Arnica in omeopatia

il fiore della pianta di Arnica ricco di proprietà è indicato in omeopatia nella cura di shock provocati da lesioni o da particolari situazioni psicologiche, ed è efficace in caso di contusioni e distorsioni ed è un fiore dai petali gialli, solari e luminosi che cresce prevalentemente nelle zone montane dell'Europa e della Siberia. L'Arnica, ottenuto dall'intera pianta fiorita, e un rimedio di pronto soccorso per le lesioni e gli shock psicofisici causati da un lutto, un incidente, un intervento chirurgico o anche dal parto.

Arnica in omeopatia

Arnica

L'arnica è impiegata per uso interno stimola la guarigione dei tessuti danneggiati e aiuta ad attenuare emorragie, gonfiori e dolori; inoltre lenisce tutte le forme di eruzioni cutanee ed e indicato contro disturbi muscolari e articolari.

L'Arnica è anche efficace nella cura di emorragie congiuntivali, vista affaticata e febbre.

Il tipo Arnica ha un colorito a macchie rosse diffuse.

Spesso irrequieto e scontroso, soffre di forti dolori e di un senso di spossatezza in tutto il corpo.

Quando sta male rifiuta di ammetterlo e di consultare il medico.

Preferisce la solitudine.

Azione terapeutica L'Arnica svolge un'azione stimolante sulla circolazione ed è indicato in caso di infiammazioni cutanee ed emorragie interne ed esterne.

Inoltre, ha un effetto calmante sul sistema nervoso ed è efficace in seguito a uno shock e in tutu gli stati di debolezza generale accompagnata da grande nervosismo.

Principali campi d'applicazione In seguito a un sovraffaticamento fisico o una ferita, il tipo Arnica lamenta dolori pungenti o strazianti, che vanno dalla superficie esterna del corpo versol'interno.

Accusa forti mal di testa, soprattutto frontali, con sensazione di rimbombo.

I tipi Arnica sono colpiti spesso da vene varicose, eruzioni cutanee e infiammazioni delle membrane mucose. Le loro ferite sanguinano abbondantemente e stentano a guarire.

Soffrono di disturbi di varia natura: alle vie respiratorie, che possono portare a una tosse persistente, dolori muscolari e articolari, come osteoartrosi, crampi, contusioni e distorsioni, traumi, emorragie congiuntivali, acne, vista affaticata e febbre accompagnata dalla sensazione di caldo alla testa e freddo in tutto il corpo.

Preparazione del rimedio L'Arnica viene preparato con l'intera pianta.

Per uso interno è efficace la tintura estratta dalla radice madre, mentre per uso esterno quella preparata con tutta la pianta fiorita.

Disturbi principali

  • Irritabilità
  • Tendenza a non"trovare le parole"
  • Insonnia
  • Sovraffaticamento
  • Sensazione di bruciore interno al corpo
  • Emicranie periodiche
  • Sensibilità nel pettinare i capelli
  • Infiammazione dei tessuti connettivi
  • Emorragie e dolori dopo trattamenti odontoiatrici
  • Sensazione di costrizione al torace e mancanza di respiro
  • Attacchi di tosse dolorosi di notte
  • Infiammazioni acute delle tonsille e dei polmoni
  • Espettorazione viscosa, a volte striata di sangue
  • Gonfiori
  • Rigurgito amaro; alitosi
  • Forti dolori addominali; dissenteria
  • Dolori agli arti e alle articolazioni
  • Dolori ischiatici pungenti nella regione lombare
  • Vene varicose marcate sulle gambe
  • Tendenza alle emorragie
  • Ipersensibilità cutanea

 

L'arnica e l'omeopatia...

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo arnica in omeopatia

Arnica in omeopatia

sto scoprendo il mondo delle piante a me nuovo, che dire meraviglioso, dovremmo crederci di piu' tutti, allontanandoci dalla tradizionale medicina allopatica. GRAZIEEEEEEEEE

Lascia il tuo commento: