Perchè i capelli diventano bianchi?

Capelli bianchi perchè? In passato si sono diffuse molte leggende riguardo il repentino imbiancare della capigliatura di alcuni personaggi famosi. Secondo alcune voci figure storiche come Maria Antonietta o Annie Oakley avrebbero visto la propria chioma diventare completamente bianca nell’arco di una notte appena a causa dell’eccessivo stress a cui si sarebbero sottoposte.

Perchè i capelli diventano bianchi?

Perchè i capelli bianchi

In tempi più recenti, la medicina ha studiato a lungo il fenomeno cercando le spiegazioni e l’origine di questo cambiamento tanto radicale da poter creare disagi e scompensi in alcuni. A dire il vero, è sempre bene tenere presente che per altri, il passaggio ai capelli brizzolati si è rivelata un colpo di fortuna e gli esempi nel mondo dello spettacolo o del cinema non mancano. Da un punto di vista strettamente medico, si tratta di un processo assolutamente naturale che interessa ugualmente uomini e donne e che quindi non presenta alcunché di patologico. Tuttavia, i problemi possono sorgere quando i capelli bianchi spuntano ad un’età precoce creando insicurezze e fastidi in coloro che vivono il cambiamento negativamente giudicandolo un brutto colpo per la propria immagine. Non è infatti strano vedere capelli bianchi fare capolino anche tra studenti: talvolta universitari, in altre circostanze addirittura liceali. In questi casi è difficile per i giovani accettare queste modifiche perché li fanno sentire diversi dai coetanei: ecco perché è bene conoscere le modalità con cui si attua la colorazione dei capelli e quali siano le cause dell’eventuale ingrigire degli stessi. La colorazione del capello è dovuta ad una sostanza: la melanina che attraverso i melanociti, ovvero cellule speciali insite nei follicoli, garantiscono il pigmento necessario per sfoggiare chiome, bionde, more, rosse e castane costituendo attraverso un’infinità di tonalità una gamma di colori assolutamente straordinaria. Ma, come per tante altre cose, il passaggio del tempo cambia la situazione. Progressivamente la melanina non produce più il pigmento necessario e iniziano a spuntare i capelli bianchi. Non si tratta di un processo reversibile, ma studiarne le cause può in alcune situazioni aiutare a prendere i provvedimenti necessari per ritardare o frenare la crescita di capelli bianchi

Perchè compaiono i capelli bianchi

  • Fattori genetici: Osservate con attenzione la capigliatura dei vostri parenti e chiedete loro se hanno visto i propri capelli ingrigirsi ancora in giovane età. Se la risposta è affermativa, crescono le possibilità che anche voi dobbiate fare i conti con l’incanutimento precoce: il fattore genetico continua ad essere la principale ragione di spiegazione. Ovviamente non vi è a di patologico e non vi è alcuna complicazione per la vostra salute: tuttavia, in questi casi è più difficile trovare soluzioni efficaci per arrestare questo processo
  • Malattie: alcune malattie come l’ipertiroidismo hanno tra gli effetti secondari quelli di rendere più candida la chioma. In questi casi, ovviamente la precedenza spetta alla cura della patologia più seria e soltanto dopo si valuterà come intervenire per correggere il disturbo estetico
  • Mancanza di vitamine: A volte il capello può fornirci utili indicazioni sul nostro stato di salute. Se il nostro corpo non produce naturalmente – o non assumiamo attraverso un’ alimentazione equilibrata la giusta quantità di vitamine , i nostri capelli possono iniziare a sfibrarsi e ad imbiancarsi. In tal caso, sarà il medico ad indicarci quali integratori assumere e quale dieta seguire per riportare i nostri valori ai livelli della norma. Dal punto di vista tricologico, è il caso più facile da trattare: perché una volta intervenuti sull’origine del problema, è possibile arrestare il fenomeno d’incanutimento
  • Stress: Come sempre il nostro sistema nervoso ha lo straordinario potere di incidere sul nostro corpo condizionandone cambiamenti e mutamenti anche significativi. Molti studi correlano lo stress con la presenza di un precoce ingrigire: affermare che una persona o una delusione ci fanno venire i capelli bianchi, non è soltanto un modo di dire! In questi casi, bisogna cercare di sciogliere i motivi di tensione e ritrovare una serenità psicofisica tale da favorire la normale attività del nostro organismo
  • Fumo: Che le sigarette non facciano bene lo sappiamo con certezza e per molte ragioni. Le conseguenze del tabagismo possono essere così gravi che sembra davvero imbarazzante riportare l’incanutimento tra gli effetti collaterali. Tuttavia, ogni motivazione che possa indurre a smettere è ben accetta: quindi, chi non riesce a rinunciare alla sigaretta, deve ricordarsi che ciò può avere effetti deleteri sulla propria chioma

La tintura per coprire e nascondere con facilità i capelli bianchi

Soprattutto le donne non riescono ad accettare facilmente di ritrovarsi capelli bianchi guardandosi nello specchio e per questo ricorrono alla tintura. Un mercato così ampio ha spinto le case cosmetiche ad ampliare progressivamente sempre di più l’offerta fino a soddisfare ogni esigenza. Tuttavia, è bene tenere a  mente che non si tratta mai di una soluzione definitiva ma di un rimedio temporaneo che necessita inevitabilmente di essere ripetuto costantemente. Ma come agiscono questi prodotti che regalano una chioma nuovamente corvina o bionda, fulva o castana cancellando quel fastidioso bianco che sa di antico? L’acetato di piombo ha la proprietà di scurire i capelli una volta entrato in contatto con l’aria: fornisce risultati accettabili anche se di durata piuttosto effimera. Offrono maggiore resistenza e tendono a durare di più il perossido e l’ammoniaca che sono alla base di numerose tinture. Per alcuni colorare i capelli è un impegno fastidioso, per altri un rituale stimolante e creativo. Infatti, se il colore naturale dei capelli è definito e l’unica variazione consiste nell’ingrigire, le tinte artificiali ci permettono di variare volta per volta la tonalità passando a nostro piacimento dal biondo al corvino e viceversa. E’ bene però leggere attentamente le raccomandazioni su questi prodotti e valutare se possono incidere sullo stato di salute dei nostri capelli e del cuoio capelluto. Anche qui il consulto di un esperto e un esame tricologico specifico può aiutarci a capire sul come procedere: i capelli vanno nutriti e arricchiti, non sfibrati e martoriati. La loro delicatezza deve essere rispettata senza fare continui esperimenti: i danni che si possono causare spesso sono irreversibili.

Ciò che è più importante è capire come si tratti di un fenomeno naturale e non sviluppare complessi che possono mettere in discussione la propria autostima ostacolando al contempo l’interazione sociale. E’ bene chiedere un consulto ad un esperto, diffidare da prodotti non certificati o da strane lozioni non certificate: queste nel migliore dei casi sono inutili, nel peggiore creano danni di entità superiore. Se il medico o il tricologo a cui affidiamo, ci indica un trattamento da seguire per arrestare l’incanutimento, possiamo seguire tali suggerimenti con fiducia. Qualora ciò non fosse un percorso praticabile, possiamo accontentarci di ricorrere ai prodotti cosmetici che non risolvono il problema ma lo coprono efficacemente attraverso la tintura. C’è poi un’ultima opportunità che consiste nell’accettare la capigliatura brizzolata trasformandola magari in un punto di forza. Sono molti gli attori e i cantanti che devono proprio a questo parte del loro successo: anche nella vita comune, non sono rari i racconti di coloro che dopo aver visto inizialmente con diffidenza lo spuntare dei capelli bianchi, si sono accorti che questi non provocavano necessariamente un danno ma anzi regalavano un look insolito ed interessante. 

Ecco i vari perchè dei capelli bianchi.

Malattie

Lascia il tuo commento: