Aromaterapia oli essenziali

In aromaterapia gli oli essenziali ed essenze possono venire impiegati in diversi modi ed essenzialmente sono fluidi molto profumati estratti da fiori, foglie e frutti di erbe e piante, grazie all'antica arte dell'alambicco.

L'aromaterapia per bocca:

Mettere una o due gocce di aroma su mezza zolletta di zucchero e mandare giù, due o tre volte al giorno, ai pasti.

Un'altra maniera di prenderli, consiste nel diluire tre grammi di essenze in cinquanta grammi di alcol a 90 gradi.

La tintura aromatica viene somministrata nella misura di dieci o quindici gocce, tre volte durante la giornata.

Aromaterapia oli essenziali

aromaterapia oli

L'aromaterapia attraverso i suffumigi:

Sono inalazioni di vapore d'acqua arricchite con essenze odorose, semplici o miscelate in vario modo, allo scopo di ottenere effetti disinfettanti, calmanti, balsamici o decongestionanti su naso, gola e bronchi.

Come fare i suffumigi:

preparare un piccolo recipiente con 200 o 300 millilitri di acqua tenuti a bollore, versare più volte due o tre gocce di essenze di menta o mirto o eucalipto.

Inalare con il naso, per dieci minuti, coprendo la testa con un asciugamano, per non disperdere l'aroma.

Si può usare anche l'inalatore da riempire con acqua bollente a cui aggiungere da tre a cinque gocce di essenza.

I suffumigi sono adatti alla cura di bronchiti, tossi secche, sinusiti, raffreddori, mal di gola, influenze.

L'aromaterapia con inalazioni secche:

Far cadere dieci gocce di essenze su un fazzoletto pulito.

Poi, tenendolo davanti al naso, inspirare a più riprese, fino a quando l'aroma non sia quasi comparso.

Ripetere per tre volte al giorno nel raffreddore, nelle sinusiti, nelle influenze e nelle bronchiti.

Le inalazioni "asciutte" sono utili in viaggio o in ufficio.

L'aromaterapia fatta con le frizioni:

Versare tre o quattro gocce di aroma nella zona del corpo su cui si vuole agire (petto, schiena, collo, giunture, ecc.), poi massaggiare per qualche minuto con i polpastrelli delle dita o il palmo della mano per agevolare la penetrazione dell'essenza.

E' adatta ai dolori muscolari, agli strappi, alle distorsioni, alle bronchiti, ai reumatismi e alle contusioni.

L'aromaterapia attraverso gli impacchi:

Preparare uno spesso strato di cotone idrofilo o una garza ripiegata in quattro, ed immergerla nell'acqua aromatica ottenuta diluendo un grammo di essenza vegetale (circa 20 gocce) in mezzo litro d'acqua pura e molto calda.

La compressa va poi sistemata per cinque minuti sulla parte del corpo da curare.

Rinnovarla all'occorrenza.

Aromaterapia con aerosol:

Nell'ampolla dell'aerosol mettere acqua calda quanto basta, aggiungere una o due gocce di essenza e inspirarne i vapori.

Due sedute al giorno nel raffreddore, nelle sinusiti e nelle bronchiti.

Aromaterapia con i piediluvi:

Nell'acqua calda (39-40 gradi) di una bacinella versare quattro gocce di aroma per ogni litro di liquido.

Poi, immergere i piedi fino alle caviglie per dieci minuti.

Il pediluvio produce effetti sorprendenti nel mal di testa, nel raffreddore e nelle vene varicose.

Aromaterapia con i maniluvi:

In una bacinella di acqua calda (39-40 gradi) aggiungere quattro gocce di essenza per ogni litro di liquido e tenere a bagno le mani fino ai polsi per una decina di minuti.

 

Utilizzi dell'aromaterapia...

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: