Brufoli come farli sparire

In questo articolo verrà dato un rapido sguardo alle diverse varietà dei brufoli che si manifestano con l’insorgenza dell’acne, seguito da una spiegazione di ciò che può essere fatto per guarire ciascuno di loro e, soprattutto, per impedire che il problema dell’acne si ripresenti.

Brufoli, l'inestetismo per eccellenza e se ti stai chiedento, come e cosa fare per farli sparire, allora è necessario, capire in primis, quali siano i tipi di brufoli che assediano il tuo volto. Ovviamente, la gravità dell’acne, in primo luogo, può variare da persona a persona. Alcune persone potrebbero avere uno o due brufoli e quindi potranno facilmente sbarazzarsene, mentre altri hanno davvero molti di brufoli anche di grandi dimensioni, che in incidono sul loro aspetto e sulla fiducia in loro  stessi.

Brufoli come farli sparire

Brufoli come farli sparire

I brufoli e l'acne vulgaris

Il tipo popolare di acne è chiamato Acne Vulgaris, che è diventato il nome di alcuni tipi differenti di brufoli. I punti neri (blackheads) e i comedoni chiusi (whiteheads), le cisti, le papule, le pustole e i noduli rientrano tutti sotto l’Acne Vulgaris;  la maggior parte di queste lesioni sono relativamente innocue, anche se fastidiose.

Whiteheads o comedoni chiusi

I cosiddetti Whiteheads, o comedoni chiusi si formano quando un poro è completamente bloccato, e il sebo è intrappolato insieme a batteri e cellule morte. Dal momento in cui l'aria è in grado di raggiungere il follicolo, si forma una patina bianca sulla superficie. I comedoni chiusi sono normalmente e facilmente trattabili e hanno in un ciclo di vita più breve dei punti neri.

Blackheads o punti neri

Questi brufoli sono il risultato di un poro solo parzialmente bloccato, e quindi, gradualmente, il sebo intrappolato e le cellule morte della pelle salgono verso la superficie. Tuttavia il colore nero non è causato da sporcizia, ma è un vero e proprio pigmento della pelle, la melanina, ad interagire con l'ossigeno nell'aria. I punti neri favoriscono l’insorgenza di papule che con il tempo si infiammano. Si consiglia vivamente di non spremere mai le i punti neri per evitare che i batteri si diffondano per tutta la pelle del viso.

Papule

Le papule sono sostanzialmente dei piccoli rigonfiamenti di pelle di colore rosato, che si infiammano soprattutto se vengono toccate. Si consiglia vivamente di spremere mai le papule fare per non causare danni peggiori.

Pustole

Le pustole sono brufoli molto infiammati che si presentano come puntini più o meno grossi ed infiammati, con al centro del pus bianco o giallo.

A seconda dell’aspetto dei brufoli si possono individuare tipi di acne molto più gravi, come quelli che seguono.

Severa acne vulgaris

E’ caratterizzata da noduli e cisti.

Noduli

L’acne nodulare si presenta con macchie di che possono essere molto grandi, molto dolorose, e possono rimanere sulla pelle per diversi mesi. I noduli sono grandi, si sviluppano sotto la superficie della pelle e lasciano facilmente delle profonde cicatrici. I noduli non curati a volte possono avere alle spalle un fecaloma, che, di volta in volta si riacutizza. La cosa peggiore che si possa fare in questi casi è tentare di spremere i noduli, perché si provocherebbero gravi danni alla pelle lesioni che possono durare per molti mesi in più di quanto non accadrebbe di norma. Si raccomanda che le cure siano prescritte da un dermatologo che può amministrare farmaci a base di di cortisone per ridurre qualsiasi infiammazione e impedire la formazione di cicatrici.

Cisti

Una cisti acne appare quasi simile ad un nodulo, ma è piena di pus, ed ha un diametro di 5 mm o di più. Anche in questo caso, le cisti  sono molto dolorose e le cicatrici sono un effetto collaterale molto diffuso quando si verifica questo problema: questa è comunemente conosciuta con il nome di “acne cistica”. Se si tenta di spremere una cisti non si farà altro che peggiorare la situazione e diffondere l'infezione per tutto il resto del viso o del corpo e sarà un’infiammazione più dolorosa e che durerà molto più a lungo. I dermatologi di solito hanno la possibilità di prescrivere molti rimedi per ridurre il gonfiore e adottare misure preventive per impedire l’insorgenza di cicatrici, come la somministrazione di farmaci a base di cortisone.

Acne Rosacea

Viene comunemente scambiata per l'acne vulgaris per la somiglianza nelle caratteristiche evidenti, ma è differente. L’acne rosacea appare come un’eruzione cutanea rossastra, di solito limitata al mento, alle guance, al naso e alla fronte e colpisce milioni di persone. L’acne rosacea colpisce in genere le persone di età superiore ai 30 anni. Il rossore è spesso accompagnato da brufoli ed imperfezioni della pelle. In alcuni casi, i vasi sanguigni diventano più visibili attraverso la pelle. La rosacea e i punti neri non sono suscettibili ad essere presenti contemporaneamente sulla stessa persona. E’ più comune nelle donne, ma spesso è più grave quando si manifesta negli uomini. Questa condizione, se non trattata in modo adeguato, può provocare gonfiore del naso con una crescita eccessiva del tessuto, una condizione chiamata “rinofima”. Il trattamento per la rosacea è di solito diverso da quello per l'acne, quindi, se si sospetta di soffrire di questo disturbo cutaneo, è consigliabile rivolgersi subito al proprio dermatologo.

Forme gravi di acne

Le forme gravi di acne sono rare, ma infliggono molte sofferenze a coloro che le subiscono. In tutti i casi medici di acne nella sua forma più grave verrà prescritta l’Isotretinoina.

Acne conglobata

E’ un tipo più grave di acne vulgaris più comunemente riscontrato nei maschi. E' caratterizzato da numerose lesioni di grandi dimensioni, che a volte sono collegate tra loro, con punti neri diffusi. Può causare gravi danni irreversibili alla pelle e cicatrici deturpanti. Questo tipo di acne molto aggressivo è situato sulle cosce, sui glutei, sulla schiena, sul torace e sul viso. L’acne conglobata può manifestarsi già a 18 anni e di solito oltre i 30 anni, tuttavia questa condizione può rimanere attiva anche per diversi anni dopo l’insorgenza. Come per tutte le forme di acne, la causa dell’acne conglobata è sconosciuta. Il trattamento di solito comprende l’Isotretinoina  anche se a volte è questo tipo di acne può essere resistente al trattamento, e spesso c’è la necessità di un intervento più aggressivo.

Follicolite

Questa condizione è causata da un'infezione batterica e si manifesta con pustole e cisti, eventualmente presenti come una complicazione derivante da un trattamento a lungo termine a base di antibiotici,  dell'acne vulgaris. Si tratta di una condizione rara, e non si sa ancora se è più comune nei maschi o nelle femmine. Fortunatamente, l’Isotretinoina è spesso efficace nella lotta contro la follicolite. Questa non è tecnicamente una vera e propria forma di acne, ma sicuramente ne imita l'aspetto.

Piodermite faciale (Rosacea fulminante)

Questo tipo di acne molto severa del viso colpisce solo le femmine, di solito tra i 20 ai 40 anni, ed è caratterizzata da grandi noduli dolorosi, pustole e piaghe, ognuno dei quali può causare cicatrici. Inizia bruscamente, e può verificarsi sulla pelle di una donna che non ha mai avuto l'acne prima di quel momento. E' limitata al viso, e di solito non dura più di un anno, ma può causare molti disturbi in un tempo molto breve. I medici prescrivono spesso l’Isotretinoina e cosmetici medicati a base di corticosteroidi sistemici.

Qual è il vero problema dell’acne?

Di solito, l'acne è semplicemente il risultato di cattive abitudini alimentari. Fortunatamente, quando si ha la certezza di assumere tutte le vitamine e minerali di cui si ha bisogno, gli effetti positivi sui brufoli si vedranno molto presto.

La soluzione per evitare l’insorgenza di brufoli

Cercate di consumare cibi integrali che non siano stati trattati;  la chiave consiste nel mangiare molta frutta e verdura. State alla larga dai fast food, dalle patatine, dai cibi fritti, dai latticini e dalla carne. Inoltre, cercate di bere molta acqua, che tende a disintossicare il corpo: più si beve, più si eliminano le tossine dal corpo e quindi anche la pelle ne trarrà beneficio. Cercate di mangiare cibi contenenti molte fibre pure. Quando si mangia sano, non bisogna preoccuparsi di assumere vitamine e/o integratori alla dieta quotidiana, perché si trarrà quasi tutto ciò di cui si ha bisogno dal cibo introdotto. L'unico problema è rappresentato dalla categoria dei vegani che soffrono di carenza di vitamina B12, ma si può ovviare a questo problema assumendo della Spirulina, un tipo di alga che possiede molte proprietà benefiche per il corpo e per la pelle.

Consigli utili per saper cosa fare per far sparire ogni tipologia di brufoli.

Prodotti bellezza estetica donna

Lascia il tuo commento: