Calazio ed intervento chirurgico

Trattare il calazio con intervento chirurgico è spesso l'ultima opzione consigliata dai medici per rimuoverlo, soprattutto quando si sviluppa diventando abbastanza grande da causare anche astigmatismo ed incidere così con la visibilità oculare.

L’intervento chirurgico per rimuovere il calazio solitamente è ambulatoriale, a meno che non si verificano complicazioni che necessitano di una degenza ospedaliera più lunga. Per l’intervento il medico somministra un’iniezione oppure una crema anestetica prima della procedura di intervento in cui il dottore rimuove il calazio sollevando la superficie posteriore della palpebra colpita e pratica un piccolo taglio sulla parte del calazio e viene così rimosso il calazio.

Calazio ed intervento chirurgico

Calazio intervento


Calazio: cos’è ?

In breve possiamo definire il calazio come un grumo che si può formare sull’occhio, più precisamente a livello della palpebra sia inferiore che superiore. La palpebra è il tessuto di pelle che protegge l’occhio dagli “attacchi” esterni ed atmosferici come vento, polvere etc. inoltre è un meccanismo naturale che controllo il flusso delle lacrime. Sul bordo delle palpebre vi sono delle ghiandole sebacee utilissime ed indispensabili per mantenere la corretta umidità oculare, nel caso di un’infezione della palpebra le ghiandole si ostruiscono e non riescono ad espletare la naturale funzione. L’infezione è causata generalmente da batteri che, con l’ostruzione della ghiandola, possono far sì che si formi un calazio.

Un calazio può essere anche molto piccolo e crescere lentamente di volume, come anche formarsi velocemente e, in entrambi i casi, è necessario trattarlo correttamente e tempestivamente. Si potrebbero formare anche più calazi nella palpebra. La durata di un calazio o più è molto elastica nel senso che può scomparire da solo nell’arco di qualche giorno o una settimana, come può durare anche molti mesi, ecco perché non deve essere mai sottovalutato e soprattutto deve essere trattato.


Segni e sintomi di calazio

Il primo segno e sintomo visibile della formazione di un calazio è certamente la ciste che si vede ad occhio nudo sulla palpebra oculare.

Solitamente non è doloroso però un calazio può dare i seguenti sintomi:

  • sensazione di bruciore sulla palpebra colpita da calazio
  • abbassamento della palpebra con calazio
  • infiammazione con gonfiore ed arrossamento della palpebre con calazio
  • sensazione di prurito

Calazio nei bambini

Il calazio nei bambini è alquanto frequente a causa dell’abbondante secrezione delle lacrime della giovane età e spesso guarisce anche da solo nel giro di 15-20 giorni, mentre se invece non avviene è necessario un consulto con il pediatra.


Calazio intervento e anestesia

Solitamente la prima procedura dell’intervento per eliminare il calazio sarà di mettere le gocce anestetiche per intorpidire l’occhio e poi verrà iniettata l’anestesia locale fatta direttamente sulla palpebra. Gocce antibiotiche oculari o pomate antibiotiche oculari saranno poi somministrate per evitare le infezioni prima di coprire con una garza sterile l’occhio operato.

Calazio intervento chirurgico

La procedura chirurgica per la rimozione del calazio si chiama incisione e raschiamento e per chi porta abitualmente le lenti a contatto verranno fatte togliere almeno il giorno prima dell’intervento per cui saranno permessi solo gli occhiali.


Durata dell'intervento

L’intervento chirurgico per calazio di solito dura solo 20 o 30 minuti, a condizione che non ci sono complicazioni e viene fatta una piccola incisione sulla parte superiore della ciste all'interno della palpebra. Il tessuto all'interno del calazio sarà tagliato o scavato e inviato al laboratorio per determinare la malignità dello stesso. Dopo un giorno dall’intervento, il paziente viene mandato tranquillamente a casa ma il medico fornisce una prescrizione di antidolorifici da prendere quando l'anestesia svanisce.  Possono essere anche somministrati colliri antibiotici o pomate da applicare per circa una settimana e verrà concordato l’appuntamento con il medico che di solito avviene dopo 3-4 settimane dall’intervento chirurgico.

Al giorno d’oggi si può intervenire anche con il laser ed in ogni caso verrà fatta una piccola anestesia locale prima dell’intervento.


Quando rimuovere il calazio

Il medico suggerisce un intervento chirurgico solo dopo aver valutato la condizione del calazio e la decisione di rimuoverlo può avvenire se il calazio è:

  • grande
  • molto fastidioso
  • dà problemi alla visibilità oculare
  • non migliora con i vari trattamenti


Alternative all’intervento chirurgico

Prima di optare per l’intervento il medico oculista potrebbe suggerire delle alternative al paziente colpito da calazio. Tra le diverse alternative di pratica comune e molto semplice, può essere fare degli impacchi caldi da mettere sopra il calazio per 5-10 minuti per 4 volte al giorno, seguito da un delicato massaggio sulla palpebra per aiutare il calazio a defluire.

Dopo un intervento chirurgico per calazio

Dopo l’intervento chirurgico solitamente il medico prescrive degli antidolorifici per quando svanirà l’effetto dell’anestesia locale, per evitare al paziente, se ne necessita, ulteriori disagi ed eventuali sofferenze. Inoltre sarà necessario applicare con cadenza stabilita dal medico una pomata antibiotica oppure un collirio antibiotico per qualche giorno in quanto è importantissimo evitare qualsiasi tipo di infiammazione o infezione.


La ripresa post intervento calazio

Può essere possibile che dopo un intervento per calazio, anche se ambulatoriale, il paziente abbia bisogno di antidolorifici per alleviare il dolore, pertanto il medico prescriverà farmaci a base di paracetamolo o ibuprofene. Inoltre la palpebra può essere leggermente gonfia dopo l’intervento per qualche giorno, per cui non ci si deve preoccupare l’importante è seguire i consigli del medico e presentarsi alle visite concordate e fissate di controllo. Rivolgersi immediatamente al medico oppure in ospedale nel caso però si presentasse un dolore forte, gonfiore anormale, arrossamento, aumento del volume della palpebra e fuoriuscite di liquido potrebbe essere presente una infezione.

Rischi di un intervento per calazio

Come ogni intervento vi possono essere collegati dei rischi anche per la rimozione del calazio. Per qualsiasi intervento si consiglia di rivolgersi al proprio medico, oppure ad un oculista compente, che possano spiegare ed illustrare nel miglior modo tutti i risvolti dell’intervento, compresi gli eventuali disagi e rischi.


Possibili complicazioni dell’intervento per calazio

Tra gli eventuali rischi e complicazioni derivanti da un intervento per calazio vi possono essere:

  • la ferita potrebbe infettarsi
  • possibile sanguinamento (visibile sul bianco dell’occhio)
  • il calazio potrebbe riformarsi nel tempo anche dopo aver fatto l’intervento


Come trattare il calazio

Un calazio si può trattare in modo differente in base alla gravità dello stesso, certamente il medico consiglierà in ogni caso di tenere e mantenere pulito il calazio. In caso di lieve calazio si prova a trattarlo con impacchi caldi posizionati proprio sopra l’occhio con calazio, se non va via il medico potrebbe decidere di prescrivere steroidi o passare anche all’intervento chirurgico per rimuoverlo. Gli steroidi aiutano a diminuire l’infiammazione e sono efficaci anche se si formano più calazi. I trattamenti con steroidi sono eseguiti sotto controllo medico.

Considerazione finale sull'intervento chirurgico per la cura del calazio

La scelta dell’intervento chirurgico per trattare un calazio potrebbe essere necessaria se il calazio è grande o si infetta. Tale intervento consiste nel fare una piccola incisione per rimuovere il calazio dalla palpebra oppure utilizzando il laser.

Informazioni su come avviene l'intervento per la rimozione dela calazio

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo calazio ed intervento chirurgico

A che età si può intervenire con l'intervento chirurgico?

Ho la calazio nell'occhio destro

Ho un calazio nella parte inferiore del'occhio destro e l'incisione.da circa tre anni e finalmente il 5 febbraio farò l'incisione

Calazio tolta con un piccolo intervento

ciao a tutti io è da agosto che mi porto dietro il calazio e finalmente ieri mattina ho fatto un piccolo intervento che e' durato 35 min. tutto sommato l'intervento e' andato bene ho sofferto solo un po' per l'anestesia e' stata dolorosa. adesso il mio occhio giustamente e' molto arrossato anche perche' ho dei punti comunque tutto sommato va bene speriamo in ogni caso non compaia piu'. ciao a tutti.

Lascia il tuo commento: