Capelli bianchi e dieta

Una corretta dieta aiuta a risolvere il problema dei capelli bianchi e può essere anche uno strumento di prevenzione molto efficace, per questa e per molte altre problematiche inerenti ai capelli e non. Seguire una dieta per la cura dei capelli bianchi è un buon inizio se si vuol ritardare la comparsa dei capelli bianchi e prevenire la caduta dei capelli. Qualunque persona apprezza una testa coperta da capelli sani ed infatti nel mondo ogni anno si spendono miliardi allo scopo di migliorare le capigliature.

Capelli bianchi e dieta

Capelli bianchi dieta

La dieta ed i capelli bianchi

La comparsa prematura dei capelli bianchi è spesso associata a fattori genetici, allo stress, al fumo di sigarette ed a una dieta scorretta. La causa principale della comparsa prematura dei capelli bianchi comunque è genetica.

I capelli bianchi compaiono quando i capelli perdono il pigmento prodotto da cellule specializzate che si chiamano melanociti situate alle radici dei capelli. Anche i melanociti invecchiano e questo processo d’invecchiamento ne riduce la capacità di produrre il pigmento colorante chiamato melanina e i capelli cominciano a diventare sempre più grigi, fin quando i melanociti muoiono tutti e i capelli diventano bianchi. Ci possono essere molte cause della comparsa prematura dei capelli grigi e poi della morte di tutte le cellule che producono melanina e tra questi il più importante, come già detto, è il corredo genetico; altre cause sono la vitiligo, la carenza di vitamine del gruppo B, gli squilibri della funzione tiroidea, lo stress costante e intenso, l’alopecia areata.

Quando si rende necessario trattare i capelli bianchi occorre focalizzare gli sforzi sulla soluzione dei fattori causali. Se l’origine della comparsa prematura dei capelli bianchi è determinata geneticamente, qualunque terapia efficace dovrebbe, almeno in teoria, interferire con il patrimonio genetico dei soggetti implicati. Non ci sono dubbi che per molte persone la comparsa dei capelli grigi li colloca fra coloro che hanno 50 anni o più a prescindere dalla presenza di un volto privo di rughe. Questo va bene per coloro che hanno comunque 50 o più anni ma per gli individui che sono più giovani questa situazione non è accettabile. Alcuni cominciano ad avere i capelli grigi all’incirca all’età di 30 anni e questo perché le cellule che colorano i capelli invecchiano e muoiono precocemente.

Una nutrizione adeguata è fondamentale per mantenere il colore e la salute dei capelli, poiché carenze nutritive possono essere causa della comparsa dei capelli bianchi. Scegliere cibi sani allo scopo di prevenire le ciocche di capelli stimola positivamente anche le funzioni corporee benefiche e di conseguenza anche la buona salute dei capelli. Per molte persone il cambiamento delle abitudini alimentari può far diventare i capelli più robusti e quindi è possibile prevenire sia la comparsa prematura dei capelli grigi sia la caduta precoce dei capelli con la dieta corretta e con il supplemento di vitamine e minerali.

Fra le sostanze che devono essere presenti nella dieta per prevenire la comparsa dei capelli bianchi o grigi vi sono :

  • Le proteine – Si deve considerare che il 90 % dei capelli è costituito dalle proteine. Esperimenti effettuati fornendo supplementi di gelatine, che sono una forma sotto cui si trovano le proteine, hanno messo in evidenza che nei soggetti trattati si è verificato, in sole 8 –10 settimane, un aumento del 45 % della robustezza dei capelli. Quindi, le proteine alimentari sono sicuramente efficaci nell’aiutare a migliorare la salute dei capelli e dunque a ritardare la comparsa dei capelli bianchi.
  • Il rame – la carenza di rame è una concausa della comparsa dei capelli bianchi. Il rame è importante per la produzione della melanina che è un pigmento che dà il colore ai capelli. Il rame è contenuto nel cioccolato semidolce, nel fegato di manzo, nei semi di girasole, negli anacardi, nelle lenticchie, nelle ostriche, nei molluschi, nei funghi, nel burro di arachidi e nelle mandorle. Altri alimenti che contengono il rame sono il fagiolo di Lima, le cime di rapa, le patate dolci e gli spinaci. Il rame si trova in commercio anche sotto forma di preparati contenenti altri oligoelementi, benché gli alimenti citati ne contengano in genere dosi maggiori.
  • Le vitamine del gruppo B – il deficit di acido folico e di biotina possono essere una causa della comparsa dei capelli bianchi. La biotina aiuta l’organismo a utilizzare gli acidi grassi, soprattutto gli Omega 3, che sono essenziali per la buona crescita dei capelli, e si trova nel latte, nei lieviti e non sempre si riesce a raggiungere il fabbisogno quotidiano che deve essere di 2 - 3 mg al giorno. Le vitamine B5 (acido pantotenico) e B12 sono essenziali anche per la produzione dei globuli rossi del sangue, che provvedono a trasportare l’ossigeno ed i nutrienti fino al cuoio capelluto. Il fabbisogno giornaliero di acido pantotenico é di 100 mg per 3 volte al giorno. La vitamina B2 partecipa alla produzione di ormoni e crea un equilibrio fra i sistemi corporei che influenza positivamente la produzione del pigmento dei capelli. Alimenti ricchi in vitamine del gruppo B sono i prodotti caseari, il pane di grano intero, i cereali, la pasta, il pollame, la carne, le uova ed i vegetali a foglia larga.
  • Le vitamine A, C e E – Benché i capelli bianchi possano essere causati dall’invecchiamento, il consumo di cibi ricchi in antiossidanti può essere utile. Gli antiossidanti combattono i radicali liberi, che sono associati all’invecchiamento e le vitamine A, C ed E costituiscono un gruppo di nutrienti che possiedono un elevato potere antiossidante. La vitamina A è essenziale per i capelli e per la pelle ma bisogna assumerne in giusta quantità, in quanto potrebbe avere un effetto controproducente con effetto boomerang se assunta in modo eccessivo causando anche la caduta dei capelli. Il fabbisogno giornaliero di vitamina A è di 2500 UI e gli alimenti ricchi in vitamina A sono; frutta, vegetali di colore arancio-giallo, prodotti caseari e vegetali verdi a foglia scura. La vitamina C si trova nei lamponi, nei mirtilli, nelle more, nelle fragole, nel frutto di limone, nelle patate, nei meloni e nei pomodori. La vitamina E possiede proprietà antinvecchiamento, previene e rallenta la comparsa dei capelli bianchi e la si trova nei vegetali verdi in foglia, nelle noci, nelle uova, nei fagioli e nei germi di grano. I cibi poco lavorati e freschi sono la soluzione che apporta il maggiore beneficio per la salute. Queste vitamine, insieme a quelle del gruppo B, possono essere addizionate anche sotto forma di compresse.
  • Il selenio – il selenio gioca un ruolo vitale nell’azione e nella produzione di alcuni ormoni, inclusi quelli correlati alla salute dei capelli ed al processo d’invecchiamento. Il selenio è utilizzato spesso per il trattamento dei capelli bianchi e ha un ruolo importante nel combattere il processo d’invecchiamento ed i radicali liberi. Il selenio è contenuto soprattutto nei molluschi, nel tonno, nel salmone, nel germe di grano, nell’uva passa, nella noce, nello sgombro, nelle noci brasiliane e nei semi di girasole.
  • Gli acidi grassi Omega 3 – Contenuti nel pesce e nell’olio da essi derivato sono molto importanti perché idratano, irrobustiscono e prevengono dunque la caduta dei capelli. In caso di carenza si possono assumere anche sotto forma di compresse gelatinose.

Dieta e capelli bianchi

In definitiva, la comparsa prematura dei capelli bianchi può essere prevenuta o, comunque, la progressione rallentata mediante un’alimentazione corretta, sia nella quantità sia nella qualità degli alimenti, poiché i capelli ricevono da ciò che si mangia il nutrimento che serve loro per crescere robusti e sempre colorati.

La dieta è utile per prevenire o ridurre la formazione dei capelli bianchi.

Dieta a dieta

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo capelli bianchi e dieta

Capelli bianchi e dieta

molto utile questo articolo.

Curare i capelli

amo prendermi cura dei miei capelli e questo articolo è davvero utile. grazie !!!

Informazioni sui capelli bianchi

ottimo articolo, grazie per le informazioni :)

Grazie a questo articolo ho capito il motivo per cui ho cominciato ad avere i capelli grigi poco dopo i 30. In effetti, a parte la genetica(anche mia madre ha cominciato presto coi capelli grigi), la mia alimentazione non è molto equilibrata ed è carente soprattutto di proteine e vitamine b.

Grazie per l'articolo. Molto utile ed esauriente.

Lascia il tuo commento: