Aumentare il metabolismo: erboristeria

Quali sono i prodotti da erboristeria per aumentare il metabolismo? Aumentare il metabolismo facendo ricorso alle piante comunemente disponibili in erboristeria è un ottimo rimedio alternativo all'uso dei farmaci, anche se il ricorso all'erboristeria va sempre fatto sotto diretto controllo del medico.

Le erbe che sono usate per la perdita di peso sono diverse e qui di seguito analizzeremo quelle più usate indicando anche gli effetti collaterali che si possono presentare.

Aumentare il metabolismo: erboristeria

Erboristeria e metabolismo

11 estratti naturali presenti nei prodotti da erboristeria

Presentiamo quindi 11 estratti naturali, disponibili come prodotti da erboristeria, che si pensa possano essere utili per aumentare il metabolismo:

Erba di San Giovanni

È un prodotto utilizzato in prevalenza contro la depressione e non esistono ricerche che dimostrino la sua efficacia per la perdita di peso. Chi fa uso di quest'erba non dovrebbe consumare alimenti come formaggi stagionati e salumi che contengono tiramina.

La sua assunzione contemporanea con farmaci anticoagulanti, contro la depressione e con la pillola anticoncezionale, potrebbe dare luogo ad effetti collaterali molto pericolosi.

Chitosano

È un integratore alimentare il cui principio attivo è la chitina che è un amido presente nello scheletro di molluschi. È un alimento che non può essere digerito, passa nell'intestino senza apportare alcun cambiamento di rilievo e non è un prodotto calorico.

La sua azione e reazione con il grasso è talmente blanda ed inefficace tant'è che la sua assunzione è praticamente inutile.

Cromo

Studi in materia hanno dimostrato che questo minerale possa avere positivi sull'insulina ed intervenire nella divisione dei carboidrati. Prove successive hanno messo in luce che la sua assunzione non determina un calo ponderale.

Piruvato

È una sostanza che si forma durante la digestione dei carboidrati e delle proteine ed alcuni ricercatori hanno dichiarato possa favorire una leggera perdita di peso.

Sotto forma di acido piruvico si trova nelle mele rosse e nel vino rosso, si pensa possa stimolare il metabolismo e possa far diminuire lo stimolo della fame, ma non esistono prove certe in tal senso.

Aloe

Anche l'aloe è stata coinvolta nel giro dei farmaci che fanno dimagrire più che altro per i suoi effetti collaterali come la diarrea. Proprio per questo motivo non può essere somministrata a persone che soffrono di coliti ulcerose e malattie gravi come il morbo di Crohn.

L'aloe viene utilizzata prevalentamente per la cicatrizzazione di ferite, è il principio attivo di molti detergenti intimi per le sue proprietà lenitive e non esistono prove certe che fornisca un aiuto per la perdita di peso.

Cascara

È un ingrediente presente in moltissimi articoli che sono assunti per perdere peso ed è un potente lassativo e il suo uso eccessivo può portare a gravi stati di avitaminosi e non può essere assunto durante l'allattamento o quando si è in stato interessante. Può inoltre provocare un cattivo assorbimento di farmaci come la digossina ed i diuretici.

Taraxacum officinale

È un prodotto che stimola la diuresi ed è naturale e può provocare un'eccessiva perdita di liquidi e di conseguenza tutta una serie di effetti collaterali come reazioni allergiche e problemi allo stomaco.

Glucomannano

È un prodotto estratto da una radice che si dice essere miracoloso per la perdita di peso. In realtà questo prodotto, una volta entrato in contatto coi liquidi dell'intestino, si espande provocando una sensazione di gonfiore che ovviamente fa venire meno lo stimolo della fame.

Non si tratta di un effetto miracoloso, anzi molte persone hanno avuto diversi problemi di ostruzione gastrointestinale tant'è che è un prodotto che in diversi paesi ne è stata vietata la vendita e va usato con cautela nei pazienti con diabete.

Guaranà

È una pianta che nasce in Brasile ed è conosciuta per essere un integratore e stimolatore.

Il suo utilizzo nella perdita di peso è legato al fatto che è un potente diuretico ma avendo come principio attivo la caffeina può provare ipertensione.

È stato dimostrato inoltre che può essere causa di emorragie e può interferire con l'azione di un farmaco il Cumadin, provocando conseguenze importanti come nausea e ansia.

Ilex paraguariensis

È un the che proviene dal Paraguay ed è un prodotto che agisce sul cervello e contiene una percentuale elevata di caffeina che provoca ipertensione ed eccitazione.

Non ci sono riscontri relativamente al fatto che possa avere effetti positivi per la perdita di peso.

Gomma di guar

È un prodotto che è ottenuto dal fagiolo cluster proveniente dall'India ed il suo utilizzo prevalente, sia in cucina che in farmacia, è come addensante ed al pari del glucomannano una volta ingerito da la sensazione di sazietà ma anche problemi legati all'ostruzione intestinale.

Diuretici a base di erbe:

La maggior parte dei diuretici che si trovano in commercio contengono caffeina, non sono prodotti tossici ma possono interagire con farmaci che contengono litio, diuretici come il lasix.

Questi prodotti a base di erbe favoriscono si la perdita di peso ma bisogna considerare che è perdita di acqua e non di grasso.

Evitare di assumere erbe se si sospetta di essere incinta oppure si sta agendo in tal senso.

Altri consigli:

  • Non somministrare erbe ai bambini.
  • Evitare di fare cocktail di erbe.
  • Acquistare le erbe solo in erboristeria.

Aumentare il metabolismo andando in erboristeria

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: