Bisolvon in gocce in sciroppo e fiale

Bisolvon: farmaco:a cosa serve e diverse informazioni sul dosaggio, effetti collaterali e controindicazioni.

Da un qualche anno il Bisolvon è un farmaco di impiego davvero comune tra le famiglie Italiane per curare curare tutti quei malanni di lieve entità come congestionetosse e raffreddore che affliggono le persone soprattutto durante i periodi invernali; ecco perché oggi vi parleremo del Bisolvon e dei suoi diversi usi, dei suoi diversi tipi di farmaci e dei benefici che potrete trarne per la vostra salute e per  quella dei vostri cari. Sappiamo bene di quanti tipi di medicinali avete provato fin’ora per curare i comuni sintomi influenzali, ma quello di cui stiamo parlando oggi, il Bisolvon, potrebbe davvero rivelarsi per voi la soluzione ideale.


Il farmaco Bisolvon, a cosa serve? Bisolvon, il sedativo per tosse e tosse secca

Il Bisolvon viene consigliato da moltissimi medici come farmaco ideale per trattare al meglio la tosse e tosse secca, rivelandosi un ottimo sedativo e decongestionante del muco: ecco a cosa serve il Bisolvon, la semplice assunzione del farmaco per un paio di giorni vi aiuterà a liberare i bronchi dal catarro, facendovi tornare a dormire senza tormenti la notte. Come vedremo in seguito in commercio potrete trovare il medicinale sotto forma liquida (sciroppo o gocce) e solida (compresse), sappiate comunque che sono tutti composti contenenti il principio attivo Bromexina cloridrato 4 (3,65 mg.) con eccipienti come il maltilolo e l’acido benzoico, che assicurano al Bisolvon le sue proprietà sedative e decongestionanti contro la tosse ed il catarro.

Bisolvon linctus in farmacia?

Ora che abbiamo visto quale sia la effettiva funzione del farmaco Bisolvon starà a voi la decisione di farne o meno uso per migliorare il vostro stato di salute: sappiate che vi basterà semplicemente andare in farmacia e richiedere il “Bisolvon linctus”, uno sciroppo il cui composto guaritivo vi aiuterà a sciogliere ed espellere il muco ed il catarro che continuano ad assillarvi durante il giorno, così come nelle ore notturne. Pensate che lo sciroppo Bisolvon linctus, oltre a contenere il principio attivo Bromexina cloridrato e gli eccipienti utili per la sua efficacia (maltilolo, sucralosio, levomentolo ecc.), viene arricchito con degli aromi al cioccolato o alla cigliegia, in maniera da dargli quel tocco delizioso per non farvi storcere la bocca dopo l’ingerimento del medicinale. Come assumere il vostro sciroppo Bisolvon linctus per la tosse come se fosse un perfetto dessert dopo i pasti.


Il dosaggio del Bisolvon in adulti e bambini

Solitamente i farmaci similari al Bisolvon non vengono definiti particolarmente intromissivi nella salute dell’organismo umano, i suoi composti non si rivelano perciò effettivamente rischiosi per la salute, se presi in dosi eccessive: ad ogni modo sarebbe bene rispettare il dosaggio indicato sul foglietto illustrativo reperibile all’interno della confezione, ma che possiamo riassumervi anche noi:

  • E’ vietata la somministrazione di Bisolvon ai bambini sotto i 2 anni di età; se hanno già superato tale dato la quantità di farmaco non dovrebbe andar oltre i 5 mg per un massimo di 3 volte al giorno.
  • Per gli adulti viene solitamente consigliata una somministrazione di 10 mg per tre volte durante l’arco della giornata, possibilmente non prima di mangiare
  • Dovete sapere che il farmaco Bisolvon, essendo privo di saccarosio e fruttosio, può essere tranquillamente utilizzato anche dalle persone affette da diabete.

Ecco come il Bisolvon diventa un farmaco ideale per tutti, o quasi, come vedremo in seguito.


Bisolvon: effetti collaterali e controindicazioni del farmaco Bisolvon

Sebbene, come abbiamo già visto, il farmaco Bisolvon si proponga come un medicinale davvero comodo e privo di rischi, esistono alcuni casi in cui sarebbe bene evitare di assumerlo o, per lo meno, nei quali è consigliato il parere da parte di un medico: oltre ai bambini sotto i 2 anni (per i quali è sempre e comunque sconsigliato l’utilizzo di farmaci se non prescritti da uno specialista), è sconsigliato l’utilizzo del farmaco Bisolvon se si ha una condizione di ipersensibilità ad uno degli eccipienti già visti, così come se si sta seguendo una terapia per altri problemi di salute; assumere in concomitanza due farmaci senza aver prima consultato il proprio medico potrebbe significare un peggioramento della condizione pre-esistente, rendendo comunque totalmente inutile l’assunzione dei farmaci. Sebbene possa variare di persona in persona, ci sono alcuni casi di malattie intestinali (specialmente quelle che interessano lo stomaco) durante le quali viene sconsigliato l’impiego di farmaci come il Bisolvon in quanto possono causare disturbi anche forti: chiedete un parere al vostro medico di fiducia a riguardo. 

Altri effetti collaterali ai quali è bene fornire delle controindicazioni includono, solamente in casi particolare, alcuni sintomi che possono rivelarsi davvero fastidiosi: In caso di sindromi pre-esistenti o magari celate latenti da tempo senza che il paziente sappia qualcosa a riguardo possono portare a prurito cutaneo e forte irritazione, diarrea, congestione delle vie respiratorie (questo può succedere se l’individuo non ha una sufficiente capacità drenante del muco),  nausea, vomito e senso di malessere. E’ consigliabile, se incorrete in uno di questi sintomi a seguito dell’assunzione del Bisolvon, interrompere la terapia e consultare immediatamente un medico specialista per stabilire quale sia realmente il problema di fondo.


Il Bisolvon in gravidanza e durante l’allattamento

Sebbene i numerosi studi effettuati sul farmaco Bisolvon e sui suoi eccipienti non abbiano dimostrato alcuna possibile influenza sulla gravidanza e sul latte materno, nella maggior parte dei casi gli esperti vietano categoricamente l’assunzione di Bisolvon durante tali periodi, in modo da scongiurare in partenza la possibilità di incorrere in spiacevoli sorprese per un farmaco che, altrimenti, non comporta il ben che minimo rischio per voi e per la vostra salute.

Ora che abbiamo visto tutte le caratteristiche e gli impieghi utili per il farmaco Bisolvon spetterà solamente a voi stabilire se il medicinale in questione possa o meno rappresentare una valida alternativa ai malanni di stagione, in particolar modo se siete spesso affetti da tosse, catarro e altri problemi respiratori simili. Chiedete un parere medico per essere sicuri che il Bisolvon non possa comportare degli impedimenti nella vostra salute, così da garantirvi solo il meglio per voi e per il vostro organismo, contro tutto ciò che infastidisce i vostri bronchi.

Il bisolvon è un prodotto molto consumato e anche apprezzato.

Malattie

Lascia il tuo commento: