Eliminare i segni dei brufoli

Come e cosa fare per eliminare i segni lasciati dai brufoli? Chi sono quei fortunati che possono dire di non avere mai avuto esperienza di brufoli? Pochi, anzi pochissimi. Eh si, infatti i brufoli sono un fastidio con cui ha a che fare la maggior parte delle persone, senza distinzione d’età in quanto si possono presentare in un qualsiasi momento della vita, seppur è vero che gli adolescenti sono più predisposti all’acne.

Eliminare i segni dei brufoli

Eliminare i segni dei brufoli

Cosa fare quando compaiono i brufoli

Molto spesso capita che ci si sveglia al mattino e guardandosi allo specchio troviamo questo puntino rosso sul viso, e la nostra espressione non gli comunica di certo benvenuto. E chissà quanti di noi lo abbiamo lasciato in pace in attesa che scomparisse, piuttosto credo che il primo istinto che abbiamo sia quello di far uscire il pus che c’è dentro. Mossa sbagliata purtroppo. Infatti così facendo, non facciamo altro che aumentare il rossore intorno al brufolo, e se prima esso era ben visibile, adesso invece salta proprio agli occhi di chiunque incontriamo. Abbiamo ottenuto l’effetto opposto di ciò che volevamo.

Il manifestarsi dei brufoli, una volta era considerato come il segno del passaggio dall’età dell’infanzia all’età adulta, oggi però si ritiene che l’acne possa comparire in qualsiasi età, e molto spesso succede nell’adolescenza. Quando compaiono i brufoli non è molto saggio restare lì ad aspettare che guariscano, ma bisogna curarli con adeguati trattamenti, in quanto i brufoli possono essere i primi indicatori di una futura insorgenza dell’acne, e quindi trattandoli in fase iniziale è possibile ridurre il rischio di sviluppare cicatrici permanenti e si riduce anche la possibilità della comparsa di altri brufoli. Esistono diversi modi per trattare l’acne, e il più comune è quello di utilizzare il perossido di benzoil e l’acido salicilico, che sono i due agenti antibatterici più utilizzati per controllare l’acne. Entrambi lavorano rimuovendo gli ostacoli che causano i brufoli, ma se utilizzati per un lungo periodo potrebbero perdere la loro efficacia, a meno che non siano abbinati ad altri preparati. Questi agenti aiutano a ripulire i pori della pelle ostruiti, che sono la causa primaria della formazione dei brufoli, perché essi intrappolano le impurità e gli oli nella pelle, includendo anche i batteri. Attenzione però: non commettete l’errore di farvi prendere dalla fretta di eliminare il brufolo, utilizzando creme ad alta concentrazione di perossido di benzoil, ma assicuratevi di utilizzare dapprima creme a bassa concentrazione, per passare poi gradualmente ad altri tipi di creme a più alta concentrazione.

Molte persone pensano che l’acne riguardi solo la comparsa di brufoli, ma un individuo che soffre di acne in realtà può accusare anche altri tipi di fastidi oltre ai brufoli, come:

I brufoli solitamente compaiono sul viso, ma possono comparire anche in altre aree del corpo, come la schiena, il torace, il collo, le spalle, le braccia e i glutei.

I problemi causati dall’acne non comprendono solo la comparsa di brufoli e il loro arrossamento, infatti gli studi dimostrano che l’acne può provocare anche:

  • Bassa autostima: molte persone riferiscono che i loro brufoli li fanno stare male con se stessi e che quindi, per questo motivo non vogliono stare con i propri amici, e spesso abbandonano la scuola e il lavoro a causa di questo disagio;
  • La depressione: molte persone possono essere colpite nell’animo dal problema dei brufoli in modo così profondo, che può anche portare ad uno stato psicologico non positivo come la depressione, per cui le persone che ne soffrono stanno così male;
  • Macchie scure sulla pelle: che si formano quando i brufoli si seccano e per scomparire richiedono talvolta mesi o anni;
  • Cicatrici: che come si sa sono permanenti, e che si formano molto spesso da cisti e noduli che sono guariti. Niente paura in quanto è possibile prevenire queste cicatrici, ma serve assicurarsi di far vedere ad un dermatologo l’effettiva situazione, soprattutto se l’acne compare in età molto precoce come tra gli otto e i dodici anni. E se qualcuno nella vostra famiglia ha l’acne con noduli e cisti, è bene che ai primi segni di acne voi vi facciate visitare da un dermatologo, perché trattare l’acne prima della comparsa di cisti e noduli può prevenire le cicatrici.

Oltre all’utilizzo del perossido di benzoil e dell’acido salicilico, esistono altri modi per trattare i brufoli, ma il trattamento immediato da utilizzare se avete perso la pazienza con questo disagio, e volete un rimedio veloce è quello di:

  • Lavare il viso con un detergente privo di olio e profumi con un pH neutro;
  • Applicare la crema viso per i brufoli su tutto il viso prima di andare a letto;
  • Durante la giornata applicate fondotinta o correttore sui brufoli, assicuratevi però che il fondotinta o il correttore sia dello stesso colore della vostra pelle.

Con tali consigli si potrà dare un addio ai brufoli in modo concreto ed in modo continuo.

Un’altra cosa salutare da fare è effettuare una disintossicazione e un ringiovanimento naturale, cercando di smettere di fumare se si ha l’abitudine, bere molta acqua, dire di no ai cibi poco salutari, aumentare il supplemento di frutta fresca e verdura, in particolare quelle ricche di vitamina A e B6, zinco e cromo, in quanto sono indispensabili per la cura della pelle.

Inoltre potete aiutare a disintossicare il vostro corpo anche in altri modi, in quanto l’esplosione dei brufoli può essere sintomo di problemi ancora più grandi, quindi piuttosto che trattare i sintomi sarebbe meglio trattare la causa principale del problema. Di fatto il nostro corpo è come una macchina che lavora costantemente per rimuovere le impurità dal nostro organismo, ad esempio il sudore è un mezzo per rilasciare all’esterno del corpo le sostanze chimiche indesiderate. Tuttavia, nonostante tutti i mezzi che il nostro corpo utilizza per depurarsi, a lungo andare, l’accumulo di impurità inizierà ad essere superiore rispetto alla quantità che il nostro corpo è in grado di espellere, perciò è bene aumentare il grado di disintossicazione del corpo, ad esempio eliminando le bevande e gli alimenti dannosi per esso.

Esistono poi anche alcune ricette fatte in casa che possono essere utilizzate per trattare i brufoli, quali:

  • Applicare il succo di menta fresca sul viso prima di andare a letto;
  • Prendete una quantità uguale di succo di limone e olio di arachidi, mescolateli e formate una pasta, applicate questa sul viso e lasciatela agire per quindici minuti, e poi risciacquate con acqua;
  • Applicate succo fresco di papaya sui brufoli per sbarazzarvi dei segni indesiderati;
  • Prendete un cucchiaino di polvere di legno di sandalo e mescolatelo con nove, dieci gocce di acqua di rose, fatene una pasta e applicatela sul viso, e dopo quindici minuti pulite con acqua tiepida.

Considerazione finale su come eliminare i segni lasciati dai brufoli

Insomma vi abbiamo fornito abbastanza elementi per trattare i vostri brufoli e prevenirne i sintomi. Molto spesso si dice che è impossibile prevenire la comparsa dei brufoli ed in realtà questo è vero, però se manteniamo la nostra pelle pulita e se aiutiamo il nostro corpo a depurarsi, potete esser certi che se il nostro viso era destinato ad ospitare cento brufoli, con questi accorgimenti ne ospiteremo di certo meno della metà, e non è poco. Anzi, così diminuiremo i nostri disagi a causa di questi orrendi brufoli, e vivremo la nostra vita insieme ai nostri amici e ai nostri cari molto più serenamente.

Consigli utili per porre rimedio ai segni lasciati dai brufoli.

Bellezza corpo: uomo donna

Lascia il tuo commento: