Brufoli in testa

Brufoli in testa? Cause e rimedi contro i brufoli in testa? Come per diverse altre parti del vostro corpo quali collo, schiena e viso, i brufoli possono svilupparsi anche in testa e più precisamente nella zona dello scalpo, dato che il cuoio capelluto resta sempre e comunque una porzione cutanea, nonostante il fatto che sia ricoperta di peli. I follicoli dei capelli contengono infatti ghiandole sebacee che secernono un composto simile all’olio, che si riversa sulla pelle attraverso i pori cutanei. Quando queste cavità si ostruiscono e bloccano il passaggio del sebo, l’accumulo di sostanza provocherà l’infiammazione del pilifero delle aree circostanti, dando via alla formazione dei brufoli in testa.

Brufoli in testa

Brufoli in testa

Brufoli in testa:

I brufoli in testa possono risultare davvero fastidiosi in quanto provocano prurito e dolore, ma probabilmente sono preferibili ai più comuni brufoli del viso dato che sono molto meno visibili ad occhio nudo grazie alla copertura dei capelli. Solitamente, i brufoli in testa possono scomparire in pochi giorni a seguito della riapertura del foro cutaneo, permettendo così alla sostanza rimasta bloccata di defluire all’esterno della pelle. Se però il follicolo non riesce ad espellere il sebo intrappolato verrà infettato da un tipo di battere chiamato propinibacterium acnes, che si nutre proprio dell’olio cutaneo riuscendo così a moltiplicarsi rapidamente, rendendo necessario l’intervento dei globuli bianchi nella zona.

Le cause dei brufoli in testa

I brufoli sono una forma di acne che possono svilupparsi in testa ed in qualsiasi altra zona del corpo dove si trovano le ghiandole sebacee, che producono una sostanza utile a mantenere la pelle idratata e protetta dai batteri, ma purtroppo ci sono un serie di fattori che provocano l’accumulo del sebo nei pori cutanei, portando alla formazione dei brufoli.

Il sebo in eccesso sul cuoio capelluto è la causa principale dei brufoli in testa, e dato che l’acqua da sola non può riuscire a rimuovere l’olio in eccesso sarà bene capire qual è la strategia migliore per riuscirci. Molti tipi di shampoo possono darvi un grande aiuto in quanto utilizzano dei tensioattivi che rimuovono efficacemente il sebo dal cuoio capelluto, eliminando la possibilità di incorrere nei brufoli in testa.

Prestare attenzione alla salute della propria pelle è importante per evitare i brufoli in testa, ecco perché sarà necessari assicurarsi che niente possa interferire con la fuoriuscita del sebo dai pori follicolari. I tessuti cutanei sono composti da milioni di cellule che, una volta morte, rimangono depositate sula superficie della pelle portando con sé il rischio di ostruire il foro d’uscita del sebo e causare lo sviluppo dei brufoli in testa. Avere una corretta pulizia cutanea significherà ridurre le possibilità di incorrere in questo disagio!

Anche gli ormoni possono giocare un ruolo importante nella formazione dei brufoli in testa, dato che sono proprio gli androgeni a regolare la produzione di sebo nel corpo: sebbene gli androgeni sono i principali ormoni maschili, anche le donne producono una piccola quantità di questi composti grazie alle ghiandole surrenali, portando alla formazione di uno squilibrio ormonale che avrà come conseguenza diretta la formazione dei brufoli in testa.

Ci sono alcune cause dei brufoli in testa legate direttamente all’azione di un determinato battere, il proprionibacterium acnes, che si trova comunemente sulla pelle ma che grazie a determinate condizioni favorevoli può crescere e svilupparsi, portando alla formazione di pus nella cute.

I brufoli in testa ed il prurito

Una reazione comune a seguito dei brufoli in testa è quella di grattarsi la zona colpita a causa del prurito intenso che questo inestetismo provoca, voi però dovete cercar di resistere: grattando il vostro brufolo non interromperete soltanto l’azione del corpo mirata a combattere l’infezione, ma rischierete anche di diffonderla ad altre zone della pelle, nonché aumentare le possibilità di lasciare cicatrici o segni evidenti una volta che la pelle si sarà rimarginata.

Ci sono diversi impacchi che possono venir utilizzati per favorire il drenaggio del sebo e ridurre il prurito causato dai brufoli in testa. Già di per se un impacco d’acqua calda può aiutare ad alleviare il fastidio, seguito da un’applicazione di liquido antisettico sull’area colpita, ma se il brufolo da trattare è ricco di pus e colpito in maniera decisa dall’infezione, allora alcuni farmaci antibiotici potrebbero venirvi prescritti per ridurre il problema.

Brufoli in testa, cosa fare?

I brufoli in testa sono dei nemici abbastanza facili da prevenire, dato che è sufficiente migliorare il proprio stile di vita per agire direttamente contro di essi: l’alimentazione è importantissima, dato che una dieta ricca di grassi non farà altro che aumentare le vostre probabilità di veder sviluppare i brufoli sulla vostra testa: cominciare a seguire un’alimentazione equilibrata è ciò che vi serve, così come mantenere una buona idratazione corporea.

L’acqua è un elemento vitale per ognuno di noi, ecco il motivo per cui sarà bene assumerne almeno due litri al giorno in maniera da dare al vostro organismo la quantità sufficiente di liquidi per svolgere le sue funzioni correttamente.

Se però i brufoli hanno già interessato la vostra testa, allora ciò che dovrete fare sarà ricercare quali rimedi possono liberarvi da questi inestetismi della pelle, portando via con sé dolore e prurito. Ci sono una serie di rimedi per i brufoli in testa che possono davvero aiutarvi ad alleviare la condizione in cui vi trovate, motivo per cui non dovrete fare altro che cercare quale soluzione vi può maggiormente beneficiare.

I rimedi per i brufoli in testa

Ci sono alcuni semplici rimedi per ridurre i brufoli in testa che potete utilizzare tranquillamente a casa vostra senza nessun tipo di problema, in quanto si tratta di soluzioni semplici e naturali, in maniera da affrontare i brufoli in testa direttamente e senza bisogno di dover ricorrere alla medicina per risolvere il problema.

Un impasto di peperoncino, noce moscata ed acqua calda può permettere la riapertura del foro e garantire la fuoriuscita del pus e del sebo, liberandovi così dai brufoli in testa, così come risulta efficace l’utilizzo della cipolla e del miele come rimedio naturale per questo inestetismo.

Le foglie di menta agiscono altrettanto efficacemente per curare diversi problemi alla cute, se applicata sulle zone di comparsa dei brufoli in testa.

Lavatevi accuratamente il viso e fate degli impacchi con la menta per godere dei suoi ottimi benefici, che vi lasceranno la pelle morbida e tonica, senza la presenza dei brufoli.

Una combinazione di semi di papavero e mandorle in polvere assieme ad un pugno di farina di riso e mescolata alla ricotta può ridurre efficacemente i brufoli in testa, se applicata per dieci minuti.

Lavare bene la zona trattata alla fine dell’operazione, così da notare in che maniera questo rimedio naturale per i brufoli in testa può alleviare la vostra condizione e liberarvi da questi indesiderati inquilini del vostro scalpo.

Efficaci rimedi per contrastare i brufoli in testa.

Capelli: bellezza capelli

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo brufoli in testa

Brufoli in testa

Ottimi informazioni utilissimi

Trattare i brufoli in testa

Dopo lunga esperienza ho eliminato tutti gli shampoo, anche antiforfora, che aumentano il problema, anche Restivoil; un po' meglio con Eucerin. Finora il meglio l'ho trovato quando uso il sapone acido allo zolfo e poi massaggio la cute ancora bagnata con l'olio per bimbi, dopo applico una schiuma disinfettante e risciacquo. Asciugo usando solo l'asciugamani senza phon. Auguri a tutti.

Lascia il tuo commento: