Cefalea frontale

Cefalea frontaleQuasi tutti, sia gli adulti e sia i bambini, soffrono di cefalee di varia intensità ad un certo punto della loro vita, e questa cefalea può essere avvertita come una sensazione di pulsazione sulla parte anteriore della testa, cioè sulla fronte, o alle tempie, e da qui può irradiarsi verso la parte posteriore della testa, ed anche verso il collo in caso di gravità. E questa cefalea frontale, nota anche come la cefalea lobo frontale, può essere determinata da cause simili sia negli adulti e sia nei bambini.

cefalea frontale

Cefalea frontale


Cause della cefalea frontale

Per quanto riguarda le cause della cefalea frontale, ci possono essere diversi fattori che possono scatenarla, ed anche se molto comunemente abbiamo a che fare con questo tipo di cefalea, talvolta ci può essere dietro alla sua comparsa una ragione ben più grave, ecco perchè prendere nota della durata della cefalea vi aiuterà a valutare l’esatta causa di questa condizione, ed ecco elencate alcune delle cause più gravi di cefalea frontale, alcune delle quali possono richiedere delle immediate cure mediche, e queste sono:

  • La disidratazione, che rappresenta una delle cause più comuni non solo della cefalea frontale, ma anche di altri tipi di cefalea. Ciò accade perché quando il corpo si disidrata, allora il suo contenuto in acqua diminuisce, portando tutte le cellule, ed in particolare quelle muscolari, ad avere un contenuto ridotto in acqua, e quindi i muscoli non sono in grado di  contrarsi a dovere, vanno quindi sotto sforzo, e producono dolore soprattutto sulla fronte;
  • La sinusite, che si può sviluppare a causa di allergie e raffreddori forti, che provocano un’infiammazione dei seni paranasali, e ciò può provocare anche delle cefalee, che possono durare anche fino a che l’infezione non si risolve, ma può esserci anche solo per poche ore;
  • Essere sottoposti a forti stress e tensioni, anche può essere una causa dell’insorgenza della cefalea frontale, e questo perché quando il nostro organismo è sotto stress, i vasi sanguigni si dilatano aumentando di volume, e il flusso sanguigno scorre più velocemente al loro interno, e quindi i muscoli del collo e della schiena possono irrigidirsi;
  • Lavorare per lunghi periodi di tempo davanti al computer, eseguendo qualsiasi operazione con molta attenzione, o lavorare su alcuni documenti in assenza della giusta intensità di luce, e tutto questo può stancare i nostri occhi, e ad un certo momento i muscoli oculari saranno così stressati che produrranno una cefalea. Altre sintomi associati a questa condizione, sono la pesantezza delle palpebre, l’arrossamento degli occhi, avere una visione offuscata,  avere gli occhi secchi;
  • Anche la formazione di un tumore al cervello è una delle cause di una cefalea frontale, e questo perché la crescita del tumore aumenta la pressione all’interno della scatola cranica sul cervello, e la persona può anche soffrire di svenimenti e di perdita di memoria, e qualsiasi rimedio si usa per ridurre il dolore alla testa non ha effetto, a meno che non intervenga il chirurgo ad asportare il tumore.


Consigli cause e rimedi per la cefalea frontale

La cefalea frontale può essere molto fastidiosa, in quanto la persona che ne soffre può non essere in grado di fare qualsiasi cosa, e per questo è necessario rivolgersi ad un medico per individuare la terapia più adatta al proprio caso, e seguire correttamente le indicazioni ricevute. Innanzitutto, bere molta acqua, contribuirà a restituire al corpo l’acqua che ha perso, mantenendolo sempre idratato. In caso di congestione del torace a causa del freddo, è possibile utilizzare un vaporizzatore, o assumere dei decongestionanti per normalizzare la situazione, e nel caso in cui si verifichino gravi cefalee frontali associate a momenti fatti di perdita di coscienza, nausea, vomito e sudorazione, bisogna consultare immediatamente il proprio medico, perché questi ultimi non sono sintomi tipici della cefalea in generale.

Analizziamo adesso, una per una, le tre principali cause che determinano l’insorgenza della cefalea frontale:

  • La sinusite, infatti se avete un problema qualsiasi ad uno dei seni paranasali, quasi sempre si viene a creare un mal di testa, quindi anche se avete un raffreddore o qualche altro tipo di problema della congestione, la cosa migliore da fare è prendere un decongestionante e un sedativo per la tosse, al fine di ripristinare la situazione al più presto possibile. E se avete allergie che causano un problema ai seni paranasali, cercate di evitare le cose che provocano le allergie, e se proprio non riuscite in questo compito, mettete un panno caldo e umido sul viso per contribuire ad alleviare la cefalea frontale, come anche potrebbe essere utile stare seduti e rilassati in una sauna, o fare semplicemente una doccia calda, e ricordate che la sinusite può anche rappresentare un avvertimento per il prossimo arrivo di una cefalea, può sembrare strano, ma sareste sorpresi di sapere quanto spesso la cefalea è preceduta dalla sinusite;
  • La tensione e lo stress, che provocano la cefalea quando i muscoli del collo e della testa si irrigidiscono, soprattutto nella parte anteriore della testa, provocando dei dolori molto fastidiosi, e per sbarazzarsi di questi tipi di cefalea, potete provare a mettere una borsa di acqua calda o di ghiaccio sul retro del collo, tuttavia, c’è da dire che tra le due non c’è una tecnica che risulta essere migliore, poiché ognuno risponderà in modo diverso a seconda del proprio organismo, e un altro modo di alleviare il dolore alla testa è quello di sottoporsi ad un buon massaggio, magari fatto dal proprio coniuge, dicendogli che appena possibile gli sarà ricambiato il favore;
  • La disidratazione, e questo ci indica che introducendo abbastanza liquidi riusciamo a rimanere idratati in modo adeguato, ma bisogna stare attenti a quali bevande scegliamo, perché ce ne sono alcune che non aiutano ad idratare il corpo anche se sono in grado di placare la sete, e bevande di questo tipo sono il caffè e la soda, che in realtà disidratano il corpo a causa del fatto che contengono caffeina, la quale agisce come un diuretico, ovviamente il decaffeinato non  ha questo effetto. In generale, si consiglia di bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno, e se durante la giornata si beve qualche bevanda ce contiene caffeina, dovrete bere un po’ d’acqua in più per contrastare la disidratazione, ed anche se questi provvedimenti vi possono sembrare superflui e non impegnativi, sarete sorpresi di notare la differenza laddove invece dovrete affrontare la vostra cefalea frontale.

Considerazione finale sulla cefalea frontale

Come potete vedere, ci sono molte cause diverse che possono scatenare una cefalea frontale, e per fortuna allo stesso temo esistono diversi metodi di trattamento,e anche se può sembrare difficile, in realtà non lo è, di fatto di solito è abbastanza facile capire quale di queste cause è la vera causa della cefalea, ed una volta che avete capito qual è la sua origine, non dovrebbe essere affatto difficile sbarazzarvi di lei, ma ancora di più, non solo sarete in grado di curare la vostra cefalea con i metodi sopra descritti, ma sarete anche in grado di prevenire futuri attacchi e di ridurre notevolmente l’intensità ed il numero complessivo delle cefalee frontali

Cefalea frontale come comportarsi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cefalea frontale

Cefalea frontale

grazie per questo approfondimento sulla cefalea... mi avete chiarito molto il problema.

Cefalea e dolori

Salve, io e' tanti anni che ho male alla fronte, con dolori al naso e a volte mi viene anche un po' di nausea, non so però se questa nausea e' dovuta al forte dolore frontale o al dolore al collo... Spero qualcuno riesca a dirmi qualcosa in più, in quanto questo dolore e' fastidioso e non vivo bene le giornate. A volte è cronico e a volte rimango max due giorni senza averlo..

ti capisco io da tempo che c'è soffro di questi dolori pensa quasi tutti giorni e non c'è medicina che me la fa passare !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia il tuo commento: