Dieta per i brufoli

I brufoli così tanto temuti dalla maggior parte degli adolescenti, ed anche da una buona fetta della popolazione adulta, è probabilmente la malattia della pelle più diffusa, che va a diffondersi quando i follicoli sulla nostra pelle si intasano causando l’insorgenza di brufoli.

Una dieta può rilvere il problemi dei brufoli? Tutti sanno che con una dieta opportunamente ragionata si possono prevenire o arginare la problematica dei brufoli che compaiono indiscriminatamente sulla cute. La maggior parte dei brufoli si formano su viso, collo, schiena, petto e spalle. Il problema può colpire chiunque ma è per la stragrande maggioranza diffuso fra gli adolescenti ed i giovani adulti. Non è certamente una patologia grave, ma può lasciare tracce indelebili su chi ne è stato colpito per non parlare di possibile e svariate cicatrici esteticamente non piacevoli.

Dieta per i brufoli

Dieta brufoli

I brufoli

Nessuno è in grado di dire con certezza cosa esattamente causa la formazione dei brufoli. Cambiamenti ormonali, come quelli cui siamo soggetti durante l’adolescenza e, per le donne, in uno stato di gravidanza, giocano molto probabilmente un ruolo rilevante.

Potrebbero influire anche il contatto con sostanze oleose, l’assunzione di pillole contraccettive, gli squilibri ormonali derivanti dal ciclo mestruale, i cosmetici che vanno ad ostruire i pori ed a generare la cosiddetta acne cosmetica, infiammazioni ed uno stadio di costipazione che vada a prolungarsi per un periodo di tempo significativo.

Brufoli cosa si può fare?

Nel curare o al contrario nell’aggravare il problema, anche se tuttavia le ricerche sulle correlazioni fra i brufoli e determinate categorie di cibi non hanno saputo fornire prove inoppugnabili e l’argomento è ancora materia di discussione. Svariati studi sono comunque stati condotti sull’argomento, i più tipici dei quali mettevano a confronto più gruppi di adolescenti ognuno abituato a diversi stili alimentari. Uno segue la tipica dieta adolescenziale fatta di snack, dolci e prodotti trattati industrialmente, mentre l’altro segue una dieta dall’impronta più naturale, con un elevato apporto di proteine e cibi come il pane integrale, la pasta ed i legumi che vanno a sostituire altri come le patate, il riso, il pane bianco, i dolci, i biscotti, le bibite analcoliche e gli snack dolci, che elevano i livelli di glucosio nel sangue ed i livelli di insulina in maniera drammaticamente notevole. Chi soffre di questo problema si vede spesso costretto ad un processo ad eliminazione delle varie categorie di cibo che necessariamente sarà costellato da vari errori e retromarce.

La dieta per i brufoli deve comprendere i seguenti alimenti:

  • zucca
  • carote
  • cavolfiore
  • spinaci
  • patate
  • biete
  • pomodoro
  • broccoli
  • cavoletti di Bruxelles
  • meloni
  • pompelmo
  • kiwi
  • mango
  • arancia
  • papaya
  • peperoni
  • fragole
  • asparagi
  • mirtilli
  • anguria
  • melagrana
  • noci
  • olive
  • mandorle
  • cime di rapa
  • basilico
  • fagioli
  • carne
  • pesce
  • avocado
  • olio di canola
  • olio di semi di lino
  • olio di oliva
  • nocciole
  • germogli di soia
  • tofu
  • Erba cipollina
  • aglio
  • origano
  • prezzemolo
  •  etc.

Verdura nella dieta

Verdura e frutta in pole position per la lotta contro i brufoli a suon di dieta ad hoc, assieme a vitamina A (per una pelle sana), vitamina C (per proteggere le cellule ed il sistema immunitario), vitamina E (promuove la guarigione, protegge le cellule dai danni derivati dai radicali liberi), zinco (aiuta a riparare e rafforzare il sistema immunitario) e… bere tanta acqua!

Cosa mangiare e cosa non mangiare contro i brufoli

I cibi ricchi di grassi saturi e grassi trans possono contribuire al problema della pelle grassa. Questi particolari grassi si trovano nella maggior parte dei prodotti di origine animale, compresi i prodotti derivati come i latticini. Il corpo ad ogni modo ha bisogno di particolari acidi grassi, rintracciabili ad esempio nel pesce.
Molti ritengono che un apporto calorico elevato, mangiare troppo, porti ad uno squilibrio dei livelli ormonali e conseguentemente all’aggravarsi del problema dei brufoli, ma non vi è evidenza scientifica di questo. Molti altri ritengono anche che vi sia una correlazione diretta fra l’abuso di cioccolata e l’aumento dei brufoli, ma che ci crediate o no nemmeno questa considerazione è frutto di evidenze scientifiche, sebbene sia innegabile che il cioccolato contenga alte percentuali di grassi saturi. Un altro buon consiglio è quello di non eccedere con il consumo dei carboidrati. Un aumentato apporto proteico potrebbe aiutarvi a tenere il problema sotto controllo, per la concatenata riduzione della produzione di certi enzimi che possono causare una maggiore produzione di oli, che andranno ad intasare i vostri pori della pelle e favoriranno la formazione di comedoni e brufoli in generale. Molti hanno notato come l’assunzione di Vitamina A e zinco li abbia aiutati con i brufoli. Il te verde è una bevanda utile alla causa, per le sue proprietà che portano ad una ridotta produzione di androgeni, gli ormoni sessuali che vanno a formarsi negli anni dell’adolescenza e della pre-adolescenza. Alti livelli di iodio nella dieta sono poi sconsigliabili a chi soffre di acne per evitare l’insorgenza di nuove lesioni. Cibi molto salati, come le patatine fritte, contengono livelli molto alti di iodio e devono essere evitati. . Una dieta ad elevato contenuto di alimenti trattati spinge i livelli di glucosio ed insulina nel sangue a livelli più elevati,  esacerbando il problema.
La buona notizia è che esistono svariati rimedi casalinghi che potranno dare una mano alla vostra pelle. Se usati regolarmente, questi trattamenti naturali potranno aiutarvi a contrastare l’insorgenza di cicatrici. Il miele, ad esempio, può contribuire all’idratazione della pelle. Se usato regolarmente può contrastare l’insorgenza di cicatrici causate dall’acne. Gli enzimi contenuti da queste maschere al miele potranno essere di sicuro aiuto per contrastare il vostro problema.

La dieta è il miglior rimedio o strumento di prevenzione per i brufoli

Il mercato offre centinaia di prodotti per contrastare l’insorgenza dei brufoli, ma la medicina migliore è probabilmente il cibo. Almeno, determinate categorie di cibo. Il consiglio principale è quello di guardare al proprio stile di vita con occhio critico, fare una seria riflessione sul proprio operato ed eventualmente andare ad operare gli opportuni cambiamenti, senza aspettare passivamente una qualche sorta di miracolo, un colpo di bacchetta magica che, vi assicuriamo, a meno che voi non vi attiviate non avverrà mai. Annotate su un diario gli alimenti che assumete ed andate a verificare quali di questi abbiano gli effetti maggiori sulla vostra pelle.

Considerazione finale sulla dieta e brufoli

I brufoli portano ad una condizione che può essere curata totalmente, o almeno può essere ridotta ad un livello accettabile, che non vada a creare complessi in soggetti che, per la particolare fase della vita in cui si trovano, probabilmente ne hanno già abbastanza. Molti la accettano passivamente come una tappa inevitabile dell’adolescenza e non fanno a per contrastarla, ma è una concezione sbagliata che denota disinformazione e forse un pizzico di pigrizia. L’adolescenza non è automatico sinonimo di pelle butterata, così come il riproporsi del problema in età più adulta non è imputabile a mera sfortuna. a sancisce che i nostri figli patiscano le tribolazioni cui siamo andati incontro quando avevamo la loro età. Se infatti li aiuteremo e li educheremo alle poche, semplici regole che abbiamo prima elencato, se li abitueremo ad uno stile di vita sano che vada ad evitare almeno in parte le tante stupidaggini che tutti abbiamo sperimentato prima o poi nella nostra gioventù, con l’aiuto dei consigli del nostro medico di fiducia – cercate un valido supporto che possa seguirvi e consigliarvi, non fate tutto da soli! - potremo senza dubbio, se non risolvere il problema, quanto meno ridurlo a dimensioni che non vadano ad intaccare la nostra serenità, la nostra autostima e la nostra vita sociale.

La giusta dieta può aiutare a risolvere la problematica dei brufoli.

Dieta a dieta

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo dieta per i brufoli

Inizio la dieta contro i brufoli e vi farò sapere...

La mia pelle è grassa ma anche secca.Ho provato tante cure ma senza aver alcun risultato...........l'ultima che ho fatto è stato un trattamento cn l'acido lattico ma niente!!!!!!!!! Ora mi sn decisa a seguire una dieta alimentare contro i brufoli.......... speriamo in bene.Vi farò sapere i risultati. ciao Laura

Posso dire che con me la dieta per i brufoli ha funzionato

avevo molti brufoli e la dieta a base di frutta e verdura li ha diminuiti. Sono molto felice e spero sia di aiuto a tutti voi! Buona fortuna a tutti :-D

Dieta, relax e attività fisica aiutano moltissimo a contrastare i brufoli

Ciao! Ho 30 anni e da circa 2 anni ho sospeso il trattamento estro-progestinico (pillola).Per i primi 6 mesi è andato tutto bene, dopo, associato ad un forte periodo di stress, il ciclo mestruale ha cominciato ad essere irregolare e sono cominciati ad arrivare dei fastidiosi brufolacci sul mento e sulla zona guance-mandibole.
Non avendo mai avuto a che fare con questo problema ho fatto parecchi errori: schiacciavo, idratavo con creme non giuste, utilizzavo olii essenziali troppo forti, ecc..
Il dermatologo mi aveva prescritto una terapia di 3 mesi a basso dosaggio antibiotico (Tetracicline) e crema a base di acidi retinoici...un disastro!
Ho avuto una reazione allergica molto forte tanto da aver dovuto assumere corticosteroidi per bocca!
Sono un medico, ho cominciato a cercare articoli e letteratura sull'argomento e ho scopreto che molti studi americani hanno dimostrato l'efficacia della dieta povera di zuccheri, grassi e latticini.
Da circa un mese ho cambiato le mie abitudini, mi sono fatta consigliare dalla farmacista sui prodotti da usare, bevo molta acqua e cerco di fare sport, rilassarmi per ridurre lo stress.. devo dire che tutto questo sta funzionando!
Spero non sia solo un'impressione, ma direi che questa è la strada giusta... bonne route!

Questo articolo è molto utile. Io ho 14 anni e ho parecchi brufoli situati nella zona sotto l'occhio vicino al naso. Non si vedono molto quindi esteticamente non è un grosso problema ma mi danno molto fastidio e odio avere una pelle del genere per questo inizierò a seguire questa dieta anche se la mia alimentazione è abbastanza sana e sono alta e magra.

Lascia il tuo commento: