Attacchi di panico e terapia

Quale terapia funziona in modo efficace per gli attacchi di panico? Gli attacchi di panico sono un disturbo psicologico più comune di quanto la maggior parte della gente pensi, in quanto i casi patologici di attacchi di panico riguardano oltre il 30% della popolazione mondiale, cifra che una volta capita la natura di questa terribile condizione, vi sembrerà davvero enorme. Fortunatamente, esiste una terapia che può agire in maniera più che efficace contro gli attacchi di panico, riducendone l’effetto ed aiutandovi a liberarvi del problema una volta per tutte.

Attacchi di panico e terapia

Attacchi di panico terapia

Attacchi di panico nel dettaglio:

Cosa sono gli attacchi di panico? Molti di voi non hanno mai pensato che quel profondo disagio che provano può essere collegato direttamente al disturbo da panico, che è una condizione terribile che colpisce un soggetto in maniera improvvisa ed irreversibile portandola ad avere disturbi psichici, oltre che fisici.

Durante gli attacchi di panico la persona verrà messa a duro confronto con una serie di sintomi, che possiamo dividere in:

Sintomi psicologici: Per “psicologici” intendiamo quella serie di disturbi che colpiscono il soggetto a livello mentale, il quale si sentirà incapace di affrontare il mondo che lo circonda a causa di un forte senso di depressione e timore nei confronti di tutto e tutti. Il fattore psicologico non è affatto da sottovalutare, in quanto nella maggior parte dei casi ha come conseguenza diretta l’alienazione della persona, che tenderà a rifugiarsi nell’oscurità della propria mente derivata dagli attacchi di panico, piuttosto che affrontare ciò che la circonda.

Sintomi fisici: I sintomi fisici sono una conseguenza del disagio mentale del soggetto, ed influiscono su alcune funzioni organiche fondamentali come la respirazione ed il battito cardiaco: questi due processi verranno infatti incrementati notevolmente, portando il soggetto a provare una sensazione simile al soffocamento. Tra gli altri sintomi fisici troviamo:

  • Sudorazione eccessiva, accompagnata da vampate di calore.
  • Tremore incontrollato, scatti nervosi e dolori muscolari.
  • Mal di testa, nausea e vomito.
  • Dolore al torace.

La terapia per la cura degli attacchi di panico:

Prima di svelarvi quali sono i trattamenti previsti per ridurre gli attacchi di panico ed il loro effetto sarà bene mettervi al corrente di alcune soluzioni che dovrete cominciare a tenere bene a mente, se volete rendere più vivibile la vostra esistenza a stretto contatto con gli attacchi di panico.

Utilizzare alcune tecniche di respirazione, ad esempio, può aiutare enormemente a controllare le emozioni nel momento in cui gli attacchi di panico stanno per prendere il sopravvento sulla vostra mente; se sentite la tanto temuta sensazione che precede l’attacco di panico, fermatevi un secondo, chiudete gli occhi e fate alcuni respiri profondi così da calmarvi e distendere un po’ i nervi: vedrete che riuscirete ad affrontare l’ansia con un miglior autocontrollo ed una maggiore preparazione.

Non permettete che gli attacchi di panico prendano totalmente il controllo di voi, cercate di combatterli una volta che cominciano il loro corso, perché se partite già sconfitti in partenza non riuscirete mai ad uscire da questo circolo vizioso di ansia e paura, rimanendo in balia della condizione in cui vi trovate al momento.
Evitate categoricamente che lo stress comprometta la vostra serenità, in quanto è collegato agli attacchi di panico oltre che ad una vasta serie di altri problemi fisici e psicologici. Se provate a trovare, nella vostra quotidianità, quelle situazioni o quei momenti che vi rendono nervosi e stressati potrete scegliere la maniera per liberarvene, ecco dunque che ridurrete anche le probabilità di venir assaliti dagli attacchi di panico.

Molti di voi non gli danno la giusta importanza, ma dovete sapere che dormire la notte un tempo sufficiente per riposare il corpo e la mente è importantissimo, a maggior ragione se state cercando il modo di liberarvi degli attacchi di panico che vi affliggono.. Pensate che, durante il sonno, l’organismo utilizza il tempo che ha a disposizione per riparare a tutti i fattori dannosi per sé stesso accumulati durante la giornata, quali fumo, stress, fatica ecc… Grazie al sonno verrà aumentata la salute del sistema immunitario, rendendolo maggiormente in grado di combattere l’azione di virus e batteri, ma non solo! Dormire sarà una vera e propria terapia riabilitativa per il corpo, ecco dunque che sarà indispensabile per il vostro obiettivo, e cioè liberarvi degli attacchi di panico.

Quali trattamenti per la terapia contro gli attacchi di panico?

La terapia per gli attacchi di panico può essere seguita in diverse maniera, dato che oggi sono presenti diverse opzioni per curare questa condizione, riducendone i sintomi e l’effetto sull’organismo, alleviando così la persona dal profondo disagio a cui è sottoposta.

Se prima vi abbiamo dato alcuni consigli per migliorare il proprio stile di vita, regolandolo e rendendolo più salutare, ora vi spiegheremo dunque quali trattamenti funzionano contro gli attacchi di panico, ma sappiate fin da ora che ciò che vi proponiamo vi aiuterà solamente se sarete determinati e decisi a porre fine questa condizione.

La terapia cognitiva - comportamentale per gli attacchi di panico

Questo trattamento è sicuramente la terapia psicologica più comune tra la gente che desidera ridurre gli attacchi di panico, che agisce direttamente sulla psiche di un soggetto portandolo a raggiungere il corretto stato mentale per non cadere più in balia degli attacchi di panico: questa strategia, infatti, è mirata a modificare i pensieri, le percezioni ed i comportamenti della persona grazie soprattutto all’aiuto di uno psichiatra specializzato, il cui compito sarà quello di assistervi e supportarvi lungo il difficile percorso che vi accingete a cominciare.
E’ davvero importante scegliere con cura il proprio terapeuta tra i numerosi specialisti in circolazione, così com’è fondamentale instaurare un rapporto di fiducia con esso in quanto dovrete confidargli le vostre sensazioni, le vostre paure ed i vostri timori: solamente se gli esporrete tutti i punti della vostra condizione potrà trovare la soluzione migliore per voi, in modo da rendere efficace la terapia contro gli attacchi di panico.

Vediamo ora alcuni benefici della terapia cognitiva – comportamentale

  • Acquisirete un maggior controllo delle emozioni.
  • Imparerete ad affrontare le paure e l’ansia che vi affligge quotidianamente.
  • Sarete in grado di modificare la percezione delle cose che accadono dentro e attorno a voi.
  • Migliorerete il vostro stile di vita, acquistando una maggiore serenità.
  • Comincerete a vedere il mondo in maniera diversa, apprezzando di più anche le piccole cose della vita.

Quanto dura la terapia cognitiva – comportamentale per gli attacchi di panico?

Non c’è una scadenza prestabilita, in quanto la persona affetta dagli attacchi di panico potrà continuare le sedute con il terapista per tutto il tempo necessario a curare la propria condizione. Solitamente il medico consiglia almeno un incontro settimanale, ma talvolta può essere necessario impegnare più tempo nella terapia per gli attacchi di panico, in modo da accelerare i tempi di guarigione.

I benefici della terapia di gruppo per gli attacchi di panico

Un altro modo davvero efficace per curare gli attacchi di panico consiste in una serie di incontri tra persone che soffrono dello stesso disagio sotto la supervisione di uno specialista, in modo da mettere a confronto diversi soggetti lasciandoli che si aprano tra loro, confidandosi i propri problemi e le proprie sensazioni riguardanti la condizione che li sta tormentando.

La terapia di gruppo può risultare davvero utile perché il lavoro combinato tra più persone mette il singolo soggetto in condizione di non sentirsi solo, ora che è parte integrante di una comunità dove tutte le persone sono nella stessa situazione di salute.

Farmaci e medicinali per gli attacchi di panico

Un'altra opzione per liberarsi degli attacchi di panico consiste nell’utilizzo di alcuni farmaci, solitamente di natura antidepressiva, che possono risultare utili anche per trattare l’ansia dato che regolano i livelli produttivi della serotonina nel corpo.

Sebbene questi medicinali non siano stati previsti per curare gli attacchi di panico, sono stati registrati notevoli miglioramenti in diversi soggetti, ecco dunque che gli antidepressivi risultano utili per la terapia contro gli attacchi di panico, e possono essere integrati ad altri trattamenti, in maniera da combinare diverse soluzioni per combattere la condizione di salute che vi sta opprimendo.

La terapia migliore per gli attacchi di panico?

Non lo avete ancora capito? Se volete liberarvi degli attacchi di panico ciò su cui dovrete concentrarvi è una strategia che preveda la combinazione tra diversi trattamenti, così da affrontare il problema su diversi fronti.

E’ proprio questa la soluzione migliore, che vi permetterà di dire addio agli attacchi di panico e all’ansia che oscura la vostra mente.

Fortunatamente non esiste una sola terapia per contenere gli attacchi di panico.

Attacco di panico

Lascia il tuo commento: