Cefalea cervicale

Cefalea cervicale: La cefalea cervicale è un tipo di mal di testa che viene ricondotto a disturbi delle vertebre cervicali, vale a dire le sette vertebre del collo; la cefalea cervicale è, in genere, un tipo di mal di testa cronico, tuttavia può verificarsi anche in seguito ad un trauma, come, ad esempio, il così detto colpo di frusta.

Quali sono i sintomi della cefalea cervicale? Il principale sintomo della cefalea cervicale è il dolore che ha origine all’altezza del collo, ma si irradia verso l’alto, fino a raggiungere la fronte, gli occhi e le tempie; molto spesso, il dolore derivante dalla cefalea cervicale viene avvertito in corrispondenza di un solo lato della testa, tuttavia, in altri casi, il dolore può riguardare entrambi i lati della testa. Sebbene la causa più frequente di questo tipo di cefalea sia il trauma che può derivare da diverse condizioni, la cefalea cervicale può dipendere anche da una degenerazione delle vertebre cervicali, causato o, comunque, aggravato da una postura scorretta del collo, che può comportare, ad esempio, una disposizione disallineata delle sette vertebre cervicali.

cefalea cervicale

Cefalea cervicale

Diagnosi della cefalea cervicale


La diagnosi della cefalea cervicale deve essere effettuata da un medico,di conseguenza, se si ritiene di poter soffrire di questo tipo di mal di testa, è necessario rivolgersi al proprio medico; il medico va ad effettuare la diagnosi di cefalea cervicale, basandosi sulla storia medica del paziente, in particolar modo su eventuali traumi del collo, e, se necessario, sui risultati ottenuti attraverso i test diagnostici.

Il trattamento della cefalea cervicale dipende dalla gravità della condizione e dall’entità del dolore provocato dalla cefalea stessa, infatti alcune persone riescono a sopportare i sintomi della cefalea tensiva, mentre altre persone hanno bisogno di adottare alcuni rimedi o di intraprendere un vero e proprio trattamento contro questo tipo di cefalea.


Cause della cefalea cervicale

Nella maggior parte dei casi, le cause della cefalea cervicale devono essere ricercate in problemi del collo, in particolar modo delle sette vertebre cervicali; le vertebre cervicali, che fanno parte della colonna vertebrale, si trovano all’altezza del collo, vale a dire alla base del cranio, e svolgono una funzione di sostegno, infatti sostengono il peso della testa ed, al tempo stesso, permettono di effettuare movimenti, quindi garantiscono la flessibilità. Tutte le vertebre cervicali sono costituite da un nucleo, la cui consistenza è piuttosto spugnosa, e da una struttura esterna, che ha una consistenza rigida ed una forma simile a quella di un anello; tra una vertebra e l’altra si trovano delle strutture che diminuiscono l’attrito e proteggono le vertebre dagli urti, di conseguenza qualsiasi danno che coinvolga queste strutture può provocare una serie di sintomi, tra i quali uno dei più frequenti è sicuramente la sensazione di dolore, che può provocare la cefalea cervicale.

Una qualsiasi degenerazione nella struttura delle vertebre può causare una serie di disturbi, tra i quali la cefalea cervicale è uno dei più diffusi, infatti il dolore associato alla cefalea cervicale si irradia dalle vertebre cervicali e si diffonde fino a raggiungere la fronte, gli occhi e le tempie.

La causa specifica della cefalea cervicale deve essere individuata da un medico, infatti un medico può effettuare una diagnosi completa di cefalea cervicale, basandosi sulla storia medica del paziente ed, in alcuni casi, sui risultati ottenuti attraverso test diagnostici specifici; una volta individuata la causa specifica della cefalea cervicale, si può valutare l’entità e la gravità di questo disturbo, considerando, infine, quale sia il trattamento più indicato da intraprendere.

Individuare le cause del mal di testa permette di confermare la diagnosi di cefalea cervicale, infatti il mal di testa viene definito come cefalea cervicale solamente in quei casi in cui il dolore associato al mal di testa stesso sembra derivare dalla zona posteriore della testa ed, in particolar modo, dalla zona che si trova all’altezza del collo.

La cefalea cervicale, in alcuni casi, può essere associata alla cefalea di origine muscolare o alla cefalea di origine posturale, tuttavia il mal di testa di origine muscolare viene indicato, in genere, come cefalea tensiva; sia in caso di cefalea cervicale, che in caso di cefalea tensiva, il dolore associato al mal di testa può irradiarsi dalla zona posteriore della testa all’altezza del collo, tuttavia, in caso di cefalea cervicale, il dolore deriva da problemi che possono essere di varia natura riguardanti le vertebre cervicali, mentre, in caso di cefalea tensiva, il dolore deriva da una eccessiva tensione o contrazione dei muscoli.

La cefalea cervicale è una delle forme di mal di testa più diffuse, infatti le vertebre cervicali svolgono diverse funzioni fondamentali, di conseguenza qualsiasi condizione che comprometta la struttura o la funzionalità di queste vertebre può manifestarsi con sintomi di vario genere, tra i quali, appunto, la cefalea cervicale; una delle cause del così detto mal di testa comune, quindi, è proprio il dolore delle vertebre cervicali.

La cefalea, in ogni modo, è un sintomo poco specifico che può dipendere da diversi fattori, infatti sono piuttosto rari i casi di mal di testa che dipendono da cause gravi; per poter individuare la causa specifica della cefalea, comunque, è necessario conoscere la storia del paziente, effettuare una visita medica ed, in alcuni casi, ricorrere ad alcuni test diagnostici.

I test diagnostici non sempre vengono richiesti, infatti, molto spesso, le cause della cefalea vengono individuate sulla base dei sintomi riportati e della visita medica, tuttavia, in alcuni casi, può essere necessario ricorrere a test diagnostici per poter effettuare una diagnosi più sicura.


Le caratteristiche della cefalea cervicale

La cefalea cervicale, innanzitutto, viene avvertita come un dolore che si irradia dalla zona posteriore della testa, all’altezza del collo, per poi diffondersi fino alla fronte, alle tempie e agli occhi; il dolore, in genere, viene avvertito in maniera più acuta se si esercita una pressione, non necessariamente elevata, sulle articolazioni del collo. Un’altra caratteristica della cefalea cervicale riguarda la diffusione del dolore, infatti, molto spesso, il dolore viene avvertito o nella zona destra della testa o nella zona sinistra, sebbene, in alcuni casi, il dolore possa essere diffuso sia nella zona destra che nella zona sinistra della testa. Le cause della cefalea cervicale non sempre vengono individuate, tuttavia, nella maggior parte dei casi, si tratta di disturbi legati alle vertebre cervicali che possono dipendere da diversi fattori, tra i quali la postura che si assume. L’intensità del dolore associato alla cefalea cervicale può variare, così come varia la durata della cefalea cervicale, che va da alcune ore ad alcuni giorni; la fase acuta della cefalea cervicale, in genere, non si protrae per tempi eccessivamente lunghi, tuttavia alcuni sintomi possono persistere più a lungo.


Fattori scatenanti della cefalea cervicale

Indipendentemente dalla causa della cefalea cervicale, gli episodi possono manifestarsi con regolarità o di tanto in tanto e l’intensità può essere più o meno lieve, sebbene alcuni sintomi possano persistere anche dopo l’episodio di cefalea cervicale. Uno dei fattori scatenanti della cefalea cervicale è la postura scorretta, infatti il collo può essere disposto in maniera scorretta, sia quando si cammina, sia quando ci si trova in una posizione seduta, sia quando ci si trova sdraiati sul letto con la testa appoggiata sul cuscino; un altro fattore scatenante della cefalea cervicale è il freddo, infatti una corrente di aria fredda sul collo può provocare questo tipo di mal di testa.

Altri fattori possono contribuire allo sviluppo della cefalea cervicale, tuttavia questi fattori vengono considerati secondari, in quanto provocano la cefalea cervicale, solamente in quelle persone che hanno una soglia di tolleranza piuttosto bassa.

Considerazione riassuntiva sulla cefalea cervicale

La cefalea cervicale è un tipo di cefalea derivante da problemi di vario genere riguardanti le vertebre cervicali; è possibile individuare questo tipo di mal di testa, in quanto il dolore si irradia dalla zona posteriore della testa, all’altezza del collo, dove si trovano le vertebre cervicali, per poi diffondersi fino alla fronte, agli occhi ed alle tempie.

Considerazioni e consigli sulla cefalea cervicale

Malattie

Lascia il tuo commento: