Caduta dei capelli

Perchè combattere la caduta dei capelli? La caduta dei capelli può colpire indifferentemente sia l'uomo che la donna e tal volta può essere causa di disagio.

Come combattere la caduta dei capelli? Quando si parla di caduta dei capelli la prima cosa importante da fare e dare le attenzioni che meritano ai nostri capelli, iniziando subito dalla prevenzione capendo se la caduta dei capelli sia solo temporanea o progressiva ed in entrambi i casi è alcuni misure che si possono già prendere sono diverse, tenendo a mente benché sia normale perdere fino a cento capelli al giorno, un'altra cosa è l'alopecia, un problema abbastanza comune che non rispetta sesso, età o classe sociale.

Caduta dei capelli

Combattere la caduta capellli

Il ciclo vitale dei capelli ha tre tappe:

  • fase di crescita che dura tra quattro a sei anni
  • fase transitoria
  • fase finale che dura pochi mesi.

Normalmente tra il 80-90 percento dei capelli stanno nella fase di crescita ed il resto è quello che cade. Tuttavia lo stress può alterare questo ciclo ed accelerare il ritmo della caduta.

Anche le contratture muscolari nella zona del collo possono provocare alopecia. La tensione nervosa diminuisce l'irrigazione sanguinea del cuoio capelluto.

Lo stress può essere causato per ragioni fisiche, una febbre alta, un parto, un'anestesia generale o una chemioterapia tra altre cose, o psicologiche (cambiamenti di lavoro) licenziamento, matrimonio divorzio.

Ma essendo che l'alopecia si vede effettivamente vari mesi dopo generalmente non ci rendiamo conto dei motivi che la provocano.

Ricordiamo che si parla di perdita di capelli soltanto quando cadono ogni giorno più di 100 capelli.

Squilibri ormonali e medicine

Salvo in casi estremi, l'alopecia normalmente non è relazionata con la cattiva alimentazione o la mancanza di vitamine (ad eccezione del ferro).

Quando la caduta dei capelli succede ad una donna che segue diete drastiche, può essere un segno di un qualcosa che non sta funzionando bene nell'organismo. Ma dovrebbe sparire quando si va ad un corretto ed equilibrato programma alimentare.

Dopo alcuni mesi da una gravidanza può accadere di perdere dei capelli e la cosa più probabile è che sia dovuto ad un squilibrio ormonale causato dalla gravidanza stessa.

Un altro caso che potrebbe far manifestare alopecia sono i problemi alla tiroide o anche la chemioterapia può causare la perdita del 90 percento del capello.

Anche i trattamenti prolungati con antibiotici possono portare ad una caduta di capelli.

In tutti i casi è meglio consultare un medico specialista, che possa aiutare a trovare la fonte del problema e cercare di risolverlo al meglio.

La maggioranza dei casi di alopecia, tanto in uomini come in donne, normalmente è provocata dal fattore ereditario. Nelle donne, la caduta dei capelli appare a volte nell'adolescenza, vicino ai venti anni o più avanti. Agisce debilitando ogni fibra fino a lasciarla senza forza. Continuano a cadere i capelli a poco a poco e ci si rende conto del problema quando la perdita diventa significativa.

Combattere la caduta dei capelli con il minoxidil:

Benché ancora non sia possibile alterare il codice genetico che porta alle nostre cellule, esistono alcuni misure effettive per diminuire gli effetti dell'alopecia. Una di esse è il minoxidil... ma i suoi risultati normalmente sono vari, incerti e temporanei. Questo deve essere usato tramite prescrizione medica, perché ci possono essere effetti secondari. Il minoxidil si applica sul cuoio capelluto due volte per giorno, ed i risultati incominciano a notarsi dopo quattro/otto mesi di trattamento. Ovviamente il minoxidill essendo un farmaco per combattere la caduta dei capelli, puo avere effetti collaterali e quindi deve essere prescritto da un professionista.

Altri consigli per combattere la perdita di capelli

Visto che molti uomini e donne soffrono della perdita dei capelli, e molti di loro si rivolgono a degli specialisti o a degli studi che promettono, e non sempre mantengono, di rallentare o addirittura invertire il processo di perdita capelli quotidiano! Scopriamo quindi delle sostanze adatte ed altri prodotti consigliati per combattere la perdita di capelli.

Tra la vastissima offerta di rimedi anticaduta, le vitamine e i minerali occupano una posizione prevalente, perché possono tangibilmente arrestare la caduta dei capelli e migliorarne lo stato. Ha dimostrato la sua efficacia soprattutto il dexpantenolo, il primo stadio dell'acido pantotenico.

Il dexpantenolo contenuto negli shampoo e nelle lozioni favorisce il metabolismo energetico delle cellule. I capelli crescono rapidamente e hanno un elevato bisogno di energia e di nutrimento. Il dexpantenolo assicura ai capelli un nutrimento ottimale, mitigandone la caduta e rafforzando quelli fragili e sottili. È utile combinare l'uso di uno shampoo al dexpantenolo con un'assunzione di zinco.

Normalmente lo zinco è presente nei capelli in concentrazione elevata, rivestendo un ruolo importante nella formazione della cheratina. Spesso nei capelli c'è una carenza di zinco, motivo per cui, come dimostrano ricerche mediche, una terapia a base di zinco può rivelarsi particolarmente efficace.

Assumete per tre-sei settimane 10 mg di ioni di zinco due volte al giorno, prima o dopo i pasti in caso di:

  • calvizie incipiente dell'uomo (alopecia androgenetica);
  • diradamento circolare dei capelli (alopecia areata);
  • diradamento sull'intera testa (alopecia diffusa).

Inoltre, lavate i capelli con shampoo al dexpantenolo, fino a miglioramento

Come combattere la caduta dei capelli conoscendo le cause

Capelli: bellezza capelli

Lascia il tuo commento: