Cause sintomi cure e terapia helicobacter pylori

Helicobacter Pylori: cause sintomi cure e terapia, lhelicobacter Pylori, noto anche come H. Pylori, è un batterio che comunemente si trova nello stomaco. La stragrande maggioranza delle persone infettate da tale batterio non presenta alcun sintomo e non sviluppa patologie. In altri casi il l’H. Pylori causa una serie di problemi alla digestione e all’apparato digerente quali: ulcera e cancro allo stomaco. Sfortunatamente ancora non sono stati chiariti  i fattori che portano allo sviluppo di una sintomatologia grave in alcuni individui contro una  sostanziale immunità per altri.

Cause sintomi cure e terapia helicobacter pylori

Helicobacter Pylori

Helicobacter Pylori: Cosa succede

L’H. Pylori è un batterio che si diffonde nel corpo a causa del consumo di alimenti o acqua contaminata da feci. Questo batterio agisce in maniera aggressiva nello stomaco e nel duodeno, attaccando il tessuto protettivo che li ricopre. Questo porta al rilascio di alcuni enzimi e tossine che a lungo andare possono, direttamente o indirettamente, danneggiare le cellule dello stomaco e del duodeno.

Ciò innesca una spirale negativa: lo stomaco e il duodeno, privati della loro mucosa-barriera, diventano vulnerabili ed estremamente sensibili ai danni dei succhi gastrici, come l’acido dello stomaco,causando o infiammazioni croniche delle pareti dello stomaco (gastrite) o del duodeno (duodenite).

Negli Stati uniti l’infezione da H.Pylori è piuttosto rara nei bambini, ma diventa comune in età adulta. Nei paesi in via di sviluppo, invece, il problema è più cogente perché tale infezione si presenta in maniera massiccia anche in bambini sotto i 10 anni.

Helicobacter Pylori : sintomi

Molti individui che soffrono di gastrite cronica o duodenite non manifestano sintomi.

Quando il problema persiste, possono nascere ulcere duodenali o gastriche.

I sintomi ulcerali più comuni sono:

  • Dolore e fastidio (nella parte superiore dell’addome);
  • Gonfiore;
  • Sensazione di sazietà anche dopo aver mangiato piccole porzioni di cibo;
  • Mancanza di appetito;
  • Nausea e vomito;
  • Feci scure, color catrame;
  • Spossatezza (nel caso di ulcere sanguinanti).

In casi più rari la gastrite cronica provoca cambiamenti anomali nel rivestimento dello stomaco, tali da indurre ad alcune forme di cancro.

Helicobacter Pylori : Diagnosi

Ci sono diversi modi per diagnosticare infezione da H. Pylori, ma i più comuni sono:

  • Esami del sangue: rilevano gli anticorpi specifici (proteine) che il sistema immunitario sviluppa in risposta al batterio di H. Pylori;
  • Test del respiro (breath test): il paziente deve bere una soluzione che contiene una sostanza che è attaccata dal batterio H. Pylori. I prodotti di degradazione vengono rilevati nel respiro, testimoniando la presenza del batterio;
  • Test delle feci: rilevano le proteine di H. Pylori nelle feci.

Helicobacter Pylori : persone a rischio e predisposizione

I test diagnostici per l’infezione da H. Pylori sono consigliati a coloro che soffrono di gastriti o se si è avuto un’ulcera. Sebbene tale batterio sia una delle cause più comuni per ulcere, non sempre chi soffre di tale patologia è affetto da infezione da H. Pylori. Ci sono alcuni farmaci, infatti, come l’aspirina o l’ibuprofene (principio attivo dei farmaci antinfiammatori non steroidei) che possono causare ulcere peptiche.

Se non si hanno sintomi è sconsigliabile sottoporsi ai test. Ciò non vale per coloro che in famiglia contano casi di cancro allo stomaco , in particolare gli individui di origine cinese, coreana o giapponese che hanno una maggiore incidenza di cancro allo stomaco.

Helicobacter Pylori : terapia

Persone che hanno un’ulcera peptica, gastrica o duodenale attiva o associata ad infezione da H. Pylori devono essere curati attraverso l’assunzione di farmaci.

Generalmente il trattamento con un unico farmaco non sortisce alcun effetto, tantoché la terapia prevede l’assunzione di due o più farmaci almeno per 7 giorni.

Andando nello specifico, la maggior parte delle terapie di cura comprendono:

  • un inibitore delle pompa protonica. Questo riduce la produzione di acido nello stomaco, consentono ai tessuti danneggiati di guarire dall’infezione più in fretta;
  • due tipi di antibiotici  che riducono il rischio di fallimento della terapia.

Sebbene non esista un’unica terapia ottimale per la lotta all’infezione del H. Pylori, l’American College of Gastroenterology prescrive un trattamento che conta della combinazione di almeno tre farmaci che ha sortito successo per il 90% dei casi.

Helicobacter Pylori : effetti collaterali della terapia

Circa il 50% dei pazienti presenta effetti collaterali dovuti alla terapia contro l’infezione, ma solo un 10%  la abbandona totalmente.

Gli effetti collaterali più comuni sono:

  • sapore metallico in bocca;
  • arrossamento cutaneo, cefalea, nausea, vomito, sudorazione e battito cardiaco accelerato (a seguito della combinazione dei farmaci con bevande alcoliche);
  • feci nere e stitichezza;
  • diarrea e crampi allo stomaco.

Helicobacter Pylori : fallimento della terapia

Oltre un 20% dei paziente non guarisce dall’infezione da H. Pylori dopo aver completato il primo ciclo. In questo caso è raccomandato un secondo ciclo che prevede l’assunzione di un inibitore della pompa protonica e di due antibiotici per almeno 14 giorni. Gli antibiotici sono diversi da quelli assunti nel primo ciclo.

Follow –up

Dopo aver completato il trattamento da H. Pylori, vengono ripetuti i test del respiro e dello feci per essere sicuri che l’infezione sia guarita. L’esame del sangue non è utile perché non sempre veritiero, infatti gli anticorpi rilevati dai test rimangono nel sangue anche dopo 4 mesi che l’infezione è  guarita.

Considerazioni finali dedicate all'helicobacter Pylori:

L’helicobacter pylori è un batterio che si trova nello stomaco e può causare infiammazioni allo stomaco e al duodeno, fino alle ulcere. Può non provocare sintomi oppure manifestarsi in maniera evidente tramite gonfiore, dolore, sensazioni di pienezza , nausea, vomito e feci color scuro. Le ulcere che sanguinano possono causare una diminuzione del sangue nel corpo. In caso di sintomi manifesti si possono avviare una serie di test quali quello del sangue, del respiro e delle feci. Non esiste una terapia unica e ottimale, ma un trattamento di farmaci che conta di inibitori della pompa protonica e di due antibiotici.

Cause sintomi cure e terapia per l’helicobacter pylori

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cause sintomi cure e terapia helicobacter pylori

Complimenti. Mi hanno diagnosticato una gastrite cronica +helicobacteri pylori ma dopo aver letto le Vostre informazioni mi sento meno ignorante. GRAZIE

Ho l'helicobacteri pylori

Mi hanno diagnosticato l'helicobacteri pylori senza spiegarmi bene cosa fosse. Molto chiare le vostre info. Sto facendo la cura...spero di rientrare nei casi di completa guarigione!!!

Ho helicobater pylori e gastrite cronica severa

Mi è stato diagnostico l'helicobater pylori più una gastrite cronica severa,tutto ciò mi ha provocato due ulcere duodenali.ho iniziato la terapia antibiotica speriamO bene...

Helicobater pylori in cura con due antibiotici

salve io ho fatto una terapia per sconfiggere helicobater pylori con due antibiotici per 7 giorni e un protettore per lo stomaco per 30giorni dopo circa 30 giorni ho ripetuto l'esame ed è uscito positivo . anche se già prima mi sono ritornati i sintomi (nausea).il mio medico curante mi ha ridato la stessa terapia per 14 giorni volevo sapere se è il caso di cambiare antibiotici oppure no grazie.

Sono risultata positiva all'esame su helicobacter

Salve. in seguito ad esame su feci sono risultata positiva all'helicobacter, Il dottore mi ha prescritto omeprazolo+ claritromicina 500+flagyl 250, due volte al die per sette giorni a stomaco vuoto. Il secondo giorno la sera, forse per influenza ho vomitato, in tal caso la cura risulta interrotta o continuando posso comunque avere risultati positivi?

Grazie per l'utile confronto con chi ha lo stesso problema dell'Helicobacter

Ciao a tutti! Anche io ho l'Helicobacter...ho finito il primo ciclo di terapia. Sto meglio, ma ci sono dei giorni in cui ho ancora dolore allo stomaco e faccio fatica a digerire...devo sempre stare molto attenta a quello che mangio. La sbatta è dover attendere un mese prima di fare di nuovo il test e dopo averlo fatto un altro mesetto prima che esca il riusltato! ( tempistiche ospdaliere). Grazie per le informazioni, il confronto con altri che hanno il tuo stesso problema è sempre utile!!

Ho anch'io l'helicobacter ed è la terza terapia che faccio

Circa l'80% delle persone ha l'helicobacter e io ne faccio parte. Questa è la terza volta che faccio la terapia, ora prendo ben 7 antibiotici al giorno per 3 giorni poi 6 al giorno per una settimana. Tre diversi tipi di antibiotico. Anche se prendo un protettore ho forti disturbi allo stomaco e sono solo al 3 giorno di cura.

Ho l'helicobacter e una gastrite cronica

Ciao, anch'io ho l'helicobacter e una gastrite cronica. Mi è stato diagnosticato nel 2002 ma nonostante numerosi tentativi di eradicazione non ho avuto fortuna. Mi sono rivolta a 4 gastroenterologi ... ma nessuno ha risolto il mio problema, adesso farò un altro tentativo, speriamo bene! In bocca al lupo a tutti!!!

Helicobacter pylori non riscontrata dal medico

Ma come è possibile che il medico di famiglia mi abbia prescritto per anni (quasi un ventennio) farmaci contro gli spasmi, pur sapendo delle fequenti crisi con sintomatologia tipica dell'helicobacter pylori? Come si può ritenere che i vomiti patiti per alcuni giorni siano dovuti ESCLUSIVAMENTE a complicanze da influenza (senza influenza)? Tralascio la descrizione degli altri sintomi da me descritti al medico. Ma oltre ai manuali di patologia non esiste l'arte e l'intuito di un Professionista (P maiuscola!!!).
Complimenti a voi per la chiarezza e semplicità nello stesso tempo.

Facendo una gastroscopia ho scoperto di avere l'helicobater pylori

anche a me hanno diagniosticato helicobater pylori facendo la gastroscopia. sono in cura già da 3 giorni spero che vada via. auguri a tutti

Altri sintomi dell'helicobacter pylori: dolori al cuore e intercostali

Ho Helicobacter Pylori e ho iniziato la cura antibiotica con Augmentin e Veclam . Oltre ai sintomi indicati, vorrei segnalare che ho avvertito, da diverso tempo (2 mesi) anche dolori al alla parte sinistra del cuore che sono stati confusi (in più circostanze) con dolori di natura cardiaca o intercostali. In questi mesi ho anche assunto un inibitore della pompa protonica.

Helicobacter pylori trattato con l'omeopatia

L'Helycobacter lo contraggo quasi tutti gli anni e me ne accorgo dai sintomi perché nel mio caso sono molto specifici e lo capisco, così mi risparmio stress, tempo e soldi per fare gli esami ogni volta.
Lo vinco con successo con un omeopatico che porta il suo stesso nome. Un nosode per intenderci. Che in Italia non esiste.
Ci metto un mese, ma riesco a toglierlo di mezzo.
Con le reazioni spiacevoli che mi provocano i farmaci ed i loro eccipienti, se dovessi usare la terapia conosciuta ogni volta, chissà come sarei ridotta, adesso. Sapendo che oltretutto non c'è neanche la certezza che funzioni.

Se l'Helicobacter torna probabilmente la terapia non è corretta

federica secondo me ti torna perchè non lo elimini nel modo giusto, difficilmente una volta eliminato torna una seconda volte e se questo a te avviene addirittura quasi ogni anno significa che la terapia non va bene.

Curo con l'omeopatia l'helicobacter

Salve Federica,ho l'elcobacter anch'io e mi curo con omeopatia da oltre 20 anni,per qualsiasi problema. Avrei bisogno di sapere quale farmaco assumi per il problema che abbiamo in comune,grazie.

Helycobacter e cura

Salve, sto cercando anch'io di sradicare l'helycobacter, anche la seconda cura antibiotica è risultata inefficiente. Leggendo vari articoli, compreso questo mi sono fatta una discreta cultura in materia e riguardo al mio caso ho capito che i trattamenti intrapresi fin ora sono stati poco adeguati e incompleti. Molte grazie !

Helicobacter pylori e fitoterapia

provare anche con fitoterapia il cranberry è un toccasana ,in bustine si trova in erboristeria chiaramente è un coadiuvante che non puo' assolutamente sostituire la terapia medica con antibiotico

Cura antibiotica contro l'helicobacter pylori

Con la gastro mi hanno diagnosticato gastrite cronica ed helicobacter. Inizialmente avevo fatto per ben due volte l'esame delle feci ed era risultato negativo (quindi poco attendibile). Da circa un mese ho portato a termine la cura radicalizzante (cioè antibiotica) contro l'helicobacter. E' stata dura perchè verso la fine della cura (circa due settimane di assunzione antibiotica) ho avuto un fortissimo dolore nella parte alta dello stomaco, mi sembrava come se mi avessero pugnalato e facevo fatica anche a respirare (la frequenza cardiaca era salita tantissimo soprattutto a causa del dolore). Successivamente questo dolore forte è passato ma ancora adesso, ripeto a distanza di un mese dal termine della cura pur prendendo un gastroprotettore faccio fatica a digerire, ho forte eruttazione e pesantezza sullo stomaco. Lo specialista mi ha consigliato il breath test (o test del palloncino), dovesse risultare positivo dovrei rifare la cura antibiotica ma con antibiotici diversi da quelli presi la prima volta.

Terapia contro l'helicobacter

lo scorso settembre ho avuto problemi di cuore e il medico mi ha prescritto la gastroscopia. da un primo esame non risultava l'helicobacter, ma solo forte gastrite cornica con abbondante succo gastrico displasie e GOV. dopo un certo periodo ripetendo la gastroscopia ho scoperto di averlo. ho finito la cura antibiotica e continuo per 4 settimane con il gastroprotettore e dopo un mese senza niente.....
speriamo bene grazie e auguri a tutti perchè quelli che scrivono hanno come me vari fastidiosissimi e dolorosi fastidi.

helicobacter pylori antibiotico e sedute di pronoterapia

io ho scoperto di avere helicobacter a giugno , è da un anno che ho problemi con lo stomaco e finalmente ho scoperto cosa c'era, leggendo i vostri messaggi mi rendo conto che la cura antibitica debella l'hellicobatter ma ti lascia altri problemi. Io mi sono curata con sedute di pronoterapia e tra poco ripeterò gli esami e sono sicura che questa volta vincerò IO.
buona guarigione a tutti

Lascia il tuo commento: