Bendaggio gastrico: come funziona il bendaggio

Bendaggio gastrico cosa èIl bendaggio gastrico consiste in una tecnica che permette la perdita di peso per mezzo della chirurgia. Si tratta di una forma di perdita di peso, che nel tempo ha acquisito maggiore popolarità. La tecnica chirurgica praticata per il bendaggio gastrico è meno invasiva rispetto ad altre tecniche che mirano allo stesso obiettivo. Questa è la principale ragione per cui il bendaggio gastrico ha guadagnato notorietà.

Come funziona esattamente il bendaggio gastricoLa pratica di tale rimedio per la perdita di peso consiste nell’applicazione di una banda posta attorno alla porzione superiore dello stomaco, il quale in questa maniera si divide in due parti. La fascia viene regolata ad intervalli regolari nel corso del tempo, in modo da contribuire ad aumentare la sensazione di sazietà. Le regolazioni vengono eseguite iniettando una soluzione salina in corrispondenza della banda, sotto la regione addominale. L’interazione della banda con le successive regolazioni applicate permette al paziente di perdere una quantità di peso variabile dal 35% al 55% di quello in eccesso.

bendaggio gastrico

Informazioni sul bendaggio gastrico


Cosa fare prima del bendaggio gastrico

In maniera analoga alla pratica di altre operazioni chirurgiche per la perdita di peso, è necessario che la persona interessata si prepari in maniera adeguata prima del trattamento. La perdita di peso per via di tale tecnica, richiede il rispetto di determinate restrizioni alimentari al fine di aiutare la persona a raggiungere il proprio obiettivo di perdita di peso e garantire allo stesso tempo una buona condizione di salute.

Il bendaggio gastrico richiede in primo luogo la limitazione della quantità di cibo consumato.

Cosa sapere sul bendaggio gastrico

Il bendaggio applicato non comporta alcun genere di taglio o pinzatura, perciò non si evidenziano particolari complicazioni per la salute del paziente.

Possibili problemi che possono sorgere dopo il bendaggio gastrico comportano un ingrandimento della porzione dello stomaco che si trova al di sopra della banda. Dal momento che l’obiettivo è quello di creare una zona dello stomaco più piccola, la formazione di un tale allargamento ostacolerebbe gli sforzi della perdita di peso e di conseguenza il raggiungimento della riduzione di peso.

Alle volte accade che lo stomaco si allunga e la banda in queste situazioni scivola. Nei casi più gravi questa può erodere lo stomaco. Nel caso in cui la banda causi gravi rischi per il paziente, essa deve essere rimossa permanentemente.


Dieta dopo il bendaggio gastrico

La fase successiva all’applicazione del bendaggio gastrico richiede una maggiore attenzione verso la propria alimentazione. I pazienti sottoposti a questa tecnica devono applicare determinate restrizioni dietetiche.

Inseguito al bendaggio è necessario seguire un’alimentazione liquida per almeno due settimane. In tale periodo si consiglia il consumo di: brodo, ghiaccioli senza zucchero, gelatina senza zucchero e latte.

Successivamente alle due settimane iniziali, possono essere aggiunti alimenti semi liquidi come la purea. In questa fase è bene preferire il consumo di alimenti che hanno una consistenza molto morbida, ad esempio è possibile optare per il consumo di carne frullata, budino privo di zucchero e creme a base di zuppe. I pasti devono essere composti da proteine e fibre derivanti da frutta e verdure.

La dieta subirà un’ulteriore variazione dopo un periodo di circa 4-6 settimane a partire dall’intervento. Raggiunta tale fase, il paziente può introdurre il consumo di alimenti solidi, ma caratterizzati da una consistenza morbida. A tal punto possono essere aggiunti: salumi, carni molto tenere, verdure cotte al vapore. Per concludere, dopo un periodo di sei settimane, il paziente non dovrebbe incontrare alcun tipo di problema nel consumo di qualsiasi alimento. Si raccomanda ad ogni modo il consumo di porzioni ridotte.

Alimentazione dopo il bendaggio

I pazienti che hanno eseguito un bendaggio gastrico devono pianificare la propria dieta in maniera mirata. Alimenti da evitare comprendono: frutta secca, noci, semi, sedano, asparagi, ananas, mais, pop-corn, bevande gassate ed in generale tutti gli alimenti ad elevato contenuto calorico. Il consumo di bevande gassate deve essere evitato poiché queste possono causare la formazione di eccessivo gas nello stomaco, il quale inseguito all’intervento è meno capiente. L’aria in eccesso provocherebbe dolore e disturbi addominali.La limitazione relativa a tutti gli altri alimenti è legata a ragioni di digestione. Tutti gli alimenti elencati sono difficili da digerire e di conseguenza incontrerebbero una maggiore difficoltà a causa del bendaggio posto nella zona dello stomaco.

Vitamine utili

Inseguito all’esecuzione di un bendaggio gastrico è importante garantire un adeguato apporto di vitamine.

Il miglior modo per ottenere le vitamine necessarie ogni giorno è attraverso la dieta, tuttavia ottenere la corretta quantità di nutrienti attraverso i cibi consumati nelle settimane successive all’intervento può essere difficile per il paziente, non essendo in grado di consumare una quantità di alimenti sufficiente per ottenere i nutrienti necessari al proprio fabbisogno.

Evitare carenze di vitamine è possibile assumendo degli integratori.

Utili in tali circostanze sono i multivitaminici. Essi devono essere assunti ogni giorno. La scelta dovrebbe essere mirata verso un supplemento vitaminico che permetta di ricoprire completamente l’apporto giornaliero richiesto di vitamine e minerali.

È bene prediligere la somministrazione di un supplemento in forma liquida o altrimenti in altre forme come pastiglie o polvere, le quali possono essere disciolte in acqua. Multivitaminici sotto questa forma risultano più facili da digerire rispetto alle forme tradizionali. È possibile la somministrazione di integratori sotto altra forma, nel momento in cui il paziente tollera il consumo di alimenti solidi.


Esercizio fisico per dimagrire dopo il bendaggio

Dopo l’intervento chirurgico è fondamentale associare ad una corretta dieta, l’esecuzione di regolare esercizio fisico. Entrambi i fattori sono necessari per raggiungere e mantenere la perdita di peso desiderata. La pratica di esercizio fisico deve essere introdotta immediatamente dopo la conclusione dell’intervento. Svolgere una regolare attività fisica, quotidianamente, è importante allo stesso modo di un corretto piano alimentare. Esercizi raccomandati includono movimenti aerobici. È possibile ad esempio camminare e nuotare. L’applicazione del bendaggio, ad ogni modo, non impedisce la pratica di alcun genere di attività motoria.

Raccomandazioni utili per gestire il bendaggio gastrico

Il paziente sottoposto ad un intervento per il bendaggio gastrico modifica la propria dieta introducendo gradualmente tutti gli alimenti ad essa. Essendo richiesto tale processo è possibile che alcune sostanze nutritive essenziali, vengano meno, non essendo possibile il consumo di determinati cibi in alcuni periodi

Il calcio è uno degli elementi che con maggiore facilità tende ad essere carente inseguito al bendaggio. La presenza di esso è importante per mantenere le ossa forti: una sua ridotta presenza aumenta il rischio di frattura delle ossa. Qualora il calcio assunto mediante la dieta non fosse sufficiente, si raccomanda una sua assunzione supplementare, tra 1.000 e 2.000 mg al giorno, suddivisa in diverse dosi. Preferire il citrato di calcio essendo più facile da digerire.

È importante non assumere ferro e calcio allo stesso tempo, dal momento che la combinazione dei due minerali interferisce con l’assorbimento di altri nutrienti.


Consigli per evirate complicanze varie dovute al bendaggio

Le accortezze alimentari non devono essere rispettate limitatamente al periodo immediatamente successivo al bendaggio gastrico, ma queste devono essere rispettate anche nelle fasi successive. La dieta deve essere organizzata in modo da non includere alimenti ricchi di calorie. Evitare alimenti caratterizzati da un alto contenuto di fibreSi raccomanda il consumo di tre piccoli pasti al giorno. Il consumo di eccessive quantità di cibo durante un solo pasto potrebbe causare un allungamento dello stomaco ed il conseguente spostamento del bendaggio applicato. Consumare i pasti lentamente, masticare bene e smettere di mangiare nel momento in cui si avverte la sensazione di sazietà. Non bere mentre si sta mangiando. Si raccomanda, infine, l’esecuzione di esercizio fisico per almeno 30 minuti al giorno.

Prognosi

Il bendaggio gastrico è un trattamento efficace per risolvere casi di obesità, tuttavia la sua efficacia non è limitata alla sola esecuzione dell’intervento. È necessario continuare ad esercitare attenzione alla dieta così come all’esercizio fisico, anche dopo l’intervento. Non sottovalutando alcuno dei due aspetti, i pazienti sono in grado di perdere circa il 50 % del peso corporeo in eccesso, entro un periodo massimo pari ad un anno. La perdita di peso può proseguire fino a tre anni dopo l’intervento chirurgico.

Consigli utili e informazioni per capire come funziona il bendaggio gastrico.

Consigli gratis x dimagrire

Lascia il tuo commento: