Aspergillosi: aspergillosi polmonare broncopolmonare

I tipi di aspergillosi più comuni sono l'aspergillosi polmonare, l'aspergillosi broncopolmonare ed l'invasiva, viene utilizzata per indicare tutta una gamma di infezioni che prendono il nome dalle spore di un fungo chiamato Aspergillus che di solito attacca i polmoni ma che può intaccare qualsiasi parte del corpo.

Aspergillosi: aspergillosi polmonare broncopolmonare

Aspergillosi

Ci sono vari stadi della malattia, può essere meno o più invasiva, ed i sintomi possono andare da un affanno leggere a emissione di sangue mentre si tossisce.

Esistono 4 forme di aspergillosi:

  • aspergillosi broncopolmonare allergica;
  • aspergilloma;
  • aspergillosi cronica necrotizzante
  • aspergillosi polmonare.

Aspergillosi Bronco Polmonare Allergica ( ABPA):

È la forma più leggera di aspergillosi ed è provocata da una forma allergica alle spore della muffa dei funghi e va a colpire in genere le persone che soffrono di asma oppure hanno una patologia ereditaria che si chiama fibrosi cistica ( una patologia che determina un'alterazione di ghiandole a secrezione interna che producono un muco denso che in questo caso va ad ostruire e limitare l'attività polmonare) ed i sintomi sono respirazione faticosa, tosse e peggioramento della sintomatologia asmatica.

I medicinali utilizzati sono farmaci steroidei per la prevenzione delle reazioni allergiche.

Aspergilloma

Le persone colpite da Aspergilloma hanno all'interno dei polmoni una sorta di palla che prende il nome di palla fungina che è formata dalle spore di questo fungo e da muco presente nei polmoni.

Questa patologia va a colpire pazienti che hanno già una sofferenza polmonare come ad esempio la tubercolosi e quindi con danni polmonari già esistenti.

La sintomatologia più evidente è la emottisi che sta ad indicare tosse con emissione di sangue.

I medicinali utilizzati sono farmaci anti micotici ed in molti casi può essere necessario intervenire chirurgicamente per asportare la parte infetta del polmone.

Aspergillosi Cronica Necrotizzante (CNA)

È una patologia cronica provocata sempre dal spore dell' Aspergillus, ha una progressione lenta, va a colpire persone che hanno le difese immunitarie basse causate da patologie importanti come diabete, patologie a carico del fegato come ad esempio la cirrosi.

I medicinali utilizzati sono gli stessi previsti per l'aspergilloma.

Aspergillosi Invasiva Polmonare (IPA)

È la forma più grave di aspergillosi polmonare ed è una patologia molto diffusa tra quelle persone che sono immunodepresse a causa di importanti patologie o che fanno uso di immunosoppressori.

L'IPA è sempre causata dal fungo che partendo dai polmoni si irradia in tutto il corpo in maniera repentina, va a colpire reni, cuore, cervello ed ovviamente il sangue e le persone colpite necessitano di ricovero immediato e cure tempestive a base di farmaci anti-micotici.

Le categorie di persone che vengono colpite dalla patologia sono:

  • pazienti terminali affetti da HIV;
  • pazienti sottoposti a chemioterapia;
  • pazienti trapiantati che assumono immunosoppressori.

Sintomi dell' Aspergillosi Bronco Polmonare Allergica (ABPA):

  • febbre alta;
  • difficoltà a respirare;
  • debolezza e malessere generale;
  • forte tosse con probabile presenza si sangue (emottisi).

Sintomi dell' Aspergilloma:

  • emottisi;
  • febbre altra.

Sintomi dell'Aspergillosi Cronica Necrotizzante (CNA):

  • tosse con sangue;
  • febbre alta;
  • calo ponderale non giustificato;
  • forti sudorazione nella notte;
  • malessere generale.

Sintomi dell' Aspergillosi Invasiva Polmonare (IPA):

  • febbre alta;
  • emottisi;
  • difficoltà respiratorie;
  • dolore al petto;
  • respirazione rapida;
  • cefalea;
  • senso di stanchezza.

Nel caso il paziente abbia febbre e tosse che dura da giorni bisogna immediatamente contattare il proprio medico di famiglia soprattutto se il paziente:

  • ha subito trapianto di midollo o di organo e sta assumendo immunosoppressori;
  • se il paziente ha patologie importanti con un tumore;
  • emottisi;
  • calo ponderale;
  • febbre e tosse forte.

Quali sono le cause dell'Aspergillosi?

Le spore del fungo si possono trovare ovunque ed alcuni esempi che le contengono all'aperto sono:

  • alberi;
  • piante;
  • coltivazioni di vari tipi;

si possono però ritrovare anche all'interno delle proprie case come ad esempio:

  • macchinari per la climatizzazione;
  • impianti di riscaldamento;
  • materiale utilizzato per isolare l'edificio;
  • tappeti e moquette;
  • raramente ma anche dentro i computer.

Le spore ridotte in polvere sono presenti nell'aria e se inalate da un soggetto sano, vengono immediatamente attaccate dal sistema immunitario mentre in un soggetto già debilitato trovano terreno facile e vanno ad attaccare i polmoni.

Diagnosi di Aspergillosi Bronco Polmonare Allergica (ABPA):

se il medico sospetta un caso di ABPA potrebbe far eseguire al paziente delle prove allergiche sulla pelle. In un punto di un braccio ad esempio verrà eseguita una piccola incisione con un ago che contiene delle spore di aspergillus: se la parte diventa rossa e si gonfia vuole dire che il paziente è allergico.

Un altro esame da eseguire è il classico esame del sangue per appurare la presenza di anticorpi che combattono le muffe, oppure ancora si può far eseguire una TAC per accertarsi o meno la presenza di un accumulo di muco nella cavità polmonare.

Diagnosi di Aspergilloma:

nel caso in cui il medico sospetti un Aspergilloma può far eseguire al paziente sia una TAC che delle radiografie per stabilire o meno la presenza della palla fungina nei polmoni e della stessa far eseguire una biopsia.

Diagnosi di Aspergillosi Cronica Necrotizzante (CNA):

viene diagnosticata sulla base dei sintomi che il paziente descrive al medico che per confermare la diagnosi richiede di eseguire o raggi X oppure una TAC.

Possono anche essere richiesti gli esami del sangue, analisi del muco e addirittura fare una biopsia polmonare per verificare la presenza di spore nei polmoni.

La biopsia si esegue avvalendosi di un broncoscopio che è un tubicino che inserito in gola passa nei polmoni e va ad asportare un pezzetto di tessuto polmonare.

È un intervento assolutamente indolore e viene eseguito in anestesia locale.

Diagnosi di Aspergillosi Invasiva Polmonare (IPA):

viene diagnosticata nelle medesime modalità della CNA, analizzando esiti della TAC, della biopsia del muco polmonare e della biopsia.

Come si cura l'Aspergillosi Bronco Polmonare Allergica (ABPA)?

Viene curata utilizzando farmaci corticosteroidei assunti per via orale che hanno il compito di non mettere in azione il sistema immunitario per evitare una probabile reazione allergica che potrebbe scatenare l' ABPA.

La cura va seguita per un periodo che va dai 3 ai 6 mesi e la cura prima di interromperla viene ridotta gradualmente e non in maniera repentina, e si possono verificare delle effetti collaterali:

  • problemi di osteoporosi;
  • ipertensione;
  • diabete;
  • aumento ponderale;
  • problematiche agli occhi;
  • pelle che si assotiglia;
  • facilità di farsi lividi;
  • indebolimento muscolare.

Per ridurre al minimo gli effetti collaterali bisognerebbe:

  • avere una dieta bilanciata prediligendo alimenti che contengono calcio, come i latticini, salmone, spinaci e fagioli;
  • cercare di mantenere il peso forma;
  • evitare di fumare;
  • limitare l'assunzione di alcolici;
  • fare attività fisica;
  • fare controlli periodici per la valutazione del diabete e dell'ipertensione.

Come si cura l'Aspergilloma?

Uno dei rimedi per curare l'Aspergilloma è quello di fare iniezioni a base di un farmaco antimicotico che si chiama amfotericina B, che può bloccare anche il fenomeno della emottisi.

Questo farmaco viene iniettato direttamente nel polmone dal medico che utilizzerà un monitor per visualizzare il punto in cui è localizzata la palla fungina e pungere.

A seguito di questa iniezione si possono verificare degli effetti collaterali dopo circa 2 ore dalla puntura:

  • febbre alta;
  • ansia;
  • brividi;
  • inappetenza;
  • vomito e nausea;
  • cefalea;
  • respirazione faticosa.

Questi effetti collaterali tendono poi a sparire una volta che il corpo ha preso confidenza col farmaco ed una volta bloccata emottisi può essere assunto per via orale un altro farmaco in pastiglie che prende il nome di itraconazolo.

Gli effetti collaterali di quest'ultimo sono molto rari ma quando compaiono sono:

  • cefalea;
  • vomito e nausea;
  • perdita di capelli;
  • eruzioni cutanee.

Come si cura l'Aspergillosi Cronica Necrotizzante (CNA) e l'Aspergillosi Polmonare Invasiva (IPA)?

Le cause di queste due patologie sono molto simili e di conseguenza le terapie da seguire sono le medesime, che richiedono un ricovero ospedaliero e se è il caso avere assistenza in caso di insufficienza respiratoria.

Sia la CNA che l'IPA sono curate con la somministrazione di un farmaco antimicotico che si chiama voriconazolo, che ha degli effetti collaterali:

  • problemi alla vista;
  • febbre alta;
  • vomito e nausea;
  • diarrea;
  • cefalea;
  • problemi di stomaco.

Ci sono poi altri sintomi che risultano essere più rari:

  • dolori muscolari come se si avesse l'influenza;
  • alterazione dell'umore;
  • stati di allucinazione;
  • itterizia;
  • labbra e viso gonfi.

Se un paziente ha un sistema immunitario deficitario, allora sarebbe auspicabile sottoporlo ad una cura per incrementare il numero dei globuli bianchi che lo aiuterebbero a contrastare le infezioni.

Un altro farmaco che serve al sistema immunitario per la produzione di anticorpi è l'interferone gamma che altro non è che una proteina sintetica utilizzata dal sistema immunitario per debellare l'infezione i cui effetti collaterali sono assimilabili ai sintomi influenzali:

  • brividi;
  • dolore ad articolazioni e muscoli;
  • cefalea e nausea.

Ricorso alla chirurgia:

Si ricorre alla chirurgia nei casi di CNA e IPA, quando il trattamento farmacologico non sortisce effetti positivi, oppure se l'emottisi potrebbe provocare serio pericolo per la vita stessa del paziente.

Resezione chirurgica:

In presenza di sintomi gravi si IPA, CNA ed Aspergilloma, uno dei rimedi da utilizzare è la resezione chirurgica della parte del polmone malato:

  • asportazione di una piccola parte di polmone;
  • lobectomia, quando si verifica l'asportazione di metà del polmone.
  • Asportazione dell'intero polmone detta pneumonectomia.

Avere un solo polmone non significa avere mezza vita perché si riesce a vivere tranquillamente.

Embolizzazione Arteria Bronchiale (BAE):

Quando l'arteria bronchiale, che è la più importante vena che attraversa i polmoni, si indebolisce a causa di infezioni può succedere che le sue pareti cedano e si verifichi fuoriuscita di sangue e causi emottisi.

La BAE ha lo scopo di fermare la fuoriuscita di sangue dall'arteria attraverso l'inserimento di un piccolo catetere nei polmoni guidato da uno scanner.

Il medico una volta raggiunto il punto in cui l'arteria è lesionata, fa scendere attraverso il catetere una sostanza gelatinosa che serve per tamponare la fuoriuscita di sangue.

Come si può evitare l'esposizione al fungo Aspergillus?

Le persone che hanno un sistema immunitario indebolito a causa di patologie o perché si assumono immunosoppressori o che sono asmatici, dovrebbero evitare quei luoghi dove è probabile che ci sia presenza del fungo come ad esempio:

  • paludi;
  • foreste;
  • depositi di grano;
  • cumuli di foglie secche e dove c'è vegetazione con muffa.

Per quanto riguarda invece la casa, dovrebbe essere adottata la buona abitudine di mantenere le stanze pulite e ben areate per evitare ristagno di polveri prevenendo una possibile infezione da aspergillosi.

Aspergillosi

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo aspergillosi: aspergillosi polmonare broncopolmonare

Trapiantato di polmone e morto di aspergillosi... come è possibile in un ospedale come niguarda? Perché non gli è stata data una camera sterile ma messo in mezzo a 2 bimbi con costante presenza dei genitori?

Lascia il tuo commento: