Artiglio del diavolo e articolazioni

Artiglio del diavolo noto antinfiammatorio naturale utilizzato in omeopatia per il trattamento della artrosi e nei dolori delle articolazioni, il nome curioso di questa pianta africana deriva dalla forma del frutto duro e spinoso che presenta degli uncini ricurvi alle estremità gli uncini agganciandosi alle zampe degli animali provocano dei dolori così forti da indurli a movimenti scomposti tali da farli sembrare indemoniati. Gli sciamani di diverse popolazioni sud - africane usavano il decotto della radice come uno dei rimedi più efficaci per guarire ferite, alleviare i dolori e migliorare la mobilità articolare.

Artiglio del diavolo e articolazioni

Artiglio

L'artiglio del diavolo è una pianta perenne originaria dell'Africa Meridionale della famiglia delle Pedaliaceae, presenta dei grandi fiori color porpora; il frutto è legnoso, lungo 10-20 cm ed è provvisto di alcune sporgenze uncinate. La radice primaria è tuberosa e molto lunga: da questa si sviluppano delle radici secondarie di sapore molto amaro. Cresce nei terreni argillosi e sabbiosi.

Parti utilizzate: Le radici secondarie.

Tempo balsamico: Le radici si raccolgono in autunno.

Composizione

Nella radice sono presenti più di 40 principi attivi, tra cui spiccano soprattutto i glucosidi monoterpenici del gruppo degli iridoidi (l'arpagoside) che sono responsabili dell'attività antinfiammatoria e analgesica.

Preparazione e uso

  • Infuso: 15 g di polvere di radice per mezzo litro d'acqua.
  • Capsule: è possibile trovare l'artiglio del diavolo anche in capsule che contengono la radice polverizzata.
  • Impacchi: si effettuano utilizzando l'infuso più concentrato e si applicano sulla zona interessata del corpo varie volte al giorno.

Proprietà salutistiche

Antireumatico e antinfiammatorio: l'artiglio del diavolo è efficace contro i dolori reumatici, mal di schiena e articolazioni infiammate. Il suo effetto curativo viene espresso sia per via interna che per via esterna; gli effetti maggiori, però, si ottengono con la combinazione di entrambe le vie di somministrazione.

Anche gli sportivi lo utilizzano con successo per evitare le tendiniti e i dolori articolari causati da grandi fatiche.

Facilita l'eliminazione dei residui acidi del metabolismo per mezzo dell'urina, prevenendo così la formazione della gotta e delle infiammazioni articolari.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: