Brufoli sulle braccia

Quando la gente pensa ai brufoli, il più delle volte associa alla questione dei brufoli sul viso, ma non sono solo sulla faccia. O quantomeno non solo quella. A volte i brufoli si trovano su diverse parti del corpo come le braccia, il petto, la schiena, le gambe, le spalle… Braccia e schiena sono molto popolari quando si tratta di focolai di acne e brufoli e possono essere molto scomodi, come può testimoniare chiunque abbia mai avuto a che fare con un brutto caso di brufoli in quella zona traendone fastidi in serie, a cominciare dall’imbarazzo nell’indossare certi tipi di abbigliamento, come i top.

Brufoli sulle braccia

Brufoli sulle braccia

Ma quali sono le cause di questi fastidiosi focolai? Proviamo a vederli assieme in queste brevi righe dove potrete trovare anche alcune valide indicazioni terapeutiche per risolvere il problema.

Brufoli e sudore

A volte le persone che soffrono di brufoli sulle braccia lo fanno perché la loro pelle si è irritata dal sudore. Forse hanno fatto esercizio fisico senza farsi ha doccia subito dopo. Se la pelle è già affetta da brufoli e, quindi, più sensibile, la sudorazione può irritare provocando infiammazione e, lasciando i pori più aperti, facilita l’ingresso dei batteri e, conseguentemente, determinando un aumento dell’acne stesso

Brufoli e attrito

Un’altra delle cause principali cui si deve la formazione dei brufoli sulle braccia è l’attrito. Un eccessivo sfregamento della pelle, infatti, può irritarla e persino causare la comparsa di nuovi brufoli. Per cercare di limitare o eliminare l’attrito che si verifica, occorre cercare di indossare vestiti larghi e comodi in modo che il proprio abbigliamento non finisca per sfregare contro la pelle.

Brufoli e reazioni allergiche

Se si ha una reazione allergica ad un qualcosa i brufoli sulle braccia certamente scoppieranno. Potrebbe essere qualsiasi cosa, da un detersivo o ammorbidente che avete usato facendo il bucato; sapone o shampoo che avete usato per fare il bagno; una sostanza chimica che potrebbe essere caduta sulla pelle durante la pulizia, ecc.
Tutte queste cose e molte altre possono causare grande irritazione alla pelle e causare l’acne che si formerà di conseguenza. Se pensate che state per  avere una reazione allergica a qualcosa che ha toccato la vostra pelle, allora si dovrebbe lavare la pelle con acqua tiepida e sapone neutro e poi rivolgersi al medico se necessario. Al di là dei brufoli, infatti, alcune sostanze chimiche possono causare gravi danni alla pelle e al nostro corpo.

Brufoli e ghiandole sebacee

Le braccia sono una zona che contiene ghiandole sebacee più del resto del nostro corpo. Ciò significa che c’è più sebo (l’olio naturale prodotto da tali ghiandole) e una maggiore possibilità che i follicoli dei peli sulle braccia si occludano con le cellule morte della pelle finendo per causare una maggiore irritazione della pelle e la formazione dei brufoli.

Brufoli e ormoni come estrogeni e androgeni

Gli androgeni sono un tipo di ormone maschile che può causare l’insorgere dei brufoli, soprattutto quelli che compaiono sulle braccia e sulla schiena. Questi ormoni rendono le ghiandole sebacee più grandi e producono più sebo all’interno dei follicoli che così finiscono per intasarsi e dare il via alla formazione dell’acne.
Gli estrogeni sono invece un tipo di ormone femminile, ma anche questi hanno un effetto sull’insorgere dell’acne. Durante le mestruazioni, quando aumentano notevolmente i livelli di estrogeni, l’acne femminile rischierà quindi di divampare e/o peggiorare. Per questo alcune donne prendono la pillola anticoncezionale per cercare di prevenire la formazione dell’acne in questo periodo, ma in alcuni casi la pillola ha l’effetto opposto, finendo per contribuire alla formazione dell’acne femminile.

Come sbarazzarsi dei brufoli sulle braccia

Se avete i brufoli sulle braccia è persino inutile dirvi quanto questo possa farvi soffrire. La buona notizia è però che non c’è bisogno di averlo come compagno di viaggio per sempre! Ci sono infatti un gran numero di rimedi diversi che si possono mettere in campo, diversi tipi di trattamenti con cui si può provare a prevenire l’acne, evitando che si verifichi o elimina dolo se già vi ha colpito. La prima cosa che si può fare, come si sottolineava in apertura, è indossare indumenti larghi. Le t-shirt troppo aderenti saranno sicuramente sexy e capaci di esaltare le forme, ma, al contempo, provocano attrito ed un accumulo di sudore, tra le cause, come si è visto, della formazione dell’acne. Dunque pensateci bene la prossima volta che vi viene voglia di indossare quella magliettina ultra aderente.Quale che sia il problema, e la sua intensità, è comunque importante non fare a: non schiacciare i brufoli, non strofinarli, tirarli o altro. Anche se farlo può migliorare temporaneamente la situazione, eliminando fisicamente il brufolo, non altrettanto si può dire sul lungo periodo, quando il vostro intervento rischia solo di peggiorare ulteriormente la situazione. Questo perché finireste per irritare ulteriormente la pelle, apportandovi nuovi batteri con mani forse non così pulite e, in ogni caso, finireste con lasciare la via libera ai batteri per entrare nei pori già aperti, moltiplicandosi in essi ed intasandoli. In questo modo l’acne che avete cercato di combattere finirà per formarsi dentro ed intorno alla zona già colpita. Quindi ricordatevi, la prossima volta che il problema si presenta, di non agire per non moltiplicare il problema acne, finendo per raddoppiarne gli effetti che state combattendo. Se siete una persona attiva che fa molta attività fisica, abbiate cura di farvi sempre la doccia quando avrete finito. Ciò contribuirà a mantenere la pelle pulita dal sebo e dal sudore. Inoltre fare la doccia vi permetterà di prendere cura di tutte le cellule morte della pelle, eliminandole sotto il getto caldo. Assicuratevi di pulire bene le braccia e di asciugarle dopo la doccia e prima di rivestirvi seguendo i consigli sopra citati. Trattate l’acne sulle braccia con i farmaci topici come quelli che contengono il perossido di benzoile, ingrediente che di solito tende ad essere molto efficace nel trattamento dell’acne. Cercate di ricordare che il perossido di benzoile è molto usato per i prodotti a base di candeggina e per lavare vestiti e tessuti, risultando quindi un componente che, in alcuni casi, può irritare la pelle. La diagnosi di un dermatologo, prima di procedere con qualsiasi tipo di terapia fai da te, è sempre un suggerimento utile da seguire e che vi può aiutare a decidere quale tipo di trattamento e di farmaci meglio si adatti a voi e alla vostra pelle. Non strofinate le vostre braccia se sono già scoppiati i brufoli. Questo servirà solo ad irritare di più la pelle e a peggiorare la situazione. Evitate l’uso di spazzole o cotton-fiock. Il materiale grezzo di questi ultimi, infatti, irrita la pelle e può anche farla rompere e sanguinare, lasciandolo via libera ai batteri e causando la formazione di nuovi brufoli. Quando fate la doccia non usate acqua eccessivamente calda perché è molto probabile che il calore finisca per infiammare ed irritare la pelle e causare prurito. Inoltre, non asciugandovi strofinando l’asciugamano, ma tamponando la pelle fino a che non si asciughi. Se si seguono questi pochi passi per prevenire e curare i brufoli sulle braccia si dovrebbe essere sulla buona strada per una vita felicemente libera dai brufoli in un batter d'occhio!

Informazioni cause e consigli contro i brufoli sulle braccia.

Bellezza corpo: uomo donna

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo brufoli sulle braccia

Brufoli nel braccio sinistro

ho dei brufoli nel braccio sinistro che mi bruciano sospetto che la colpa sia di aver mangiato degli arachidi le cosi dette noccioline americane da quando mi è successo circa 4 gg se mangio un alimento (naturalmente ho eliminato gli arachidi) latte pane carne ecc. il bruciore aumenta,premetto che soffro di reflusso gastrico che curo con Mepral 20 mg, non ho mai sofferto di questo genere di allergie che fare grazie

Lascia il tuo commento: