Capelli bianchi a 14 anni

E’ possibile che sorgano dei capelli bianchi a 14 anni? Può accadere che ci siano dei capelli bianchi precoci e sentirsi chiedere “Mamma posso colorare i capelli che sono bianchi e gli amici mi prendono in giro?”. Molte mamme nel mondo vivono una situazione simile perché i loro figli sono affetti dalla precoce decolorazione dei capelli che costituisce fonte di grave disagio psicologico soprattutto per il figlio o figlia e secondariamente anche per i genitori.

Capelli bianchi a 14 anni

Capelli bianchi a 14 anni

I capelli sono formati da proteine e crescono fuori dai follicoli che risiedono sotto la superficie della pelle che si è modificata per tale scopo. Di solito dopo i 40 anni di età la quantità di melanina dei capelli si riduce ed è più frequente cominciare ad avere i capelli bianchi, però in alcuni individui questo processo inizia a manifestarsi antecedentemente attorno ai 30 anni ed in questi casi si parla di “comparsa prematura dei capelli bianchi o grigi”. Questo evento si può manifestare anche nei bambini e come principale conseguenza è l’ereditarietà e quindi del patrimonio genetico personale e in questi casi non è raro che anche il padre o il nonno del bambino abbiano manifestato una precoce colorazione grigia dei capelli. I fattori ereditari non si possono modificare e non ci si deve allarmare della cosa, tanto lo più se nelle stesse famiglie sono presenti altri casi simili. Altra causa importante è rappresentata da problemi nutrizionali caratterizzati dal deficit, soprattutto di vitamine minerali è proteine, problema questo su cui si può intervenire e spesso risolvibile con l’ausilio del medico.
Il blocco della produzione di melanina nei capelli, i melanociti, può interessare singoli capelli o ciuffi di capelli che si trovano in una stessa zona e in tal caso é probabile che il problema sia dovuto al malfunzionamento di un gruppo di follicoli difettosi. Tuttavia, se la colorazione grigia é estesa vuol dire che vi è un difetto nella produzione globale di melanina.

La salute dei capelli è determinata da due importanti nutrienti:

  • La vitamina B12 fa parte del gruppo di vitamine del complesso B che sono fondamentali per molte funzioni dell’organismo. Le carenze vitaminiche nei bambini possono far parte di un quadro più ampio di disturbi alimentari dovuti sia alla mancata assunzione di cibi considerati di gusto non gradevole sia all’ignoranza dei genitori riguardo al tipo e alla quantità di cibi necessari per una crescita normale del bambino. Non è raro infatti constatare che spesso alcuni bambini eccedono in cibi ricchi di carboidrati, come biscotti, canditi e cioccolato senza che i genitori intervengano per correggere questo comportamento alimentare. La carenza di vitamina B12 rimane oggi è la causa più frequente di comparsa prematura dei capelli grigi nel bambino.
  • Il ferro richiesto dai nostri globuli rossi per trasportare l’ossigeno nel sangue serve ad evitare l’insorgenza di un’anemia e anche a fornire indirettamente il nutrimento necessario per la normale attività dei melanociti.
  • Un altro fattore molto importante che nel bambino contribuisce a preservare una buona salute dei capelli è il tipo di shampoo utilizzato poiché alcuni prodotti troppo aggressivi, cioè contenenti una eccessiva quantità di prodotti chimici, sono di solito adatti per il resto del corpo ma non per il lavaggio dei capelli che in definitiva rimangono così danneggiati per molto tempo. Sarà opportuno dunque utilizzare shampoo più delicati e che possibilmente contengano vitamine e minerali.

Esistono altre cause che provocano nel bambino la precoce colorazione bianco/grigia dei capelli:

  • Malattie della tiroide possono limitare il flusso di sangue ai melanociti e fornire in tal caso  a queste cellule un minore apporto sia di ossigeno che di sostanze nutritive.
  • La vitiligo è una malattia della pelle che causa il blocco della produzione di melanina in tutto il corpo per cui la pelle si presenta decolorata a chiazze e pertanto l’interessamento dei capelli in tale condizione non si presenta mai isolato ma bensì come facente parte di una patologia generalizzata.
  • La presenza di sostanze atmosferiche inquinanti o l’uso di acqua contaminata utilizzata per il lavaggio dei capelli sono difficili da scoprire e spesso tenute, a torto, in scarsa considerazione.
  • La leucemia.

Per quanto detto, il problema dei capelli grigi del bambino si può, se non totalmente almeno in parte, ridurre individuandone la causa che l’ha provocato avendo cura innanzitutto di adottare un corretto regime alimentare in cui vi sia il sufficiente apporto di :

  • Vitamina A, contenuta nella frutta e nei vegetali.
  • Vitamine del gruppo B di cui sono ricchi i cereali, le banane, le verdure a foglie verdi, i pomodori e lo yogurt, così da regolare la secrezione di sebo e rendere i capelli più sani e più idratati.
  • Minerali che promuovono la salute dei capelli, quali lo zinco contenuto nel pollo, nei cibi rossi e nei vegetali verdi, il ferro che si trova nella carne di manzo, nelle uova, nel grano e nei semi di girasole e infine il rame di cui sono ricchi il pesce, il tuorlo d’uovo  e i cereali integrali.
  • Le proteine, soprattutto dei cereali, della soia e della carne.

Rimedi casalinghi e trattamento dei capelli bianchi:

  • Le foglie di curry sono il migliore trattamento casalingo per i capelli grigi e si fanno bollire con un poco di olio fino a quando non diventano nere, si lasciano raffreddare e quindi si applicano sul cuoio capelluto per tutta la notte.
  • Mangiare ogni giorno yogurt con un cucchiaio di lievito.
  • Bere molta acqua durante la giornata.
  • L’amla (uva spina indiana) è molto nutriente per i capelli, si taglia a pezzetti che si fanno essiccare e poi si mescolano ad olio di noce di cocco, si fa bollire la miscela e quando si raffredda si applica sul cuoio capelluto. Si può pure immergere l’uva spina nell’acqua  per tutta la notte e utilizzare l’acqua per il lavaggio dei capelli. Si consiglia pure di massaggiare il cuoio capelluto con una miscela costituita da 1 cucchiaio di succo di amla e da 1 cucchiaio di olio di mandorla o di succo di lime.
  • Per colorare i capelli usare polvere di hennè (mehendi), un’erba naturale che agisce anche come balsamo e dà ai capelli una tinta rosso-castano.

In conclusione, un bambino che presenta i capelli grigi è affetto da gravi problemi psicologici che turbano le sue relazioni sociali e il vivere quotidiano ed è appunto al bambino che bisogna chiedere collaborazione massima e convincerlo che con il suo aiuto il problema si risolverà. Per fortuna le cause del fenomeno sono spesso individuabili e quindi è possibile adottare soluzioni che permettono di far scomparire totalmente o in gran parte i capelli grigi. Anzitutto bisogna riconoscere gli errori alimentari del bambino, che possono essere una causa della formazione dei capelli bianchi. La correzione dei difetti dell’alimentazione è imperativa e si deve adottare insieme alla cura attenta dei capelli, che va effettuata senza danneggiare i capelli con acqua troppo calda, sfregamenti eccessivi o shampoo  aggressivo, insieme alla individuazione di eventuali altre concause favorenti il difetto di colorazione dei capelli.

Capelli: bellezza capelli

Lascia il tuo commento: