Arteriopatia

Le arteriopatie infiammatorie più propriamente prendono il nome di arleriti.

Arteriopatia è un termine generico che indica tutte le affezioni delle arterie ad eccezione delle lesioni traumatiche, indipendentemente dalla causa scatenante che le ha provocate e dai quadri clinici che esse possono determinare, le cause che stanno all'origine delle varie arteriopatie sono assai numerose e a seconda che determinino una modificazione della struttura parietale oppure anche solo ne alterino il normale meccanismo di dilatazione e costrizione fanno si che queste possano essere distinte in malattie di origine organica oppure funzionale. Le arteriopatie organiche sono da distinguersi a loro volta in degenerative ed infiammatorie e le prime sono solitamente più frequenti delle seconde.

Arteriopatia

Arteriopatia

Le alterazioni arteriosclerotiche dette anche più genericamente, le arteriopalie degenerative, possono interessare in maniera più evidente un particolare distretto circolatorio, determinando così il crearsi di singoli e precisi quadri clinici.

Infatti la localizzazione di lesioni di tale natura alle arterie coronarie determina lo sviluppo di alcune malattie cardiache delle quali l'infarto miocardico è la più conclamata manifestazione.

Mentre ad esempio la localizzazione alle arterie cerebrali crea quadri diversi di deficit neurolo gico e psichico ed in quelle agli arti inferiori, si realizza quel quadro clinico conosciuto come arteriopatia obliterante cronica periferica.

Tale malattia si manifesta con un caratteristico dolore a tipo di crampo che si presenta quando, in occasione di attività muscolari diverse ma comuni, come ad esempio puo essere camminare ed andare in bicicletta, ed è qui che i tessuti richiedono una quantità di sangue che le arterie non sono più in grado di trasportare ed il soggetto colpito inizia a vedere le parti ammalate perdere il normale colorito e farsi progressivamente più pallide in abbinamento ad una sensazione di freddo e di intorpidimento sempre piu marcato.

In seguito si presenta una cianosi ed intanto si manifestano i primi segni dell'alterata nutrizione dei tessuti che consistono in: cute secca che si desquama facilmente, le unghie si sfaldano e chiazze che denunciano il peggioramento della malattia.

Con l'aggravarsi della situazione circolatoria i dolori si possono presentare non pià solo in movimento ma anche anche a riposo e le alterazioni dei tessuti possono giungere giungere fino alla gangrena.

La cura delle arteriopatie organiche è sia medica medica che chirurgica:

La cura medica si può impiegare per limitare il procedere dei disturbi metabolici a cui è legata la malattia di base e per migliorare il flusso di sangue mentre per la chirurgica per attuare quei metodi che direttamente o indirettamente ricostituiscono o migliorano il transito ematico, oppure anche per riparare ai danni ormai costituiti.

Ps.

Nelle malattie cosiddette funzionali delle arterie si riconosce un disturbo del normale meccanismo di costrizione e di dilatazione dovuto ad un'inadeguata risposta agli stimoli interni od esterni che agiscono tramite il sistema neurove getativo e questo può essere legato a condizioni patologiche di varia natura come possono essere anche le malattie del collageno, intossicazioni, disturbi endocrini, traumi ecc..

 

Cosa significa arteriopatia..

Malattie

Lascia il tuo commento: