Consigli per i brufoli

I consigli da provare per attenuare la problematica dei brufoli sono moltissimi, sempre tenendo a mente, che prima di agire è sempre bene chiedere un parere al proprio referente medico.

I consigli contro i brufoli che si possono suggerire sono moltissimi, anche perchè, chi non ha maledetto quelle fastidiose escrescenze che spuntano sul volto dandoci l’impressione di essere impresentabili agli altri? I brufoli non sono certo una sciagura, ma senz’altro possono creare situazioni di disagio facendoci perdere sicurezza in noi stessi al punto talvolta da indurci a rimanere a casa per evitare di mostrarci agli altri.

Consigli per i brufoli

Consigli per i brufoli

Ecco perché è bene sapere cosa fare per scongiurare il pericolo di guastare una serata attesa da tempo o un impegno ufficiale per colpa di un ospite quanto mai indesiderato.

Quello che segue è un decalogo molto schematico costituito da semplici consigli che si rivelano preziosi per chi vuole combattere l’acne o che vuole prevenire la formazione di brufoli

  1. Igiene e pulizia del viso: I brufoli sono provocati da un’infezione dei pori che vengono ostruiti da un eccesso di produzione di sebo. Evidente quindi che la prevenzione e la protezione contro gli agenti infettivi sia il primo passo da compiere per mantenere il viso pulito e la pelle splendente. Il volto va lavato regolarmente ed è importante anche la modalità con cui viene deterso. Non bisogna trascurare neppure il come si pulisce il viso: meglio evitare gesti bruschi che possono provocare piccoli graffi o abrasioni mentre è preferibile ripetere il gesto più volte con delicatezza. Inoltre sono da bandire saponi aggressivi  che finiscono col creare irritazione con conseguenti complicazioni come sono da escludere unguenti troppo intensi che creano abrasioni sulla cute. Scegliere saponi neutri e prodotti dermatologicamente testati è un accorgimento da seguire con attenzione per non avere problemi in seguito
  2. Idratare: La pelle va costantemente idratata perché l’acqua è la componente principale del nostro corpo ed è essa che dona lucentezza e freschezza alla nostra epidermide. Ci vengono in soccorso in tal senso le creme idratanti che aumentano le nostre naturali difese.
  3. Provare un prodotto specifico contro l’acne: La farmacologia ha compiuto passi da giganti in questo ambito e ha realizzato un’ampia gamma di prodotti che offrono buona prova nella lotta contro i brufoli. Si tratta principalmente di creme o spray che contengono acido salicilico che ha il potere di combattere contro le infezioni rimuovendo gli agenti del virus. Al contrario il perossido di benzolo può creare infiammazioni all’origine di successive infezioni e per tale ragione va accuratamente evitato.
  4. Usare il trucco con parsimonia: i prodotti cosmetici sono costituiti da una grande quantità di sostanze chimiche che in dosi eccessive o in combinazione tra loro possono rivelarsi tossici per il nostro corpo, dando vita ad infezioni, reazioni allergiche e ad altri fastidiosi sintomi. E’ bene ricordarsi che la nostra pelle non è soltanto una graziosa copertina ma una parte indispensabile del nostro organismo e ancor prima del suo aspetto estetico va salvaguardato il suo stato di salute. Quindi bisogna adoperare il trucco con parsimonia, senza eccedere cercando al tempo stesso di notare tempestivamente eventuali sfoghi per comprendere immediatamente qual è il fattore scatenante. Preferire prodotti neutri, raccomandati anche in farmacia e ipoallergenici.
  5. Attenzioni ai prodotti per capelli: Ecco un’altra parte del nostro corpo che viene troppo spesso trattata come un laboratorio in cui è lecito sperimentare ogni diavoleria. Le tinte e gli altri prodotti per i capelli – così come i cosmetici – sono composti da prodotti chimici potenzialmente deleteri soprattutto per i soggetti sensibili. Quindi, si consiglia di evitare l’abuso di lozioni e intrugli di vara natura che possono rivelarsi aggressivi per il ph della nostra pelle.
  6. Evitare l’esposizione solare superflua: Il sole dona bellezza e salute al nostro corpo secondo l’opinione comune. E allora come è possibile che un nostro amico possa causarci problemi? In realtà, in dosi moderate il sole è assolutamente privo di effetti deleteri per il nostro corpo. Le complicazioni sorgono quando l’esposizione solare supera una determinata soglia. Troppe persone pur di avere un’abbronzatura molto accesa, si dimenticano dei possibili effetti negativi sulla pelle. In realtà la tintarella rischia di essere una trappola che può comportare patologie anche molto più serie della formazione di escrescenze
  7. Non toccare il viso con le mani: Un brutto vizio che non appartiene solo ai bambini. Innanzi tutto, le nostre mani raccolgono spesso agenti potenzialmente infettivi toccando superfici e oggetti non asettici: sfiorare poi la pelle del volto può provocare disturbi. In secondo luogo, una cattiva abitudine figlia della fretta è quella di sfregarsi l’epidermide o di schiacciare i brufoli allorché si notano escrescenze sul volto. In realtà questi gesti – a meno che non abbiate le mani dal tocco fatato…- non risolvono assolutamente a e si dimostrano un boomerang. Infatti, non si accelerano affatto i tempi di recupero ma al contrario si rischiano di creare complicazioni perché le infezioni possono divenire ancora più purulente
  8. Nutrire la pelle: La pelle va curata e nutrita con prodotti all’altezza che le garantiscano le vitamine e le sostanze di cui ha bisogno. Scegliere in base alla qualità è il miglior investimento perché la spesa inizialmente più alta viene ripagata dagli effetti positivi per il nostro corpo, mentre i prodotti più economici possono poi rivelarsi inefficaci se non addirittura controproducenti
  9. Esercizio fisico: “Mens sana in corpore sano” ripetevano gli antichi e il motto è ancora valido oggi. Attivare attraverso il moto le principali funzioni del nostro corpo favorendo i processi biochimici quotidiani e aiutando il metabolismo, è una pratica da seguire non soltanto per combattere i brufoli. Se il nostro fisico ritrova la forma migliore, aumentano anche le difese immunitarie che fungono da schermo proteggendoci dai virus. Quindi, scegliete la forma di allenamento che preferite, ma ricordatevi di trovare modo di fare esercizio fisico in modo regolare e continuativo.
  10. D’altro canto è consigliabile evitare i fattori di stresso che possono provocare reazioni psicosomatiche. Se i nervi non sono rilassati..non può esserlo la pelle che con le diffuse immunitarie più basse del solito, è soggetta ad attacchi da agenti esterni. Qualora vi accorgiate che la tensione continua accumulata nell’ arco della giornata vi crea disagi e difficoltà anche sul piano fisico, abbiate il coraggio di affrontare il problema alla radice cercando di trovare gli accorgimenti necessari per ritrovare la serenità necessaria per vivere ogni situazione. Non esitate a chiedere aiuto all’esterno anche a professionisti: ricordatevi che alzare la mano per riconoscere un problema cercando il sostegno di qualcuno è segno di forza e non di debolezza. Ed è anche un passaggio indispensabile per stare meglio: il vero obiettivo a cui tendere.

Considerazioni finali sui consigli per i brufoli

Dieci regole possono apparire eccessive, eppure si tratta di semplici accorgimenti che non stravolgono il nostro stile di vita regalandoci al contrario vantaggi evidenti. I brufoli sono compagni indesiderati di cui intendiamo sbarazzarci al più presto: tuttavia, la soluzione non passa attraverso rimedi fai da te come schiacciarli davanti allo specchio. Bisogna prima individuare la causa dell’infezione per trovare il trattamento più adeguato al singolo caso. Ultima raccomandazione ma non per importanza, è che la prevenzione è sempre più facile rispetto alla cura: igiene personale, cura nella scelta dei prodotti estetici e controlli medici regolari bastano per rendere bella e luminosa la nostra pelle.

Una decina di consigli utili contro i brufoli.

Malattie

Lascia il tuo commento: