Bocca secca: xerostomia

Bocca secca - La secchezza della bocca è clinicamente definita xerostomia. La condizione può verificarsi come risultato di malattie croniche autoimmuni o, altrimenti, può essere un effetto collaterale di trattamenti con radiazioni per la cura del cancro. I farmaci sono una comune causa per la presenza di una bocca secca. Allo stesso modo grande influenza hanno lo stile di vita e le scelte alimentari e nello specifico, l’uso di alcol ed alimenti zuccherati. Il fumo può allo stesso modo portare allo stesso disagio in quanto riduce temporaneamente la salivazione. Mantenere una bocca in un ambiente umido nel quale vi sia la presenza di una corretta quantità di saliva è importante al fine di disporre di una buona protezione. La saliva è in grado di uccidere i microrganismi potenzialmente nocivi, nonché contrastare la carie.


Bocca secca ed ansia

Il rapporto che lega l’ansia e la bocca secca è una questione abbastanza complessa e che coinvolge un gran numero di fattori. Spesso l’organismo risponde ad una situazione di stress con la produzione di alcune sostanze chimiche che regolano il flusso di saliva. Tuttavia, non sempre si ottiene una reazione di questo genere. I comportamenti del corpo associati all’ansia sono vari. Durante gli attacchi di panico o ansia, il corpo potrebbe rispondere con la presenza di un respiro pesante che provoca pertanto una bocca secca. La situazione poco serena potrebbe influenzare negativamente, piuttosto che regolare, il livello di salivazione.

Bocca secca e diabete

Si individuano molti elementi legati alla presenza di una bocca secca. Il diabete è uno dei fattori interessati a tale disturbo. Quando la persona è affetta da diabete, il fastidio dovuto alla bocca secca è maggiormente accentuato durante la notte. La secchezza può per di più causare tosse persistente. I pazienti possono lamentare della presenza di una lingua bianca che è indice di un’infezione fungina come il lievito. Disponendo di tale disagio dovrebbe essere adottato un piano alimentare adeguato che includa cibi a basso contenuto di zucchero. L’uso quotidiano di fluoro e risciacqui frequenti con antimicrobici permette di accelerare il processo di miglioramento. La scelta del colluttorio è preferibile che sia orientata verso un prodotto privo di alcol.

Bocca secca e mal di gola

Molte persone provano una sensazione di secchezza della bocca in contemporanea alla presenza di mal di gola, a seguito di comuni attività svolte durante il giorno. I fumatori, allo stesso modo delle persone che consumano bevande alcoliche eccessivamente, possono avvertire entrambi i disagi. Respirare attraverso la bocca è un’altra delle situazioni che favorisce una bocca secca. Queste abitudini devono essere eliminate per ridurre il disagio.


Bocca secca in gravidanza

La secchezza della bocca durante la gravidanza è dovuta a vari motivi. La prima delle cause che è possibile individuare riguarda il cambiamento che interessa il metabolismo. Durante la gravidanza il processo metabolico aumenta e per poter essere svolto necessita di un maggiore quantitativo di acqua.

Il corpo tende a disidratarsi con maggiore facilità e di conseguenza si ottiene una bocca secca. Nei primi mesi di gravidanza, sono presenti molti fluidi in fase di elaborazione nei reni e nelle fasi successive si assiste ad una crescita dell’utero, tale da pressurizzare la vescica. Entrambi questi sviluppi causano una frequente minzione e ciò si aggiunge alla sensazione di disidratazione e secchezza della bocca in gravidanza. L’apporto di liquidi durante tale periodo deve essere notevolmente incrementato al fine da evitare di incorrere in tali disagi.

Bocca secca e pastosa

Una bocca secca e pastosa genera molto fastidio alla persona. La salivazione così come l’umidità in bocca sono molto basse, al punto di rendere difficile persino la deglutizione. La lingua e l’ambiente interno della bocca appaiono ruvide. La sensazione di sete è più accentuata. Tali sono le condizioni che si presentano quando si dispone di una bocca secca ed allo stesso tempo pastosa.

Bocca secca notturna

Il problema di una bocca secca durante la notte è una conseguenza ovvia legata al fatto che la produzione di saliva mentre si dorme è minore. Il ritmo secondo cui la saliva viene prodotta è ridotto nella notte in quanto essa funge principalmente come lubrificante e durante la notte mancano gli stimoli adeguati per avviare una sua produzione. Le ragioni che spingono verso la formazione di saliva sono ad esempio, mangiare e parlare. Durante la notte, mancano gli stimoli per la produzione della saliva e per di più quella presente viene inghiottita o evapora durante il sonno. Il risultato di tale processo è una bocca secca.


Bocca secca e raffreddore

Una bocca secca persistente potrebbe portare a gravi situazioni per la salute dal momento che il problema è spesso conseguenza di una condizione di salute di base. Il raffreddore è una delle possibili ragioni.

A causa del duplice problema presente, la bocca secca può portare a problemi di deglutizione, degustazione e bruciore alla bocca. La mancanza di salivazione potrebbe rendere difficoltoso parlare. Nei casi peggiori la lingua potrebbe irritarsi e sviluppare ulcere. Ulteriore complicazione riguarda la comparsa di infezioni fungine alle labbra.

Bocca secca appena svegli al mattino

Spesso, appena svegli al mattino si avverte una bocca secca e pastosa. Il fenomeno sebbene non sia pericoloso, può essere molto fastidioso. La spiegazione di una bocca priva di un adeguato tasso di umidità al mattino, è semplice. Al fine di poter individuare la causa corretta è necessario ricondursi alla notte, quando la produzione della saliva è minore. Evitare di riscontrare questo disagio al mattino è possibile bevendo abbastanza acqua durante l’arco della giornata. La bocca secca potrebbe essere d'altronde uno degli effetti della disidratazione. In tal caso il fenomeno è peggiorato in quanto nella notte si suda e si perdono ulteriori liquidi: un basso contenuto di acqua nel corpo provoca secchezza della bocca al mattino.

Bocca secca negli anziani

La bocca asciutta può essere causata da diversi fattori come ad esempio farmaci, diuretici, nonché il naturale processo di invecchiamento. La condizione è comune tra gli anziani, quando il flusso di saliva rallenta a causa dell’età avanzata. Si tratta di un disturbo molto diffuso e che aumenta in contemporanea al progredire dell’età. Il disagio si ripercuote su molti aspetti della vita. La bocca secca può influenzare il gusto dei cibi e la salute di denti e gengive. Un tasso basso di saliva non garantisce una prevenzione da carie e dalla formazione di placca. In maniera opposta si ha una crescita maggiore di batteri.

Bocca secca bruciore

Spesso accade che il fastidio dovuto alla bocca secca sia accompagnato anche da un bruciore. Tale duplice disturbo, nella maggior parte dei casi, è provocato dall’assunzione di farmaci. Possono svilupparsi ulteriori sintomi. Al fine di promuovere un miglioramento della condizione è bene tenere in considerazione tutti i fattori interessati. Un primo miglioramento può essere ottenuto promuovendo la respirazione notturna attraverso il naso, piuttosto che per mezzo della bocca.


Cosa fare

Quando si presenta una bocca secca è importante in primo luogo individuare la possibile causa alla base del problema. La condizione potrebbe essere frutto del consumo di farmaci o integratori. In tali casi un immediato miglioramento può essere ottenuto interrompendone la somministrazione. La salivazione e così la secchezza della bocca possono essere migliorate bevendo durante la giornata. Bere frequenti sorsi di acqua durante il giorno ed in particolare al mattino può aiutare a prevenire il disagio. Vivere in un ambiente umidificato può rendere più semplice mantenere un corretto tasso di umidità in bocca. Evitare di bere bevande contenenti caffeina durante la notte, queste potrebbero accentuare la disidratazione e causare, dunque, una bocca secca al mattino.  Se la sensazione di bocca asciutta non tende a scomparire nel corso del tempo, si raccomanda di segnalarlo ad un medico in modo da risolvere il problema.

Rimedi naturali per la bocca secca

Il miglioramento della condizione può essere raggiunto mediante l’ausilio delle erbe. Queste si presentano come efficaci strumenti per ottenere una maggiore produzione di saliva. Grazie alla loro azione permettono di migliorare la condizione di secchezza della bocca. Una delle erbe utili a tal proposito è la Jacorandi. Si tratta di una pianta che ha un’elevata concentrazione della sostanza nota come pilocarpina. Quest’ultima agisce limitando gli effetti del sistema nervoso parasimpatico in quanto porta alla stimolazione della ghiandola salivare e l’aumento della produzione di saliva. È ovvio che grazie alle sue capacità, l’erba sia in grado di rendere favorevole l’ambiente della bocca. L’utilizzo delle erbe dovrebbe essere discusso con un operatore sanitario al fine di non incorrere in rischi per la salute.

Dopo mangiato

Dopo aver mangiato è possibile sviluppare il disagio della bocca secca. Un sintomo di questo tipo è possibile che si ottenga con maggiore probabilità inseguito al consumo di alimenti molto zuccherati. Limitare il disturbo è possibile lavando i denti subito dopo aver mangiato. L’igiene orale favorisce una maggiore produzione di saliva ed in questo modo permette di ripristinare un ambiente umido all’interno della bocca.

Dopo antibiotico

La sensazione di avere una bocca secca spesso si avverte inseguito alla somministrazione di determinati antibiotici. È un disagio che si verifica, per fare un esempio, quando si assumono prodotti contenenti carbonato di calcio. Essi sono caratterizzati da una consistenza gessosa e possono seccare la bocca a causa della capacità del minerale di assorbire l’umidità. La sensazione fornita è uno degli effetti collaterali dovuti ai prodotti con carbonato di calcio.

I farmaci antibiotici sono una delle cause principali che comportano l’insorgenza di una bocca secca.

Dopo l’assunzione degli antibiotici è possibile che al persone avverta gravi disagi. Alcune conseguenze che si sviluppano in congiunzione a tale problema sono: mal di stomaco, perdita di appetito, eruttazione, stitichezza, nausea e vomito. Il trattamento di tali sintomi può aiutare a migliorare la sensazione di secchezza della bocca.

Possibili cause della sensazione di secchezza alla bocca.

Malattie

Lascia il tuo commento: