Brufoli rossi

La pelle è il più grande organo del corpo ed è anche il meno protetto, è soggetto a lesioni, infezioni e reazioni dovute al contatto.

I brufoli rossi che tal volta possono essere anche dolorosi e con o senza prurito che compaiono su varie parti della pelle potrebbero essere causati da una serie di condizioni differenti che vanno dalle lievi irritazioni fino alle malattie più gravi, è necessario quindi un consulto medico quando non si riesce ad identificare da soli eventuali episodi di comparsa di macchie e puntini e brufoli rossi sulla pelle.

Brufoli rossi

Brufoli rossi


Dove compaiono i brufoli rossi?

Queste protuberanze rosse sulla pelle possono verificarsi in qualsiasi punto e area della pelle e possono manifestarsi con o senza prurito, possono essere lisce o ruvide, dure o morbide, di colore chiaro o di colore scuro, possono essere singoli episodi isolati o un insieme di protuberanze in diverse zone del corpo, possono essere causate da diverse tipologie di malattie, disturbi o condizioni contingenti e possono manifestarsi sia superficialmente che in rilievo sulla pelle, inoltre infezioni, lesioni, escrescenze sia benigne che cancerose, e infiammazioni varie possono causare l’insorgenza di protuberanze sia soprapelle che sottopelle e colpire, come già detto, sia una zona specifica che una area più vasta del corpo. Le malattie della pelle sono tante e si presentano in diverse forme e in diversi gradi di pericolosità, e l’insorgere dei brufoli rossi è una delle più diffuse conseguenze delle malattie della pelle, possono presentarsi come ferite o essere accompagnati da forme di prurito, possono causare febbre e dolori muscolari,  possono essere in gruppo o singolarmente distribuiti a seconda delle cause.


Cause della comparsa dei brufoli rossi

Le infiammazioni  della pelle come l'acne comune e la follicolite possono  causare la comparsa di brufoli rossi ovunque ci siano i follicoli piliferi, questi di solito sono facili da individuare, perché le zone sono spesso infiammate e possono contenere pus. Anche  le punture da insetti come zanzare e pulci possono causare la formazione di protuberanze rosse, specialmente se si viene punti diverse volte.  Le reazioni allergiche a sostanze chimiche, ad alimenti o a farmaci,  possono  causare l’orticaria, che si manifesta con improvvisa comparsa di bollicine rosse in zone estese, con presenza di prurito, inoltre anche alcuni virus e infezioni, come per esempio la varicella, si presentano con la comparsa di bollicine rosse.


Brufoli rossi nei neonati e dei bambini

I neonati e i bambini sono particolarmente suscettibili alle malattie della pelle, perché il loro sistema immunitario è  ancora in via di sviluppo. Ci sono una serie di condizioni che causano la presenza di puntini rossi sulla pelle dei bambini come per esempio un'infezione batterica della pelle, la rosolia, una infezione virale che inizia con la febbre alta e si conclude con puntini rossi  su tutto il corpo, anche i  bambini possono essere affetti da  una forma di acne, anche se è di tipo diverso rispetto all’acne degli adolescenti o degli adulti. L’ aspetto, il colore e la posizione dei brufoli può variare notevolmente.


Ecco alcuni esempi di caratteristiche differenti dei brufoli:

  1. Vescica
  2. Brufolo  intorno alla base del follicolo pilifero
  3. Brufolo con un bordo irregolare e colore che cambia col tempo
  4. Brufolo che è doloroso al tatto
  5. Brufolo con prurito o eruzione cutanea in rilievo
  6. Brufolo rialzato che si estende su vaste aree del corpo
  7. Brufolo con formazione di croste
  8. Brufolo  piccolo con presenza di pus


I brufoli rossi non devono essere trascurati

Particolarmente importante è verificare  la concomitanza di ulteriori sintomi che accompagnano la comparsa dei brufoli sulla  pelle, non importa quanto banali si pensa possano essere. Se i brufoli sulla pelle  sono persistenti o causano preoccupazione, allora è consigliabile contattare un medico. In particolare, se si verificano forme di orticaria con gonfiori o lividi, gonfiore del viso o della lingua,  difficoltà respiratorie dopo l'assunzione di farmaci o l’ingestione di determinati alimenti, è consigliabile  richiedere immediatamente l’assistenza medica. Questi sintomi possono indicare una reazione allergica che può essere grave e curata solamente con una adeguata consultazione medica. I brufoli possono associarsi anche ad altri sintomi a seconda della patologia o del disturbo e possono essere a livello locale, cioè in prossimità dell’area colpita dai brufoli, o estendersi ad un’area più vasta.


Altri sintomi che possono verificarsi con la comparsa dei brufoli sono i seguenti:

  • Sintomi influenzali  quali stanchezza, febbre, mal di gola, mal di testa, tosse, dolori muscolari
  • Prurito
  • Arrossamento intorno ai brufoli
  • Ingrossamento dei linfonodi

In alcuni casi possono verificarsi dei sintomi che potrebbero indicare una condizione grave, come il cancro della pelle o reazioni allergiche che devono essere valutate immediatamente in un contesto di emergenza medica.


Tali sintomi che possono indicare una condizione grave o un pericolo di vita sono i seguenti:

  • Difficoltà di respirazione o respiro affannoso
  • Orticaria
  • Brufoli colorati in modo non uniforme, che sanguinano facilmente, che cambiano dimensioni o  forma,  o che non guariscono, presenza di croste
  • Gonfiore del volto, delle labbra o della lingua

Molte e diverse sono le malattie, i disturbi e le condizioni che possono portare alla comparsa di un brufolo interno o esterno, la maggior parte dei quali sono fastidiosi ma relativamente innocui e facilmente curabili. Tuttavia, a seconda delle particolari caratteristiche della zona cutanea colpita , il medico può diagnosticare una delle diverse patologie, disturbi e condizioni.

I brufoli possono essere dovuti  a un'infezione, una crescita anormale o una  infiammazione.


C'è una grande varietà di cause, tra cui:

  • Acne
  • Infezione batterica
  • Cellulite (un'infezione della pelle e dei tessuti circostanti causata da un'infezione batterica o fungina)
  • Dermatite o eczema causato da allergie o infiammazioni
  • Ingrossamento dei linfonodi nel collo, dell'inguine o delle ascelle
  • Eritema multiforme  (un tipo di reazione allergica)
  • Eritema nodoso (un disturbo infiammatorio)
  • Follicolite (infezione di un follicolo pilifero)
  • Punture di insetti
  • Lipoma (crescita benigna di cellule di grasso sotto la pelle)
  • La malattia di Lyme (infezione di origine batterica)
  • Mollusco contagioso (infezione virale)
  • Cisti sebacea
  • Herpes zoster (infezione virale)
  • Verruche (infezione virale)
  • In alcuni casi, il brufolo può essere un sintomo di una condizione grave o un pericolo per la vita che dovrebbe essere immediatamente valutata da un medico. In particolare, se si sospetta una reazione allergica, è necessario ricorrere all'aiuto di un medico immediatamente.
  • Condizioni gravi o pericolose per la vita sono i seguenti:
  • Allergia con conseguente orticaria, gonfiore della lingua, o problemi respiratori
  • sarcoma di Kaposi (cancro della pelle)
  • Melanoma (cancro della pelle)
  • Infezioni da Staphylococcus aureus meticillino resistenti (MRSA) (infezione)
  • Cancro della pelle (carcinoma a cellule squamose o basali)
  • Sifilide

Per diagnosticare la causa dei brufoli, il medico o operatore sanitario autorizzato deve indagare sui sintomi , è di aiuto fornire risposte esaurienti  a queste domande:

  • Descrivere i brufoli: Dove sono? Che aspetto hanno? Quando sono comparsi?
  • Quali altri sintomi si riscontrano?

Fornire la  storia medica completa, incluse tutte le condizioni mediche, gli interventi chirurgici e i trattamenti a cui si è stati sottoposti, la storia familiare, e un elenco completo dei farmaci e degli integratori alimentari utilizzati, può essere indispensabile per una tempestiva diagnosi.

Cosa fare contro i brufolo rossi?

Il trattamento dei brufoli dipende dalla causa. I brufoli causati da una infezione della pelle possono curarsi con  antibiotici topici o per via orale. Le punture di insetti e molte infezioni virali si curano con  creme che attutiscono i sintomi come dolore e prurito. I brufoli causati da reazioni allergiche possono guarire  da soli oppure possono richiedere un trattamento a seconda della gravità. È possibile evitare molte delle cause della comparsa dei brufoli esercitando una buona  prevenzione. Per esempio, applicare un repellente per insetti quando si è fuori nei mesi più caldi, evitare le aree boschive o evitare di sdraiarsi sull’erba, mantenere la pelle pulita e ben idratata per aiutare a prevenire l'acne e la follicolite, evitare sostanze che notoriamente possono causare forme allergiche e inoltre, se sul corpo compaiono improvvisamente dei brufoli e non si è certi della causa, evitare il contatto con altre persone.

Suggerimenti e consigli utili contro i brufoli rossi che possono comparire sul viso e sottopelle.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo brufoli rossi

Brufoli rossi

Ho letto con interessi la pagina ed è ben spiegata. Ora mi resta capire da cosa possano essere stati provocati i miei brufoli in simultanea con il raffreddore. Sono grossi con in mezzo un punto con pus e pruriginosa e fanno male.

Lascia il tuo commento: