Calluna vulgaris, Brugo

Il brugo vulgaris è una pianta erbacea dalle proprietà officinali che appartiene alla famiglia delle Ericaceae, l'habitat prediletto del Brugo coincide in luoghi come brughiere, torbiere, terreni magri ed acidi, boschi radi di conifere. Il Brugo è alto 20-60 cm, ramificato, foglie trigone, piccole, embriciate, fiori rosa, campanulati , disposti in lunghi racemi unilaterali .

Calluna vulgaris, Brugo

Brugo vulgaris

Il brugo può raggiungere i due metri d’altezza durante il periodo di massima crescita, ed è caratterizzata da foglie minute ed aghiformi, raggruppate a coppie e disposte attorno alla circonferenza del busto, portando fiori rosa violacei dalla forma simile ad una campana.

I numerosi benefici per la salute che la calluna vulgaris può portare sono davvero interessanti, dato che gli studiosi negli ultimi anni si sono concentrati sempre più sulle qualità e proprietà che il brugo può portare al corpo umano.

Le proprietà del brugo

Secondo un famoso erborista britannico, la calluna vulgaris veniva usato come antidoto contro i morsi e le punture di animali velenosi, come ingrediente diuretico per depurare i reni e ridurre la formazione di composti tossici dannosi per l’organismo.

Il fatto che il brugo risulti essere un importante diuretico ed antisettico lo rende un agente toccasana per le vie urinarie, in quanto le disinfetta ed aumenta lo stimolo alla minzione: questo rimedio omeopatico svolge un importante ruolo nel trattamento della cistite ed allevia le condizioni infiammatorie all’interno della vescica che, con il tempo, possono portare allo sviluppo di infezione al sistema urinario.

Dato che la calluna vulgaris offre anche buone proprietà disintossicanti, sarà quindi utile per i trattamenti contro artrite, la grotta o per i relativi disturbi metabolici.

Un’azione intelligente è anche quella di includere la calluna vulgaris nel trattamento per le malattie di stagione, in quanto basta consumare un infuso di questa pianta per prevenire raffreddori, tosse ed altri problemi derivati dai malanni che ci colpiscono in particolar modo durante il periodo invernale.

Componenti:

  • arbutina,
  • ericina,
  • tannino,
  • un olio, un alcaloide

Azione farmacodinamica:

  • diuretica,
  • antireumatica,
  • antisettica,
  • astringente,
  • antiinfìammatoria.

Impiego:

  • interno: cistite, prostatite, calcolosi renale;
  • esterno: eczema.

Le controindicazioni del brugo

Assumere regolarmente l’infuso a base di brugo può portare ad un sovra consumo dei tannini presenti nelle sue foglie che, con il tempo, possono danneggiare il tubo digerente ed il fegato.

Proprietà della pianta di brugo.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: