Arteriolosclerosi

Arteriolosclerosi un problema molto diffuso che colpisce principalmente le arteriole ovvero le arterie più piccole.

Arteriolosclerosi è un tipo di arteriosclerosi che colpisce esclusivamente le piccole arterie dette anche arteriole in particolar modo quelle presenti nel rene, la milza, l'encefalo, il cuore, il fegato ed pancreas e questa forma è caratterizzata da lesioni assai diverse rispetto alla arteriosclerosi, molto probabilmente perché diverse sono le cause determinanti e i meccanismi con cui si realizza.

Arteriolosclerosi

Arteriolosclerosi

Nei soggetti affetti da arteriolosclerosi le arteriole interessate presentano un ispessimento della parete che può essere conseguenza della deposizione di una sostanza ialina che occupa tutti gli strati della parete affine alla membrana basale dell'intima, in questo caso l'arteriolosclerosi prende il nome di arteriolosclerosi ialina, oppure può conseguire alla comparsa nell'intima di cellule muscolari lisce, fibroblasti, fibre elastiche e collagene da cui il nome arteriolosclerosi iperplastica.

Nella generazione di queste lesioni gioca un ruolo importante come causa, l'aumento della pressione arteriosa:

L'arteriolosclerosi ialina è abbastanza comune nell'età avanzata, in cui un certo grado di ipertensione è spesso presente mentre nella arteriolosclerosi iperplastica è invece sempre legata a forme più gravi di ipertensione, in cui il livello della pressione sistolica può anche superare i 290 mm Hg e purtroppo i due tipi di arteriolosclerosi però possono anche essere presenti nello stesso vaso.

L'arteriolosclerosi determina una riduzione del calibro vasale e quindi una diminuzione dell'apporto di sangue agli organi colpiti e quando viene in pmodo particolare interessato il rene, l'organo va incontro ad una sclerosi che a sua volta aggrava l'ipertensione, creando così un circolo vizioso in cui le alterazioni delle arterie e quelle renali assieme si influenzano reciprocamente e peggiorano.

Arteriolosclerosi

Malattie

Lascia il tuo commento: