Asma info Asma

L'asma è una patologia che colpisce molte persone in tutto il mondo e per questo motivo nell'articolo vengono riportate in modo semplice varie informazioni dedicate all'asma.

Che cosa è l'asma? Quali sono i sintomi? L’asma è una malattia cronica in cui i malati hanno ripetuti attacchi di difficoltà respiratoria accompagnata da tosse, ma per avere un quadro completo di ciò che succede nelle crisi asmatiche, è utile visualizzare la struttura di base dei tubi delle vie aeree dei polmoni. Innanzitutto la principale delle vie aeree è di 2-3 cm di diametro (bronchi, trachea). A sua volta si divide nei suoi rami fondamentali (bronchi), la cui funzione è di introdurre l’aria dall’esterno e portarla a tutte le parti dei polmoni.

Asma info Asma

Asma


Asma perchè?

I bronchi hanno un rivestimento interno, che, quando questo s’infiamma, si gonfia e produce una quantità eccessiva di muco (catarro).
I tubi più piccoli (bronchioli) sono di una larghezza millimetrale e sono costituiti da muscoli a forma di un anello in grado di contrarre e/o rilassare.
Tutto ciò genera degli stretti passaggi, nei quali è molto difficoltoso per l’aria a passare, originando così il caratteristico rumore ansimante.
L’asma colpisce persone di tutte le età ma statistiche dimostrano che il 50% dei malati sono bambini, per lo più maschi di sotto i dieci anni.
Tra gli adulti invece, le donne hanno una probabilità più elevata di sviluppare l’asma rispetto agli uomini.


Cause principali dell'asma:

L’asma può essere scatenata da agenti esterni, come ad esempio sostanze irritanti nell’atmosfera, o da reazioni all’interno del nostro corpo.

Ecco qui di seguito elencati i due fattori primari:

Fattori non specifici: i pazienti affetti da asma sono interessati da una serie di cose definite come sostanze irritanti che comprendono freddo, fumo, odori e inquinamento.

Fattori non specifici: si tratta di allergeni e sono rappresentati da pollini, polvere, pelo di animali, muffe e alcuni tipi di cibo.

Un virus, fumi o altre sostanze chimiche presenti nel luogo di lavoro e determinate medicine come l’aspirina o altri farmaci non steroidei possono causare asma.

Che cosa potrebbe scatenare degli attacchi acuti di asma?

Ecco alcuni fattori che potrebbero scatenare attacchi molto acuti d’asma:

  • Sforzo
  • Freddo
  • Fumo
  • Inquinamento atmosferico compresa l'esposizione a certe sostanze chimiche.
  • Infezione delle vie aeree
  • Le allergie, ad esempio per pollini, acari della polvere, pelo di animali domestici (specialmente i gatti), l'aspirina e farmaci anti-infiammatori come l'ibuprofene.

Sintomi dell’asma

  • E 'difficile respirare
  • Respiro affannoso
  • La tosse, soprattutto di notte e con presenza di muco


Quali sono i segnali di peggioramento dell'asma?

Ecco elencati alcuni segnali che potrebbero rivelarsi simboli di peggioramento:

  • Quando l’assunzione dei farmaci per via inalatoria è meno efficiente del solito.
  • Sintomi di tosse o respiro sibilante
  • Risveglio notturno con sibili respiratori o forte tosse


Quali sono i segnali di pericolo di attacchi gravi che richiedono cure mediche immediate?

Qui di seguito sono riportati alcuni indizi che potrebbero essere segni di pericolo e richiederebbero subito delle visite mediche:

  • La pelle diventa bluastra e il respiro affannoso.
  • Quando i discorsi dell’asmatico diventano impossibile da capire.
  • La confusione e irrequietezza.

Che cosa potete fare per aiutare te stesso?

  • Se possibile, evitare le sostanze delle quali si è allergici.
  • Può essere difficile sapere dei fattori specifici che creano problemi.
  • E’ importante prendere le medicine preventive, anche se si gode di ottima salute.
  • Se si ha una grave crisi, contattare il prima possibile, il proprio medico, o eventualmente servizi di emergenza.
  • Discutere la terapia con il medico. Bisogna avere una certa dimestichezza nell’agire, se ad esempio durante un raffreddore avviene un peggioramento; questo comporterebbe a un aumento temporaneo del dosaggio.
  • Assicurarsi di utilizzare correttamente il dispositivo inalatore, in caso di dubbi, il medico o il farmacista sarà a disposizione per eventuali chiarimenti.

Come fa il medico a fare a diagnosticare l'asma?

La diagnosi è stabilita in base alle prove del paziente, agli indizi e su semplici verifiche di funzionalità dei polmoni.

Malgrado ciò, non sempre è facile confermare una prognosi di dispnea se i sintomi sono lievi e intermittenti.

Per gli individui in cui l’asma è associata a eczema e febbre da fieno, è conveniente prelevare campioni di sangue ed eseguire test cutanei alla ricerca di un’ipersensibilità verso sostanze specifiche.

Cosa si deve fare?

Innanzitutto mai abbattersi, al contrario siate sempre attivi! Se si hanno degli attacchi durante lo svolgimento di una qualsiasi attività fisica, è buona cosa assumere “ farmaci per il sollievo” prima di iniziare gli esercizi. Questi medicinali, conosciuti come broncodilatatori, hanno un effetto rilassante sulla muscolatura che circonda i bronchioli. Il miglior sport da praticare per pazienti asmatici è il nuoto.

Quali sono le prospettive per chi soffre d’asma?

  • Anche se per curare l’asma ancora, non esiste un rimedio miracoloso, può essere ugualmente ben trattata con l’uso di medicinali per attenuare il problema.
  • È fondamentale smettere di fumare per evitare qualsiasi tipo di danno ai polmoni, ad esempio il classico “polmone da fumatore” o una fastidiosa bronchite cronica.
  • In tal caso il funzionamento polmonare ridurrà drasticamente.
  • Gravi attacchi d’asma possono essere fatali, ma solo se non curati adeguatamente.

Medicina

  • Medicinali per l'asma sono generalmente divisi in due gruppi principali.
  • Mitigatori (broncodilatatori): si tratta di farmaci ad azione rapida che rilassano i muscoli delle vie aeree.
    Ciò apre le vie respiratorie e rende più facile respirare.
    Essi sono utilizzati per alleviare i sintomi.
  • Preventiva (anti-infiammatori): questi agiscono su periodi più lunghi e di lavoro, riducendo l'infiammazione all'interno delle vie respiratorie.
    Essi devono essere utilizzati regolarmente per il massimo vantaggio.
    Quando il dosaggio e il tipo di medicina preventiva sono corretti, ci sarà bisogno di poco per le medicine per sollievo.

Mitigatori

Questi medicinali si dividono in tre gruppi:

Beta-2 agonisti

Beta-2 agonisti agiscono sui recettori delle molecole impresse sulla muscolatura dei bronchioli.

Questa medicina fa sì che il muscolo si rilassi. Alcuni esempi di questo farmaco, che però agiscono solo per un breve periodo (tre o quattro ore dopo una singola dose), sono salbutamolo e tarbulina.

Un’altra qualità di beta-2 agonisti è salmeterolo e formeterolo.

La loro azione dura più di dodici ore, mantenendo così le vie respiratorie aperte tutto il giorno.

Un inalatore chiamato Symbicort, contenente formeterolo, può essere utilizzato regolarmente per alleviare il respiro affannoso.

Inoltre è omologato per l’utilizzo sia come preventivo sia come sollievo negli adulti.

Anticolinergici

Uno dei modi nel quale è controllata la dimensione delle vie aeree sono attraverso i nervi che connettono i muscoli. Gli impulsi nervosi fanno si che i muscoli si contraggono, restringendo così le vie respiratorie.
Questi farmaci anticolinergici permettono la loro apertura. Un esempio di anticolinergico è ipratropio bromuro, il quale ha un effetto massimo di 30-60 minuti dopo l’inalazione, con una durata che va dalle tre alle sei ore.

Teofillina

La teofillina e aminofillina sono indicate da assumere attraverso via inalatoria. Sono meno diffuse in Gran Bretagna poiché ha molte probabilità di produrre effetti collaterali. Ciononostante sono in largo uso in tutto il resto del mondo.

Prevenzioni

Ci sono tre gruppi principali di questi.

Corticosteroidi

I corticosteroidi come beclometasone, budesonide e fluticosone lavorano per ridurre l’infiammazione all’interno delle vie aeree, diminuendo così la loro tendenza a contrarsi.

Si prendono per via inalatoria, anche se a volte le compresse di steroidi sono richieste per attacchi gravi.

Anche se questi farmaci sono assai potenti con molti potenziali effetti collaterali, la loro sicurezza è ben confermata.

Cromoni

All’interno del gruppo cromone sono stati distinti due farmaci: sodio cromoglicate (intal), e sodio nedocromil (tilade). Essi agiscono alla riduzione dell’infiammazione delle vie aeree; tendono a migliorare attacchi d’asma e sono molto più efficaci nei bambini rispetto agli adulti. Questi sono indicati farne uso per via inalatoria, poiché più tollerati.

Antagonisti del recettore dei leucotrieni

Nelle persone affette da asma sono liberati dai polmoni i leucotrieni provocando così un’infiammazione e un aumento della produzione di muco nelle vie aeree. Essi causano una contrazione di queste, e dei muscoli determinando così una difficile entrata e uscita di aria dai polmoni.

Gli antagonisti dei recettori dei leucotrieni sono bloccati nei polmoni, e di conseguenza arrestano l’azione dei leucotrieni. Una soddisfacente sequenza di esercizi fisici, aiuta in gran parte a prevenire attacchi d’asma. In commercio ci sono due antagonisti del recettore dei leucotrieni ora disponibili: il montelukast e zafirlukast, entrambi adoperabili in compresse.

Inalatori di combinazione

Gli inalatori di combinazione sono stati il cardine del trattamento dell’asma per un certo numero di anni. Molti pazienti ritengono che la loro asma sia più controllata con l’utilizzo di questi inalatori. Molto facili da usare, e possono essere molto utili anche negli individui ipovedenti. 

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo asma info Asma

Per curare l'asma vi consiglio questo centro:  che è specializzato nella cura dei bambini asmatici limitando al minimo l'utilizzo di farmaci in quanto la sua ubicazione favorisce naturalmente la cura dell'asma.

Informazioni sull'asma molto interessanti

Molto interessante!

Si vive male con l'asma

Con l'asma si hanno un mucchio di sintomi che le persone esterne non si rendono conto....tosse, naso che cola, occhi che lacrimano....orecchie tappate, mal di testa.....mal grado a tutto cio' bisogna andare avanti a lavorare o studiare, cercare di essere attenti in auto piuttosto che dal capo in ufficio....ma mi rendo conto che tutte queste medicine fanno andar via anche la memoria.. aumenta la stanchezza oltre ad aumenti di peso.....insomma che vita di m..... cosa bisogna fare x combattere l'asma.....ma soprattutto che vita bisogna fare x sopravvivere... ("-")
ps: sono pronta a provare dei nuovi farmaci che mi facciano star bene...

Lascia il tuo commento: