caso: il vostro medico può prescrivervi uno dei tanti medicinali contro la disfunzione erettile disponibili in commercio. La loro azione permetterà un maggiore flusso di sangue nei tessuti del pene facendoli raggiungere l'erezione tramite lo stimolo sessuale, ed il loro effetto può durare fino a 36 ore.

Ecco quindi sette rimedi per combattere l'ansia da prestazione ed i disagi che vi porta nella vostra vita di coppia!

Ansia da prestazione (cause e consigli per combatterla e curarla)

Malattie

Lascia il tuo commento: