Cefalea tensiva

Cefalea tensiva cosa significa? La cefalea tensiva è la forma più comune di mal di testa, soprattutto tra gli adulti, e viene comunemente definita come mal di testa da stress; la cefalea tensiva può manifestarsi periodicamente, ad esempio due volte al mese, ed in questo caso si parla di cefalea episodica o quasi tutti i giorni e, di conseguenza, si parla di cefalea cronica.

Ti di cefalee tensive: La cefalea tensiva episodica può essere descritta come un dolore moderato e costante intorno alla fronte o sulla parte posteriore della testa e del collo; la durata di questo disturbo è variabile e va dai trenta minuti a più di un giorno, tuttavia, in entrambi i casi, il dolore si manifesta inizialmente in forma lieve, per poi aumentare progressivamente di intensità. La cefalea tensiva cronica, al contrario, è caratterizzata da pulsazioni che si avvertono sulla parte anteriore della testa; l’intensità di queste pulsazioni può variare nel corso del tempo, tuttavia il dolore è quasi sempre riscontrabile. La cefalea tensiva, in genere, non compromette le capacità visive e l’equilibrio, di conseguenza è possibile, nella maggior parte dei casi, svolgere le comuni attività quotidiane.

cefalea tensiva

Cefalea tensiva

Chi soffre di cefalea tensiva?

La cefalea tensiva è un disturbo piuttosto diffuso, infatti una notevole percentuale della popolazione soffre di mal di testa occasionali, tuttavia sono relativamente poche le persone che soffrono di cefalea tensiva cronica; le donne hanno una probabilità maggiore, circa il doppio, di soffrire di cefalea tensiva rispetto agli uomini, infatti gli episodi di cefalea tensiva, soprattutto per quanto riguarda la cefalea tensiva cronica, tendono a manifestarsi nelle donne. La maggior parte delle persone che soffrono di cefalea tensiva episodica sono interessati da questo disturbo una o due volte al mese, sebbene gli episodi di cefalea possano essere più frequenti; le persone che, invece, soffrono di cefalea tensiva cronica possono avvertire dolori per diverse settimane consecutive.


Cause della cefalea tensiva

Non è possibile individuare una sola causa della cefalea tensiva, tuttavia, in molte persone, questo disturbo viene causato da una tensione dei muscoli nella parte posteriore del collo e della testa; la tensione muscolare può dipendere da diversi fattori, quali:

  • un riposo inadeguato
  • una postura scorretta
  • una condizione di stress o di ansia
  • una eccessiva fatica
  • una necessità di mangiare

In altri casi, invece, i muscoli del collo e della testa risultano essere rilassati, di conseguenza non si riesce ad individuare la causa della cefalea tensiva; nonostante non sia possibile individuare con certezza le cause della cefalea tensiva, si ritiene che lo stress sia un fattore determinante, in quanto le persone che attraverso situazioni particolarmente stressanti tendono a soffrire di cefalea.

Nello specifico, la cefalea tensiva episodica può essere causata da una situazione contingente particolarmente stressante o, comunque, da uno stress accumulato nel corso del tempo; la cefalea tensiva cronica, invece, dipende da una condizione di stress quotidiano.


Sintomi della cefalea tensiva

Le persone che soffrono di cefalea tensiva, in genere, riportano i seguenti sintomi:

  • una pressione lieve o moderata avvertita sulla fronte ed, in generale, sulla parte anteriore e laterale della testa
  • dei dolori alla testa che si manifestano nel corso della giornata
  • una difficoltà nell’addormentarsi o, comunque, nel mantenere il sonno per alcune ore continuative
  • una sensazione di stanchezza cronica
  • una maggiore irritabilità
  • una minore capacità di concentrazione
  • una eccessiva sensibilità alla luce ed ai rumori

Questi sintomi possono manifestarsi di tanto in tanto, in caso di cefalea tensiva episodica, un disturbo che colpisce una o due volte al mese, o quotidianamente, in caso di cefalea tensiva cronica, un disturbo che si manifesta per diversi giorni continuativamente.

La cefalea tensiva, a differenza dell’emicrania, non si manifesta con sintomi neurologici associati, quali la debolezza muscolare o la visione offuscata; non dovrebbero comparire, inoltre, sintomi come la nausea o i dolori addominali.


Come viene trattata la cefalea tensiva? Come si cura?

Il trattamento della cefalea tensiva ha due obiettivi principali, ovvero alleviare il dolore che si avverte durante gli episodi di mal di testa e prevenire ulteriori attacchi di cefalea tensivaPer alleviare il dolore derivante dalla cefalea tensiva è possibile adottare rimedi naturali o assumere farmaci antidolorifici, tuttavia, in questo secondo caso, è necessario che il farmaco venga prescritto dal medico; per prevenire gli episodi di cefalea tensiva, invece, è necessario evitare le condizioni di stress ed imparare a gestire lo stress, ad esempio attraverso tecniche di rilassamento. Se si assumono farmaci antidolorifici, è necessario controllare i possibili effetti collaterali e le possibili interazioni del farmaco stesso con altri farmaci che, eventualmente, si stanno assumendo; è di fondamentale importanza, inoltre, attenersi alle indicazioni riportante sul foglietto illustrativo, in modo da evitare di assumere una dose eccessiva o di assumere un farmaco controindicato per le proprie condizioni. Il trattamento contro la cefalea tensiva, sia per quanto riguarda i farmaci che per quanto riguarda i rimedi naturali, dovrebbe essere intrapreso non appena insorgono i primi sintomi, evitando di agire quando il dolore è già acuto, in quanto, se si intraprende un trattamento con tempestività, si hanno maggiori possibilità di alleviare il dolore.


Rimedi naturali contro la cefalea tensiva

Il trattamento della cefalea tensiva può basarsi sull’adozione di rimedi naturali e casalinghi; innanzitutto, è necessario ridurre i fattori che possono causare il mal di testa, quindi bisogna evitare qualsiasi condizione di stress o stile di vita disordinato, in seguito è possibile adottare dei veri e propri rimedi per alleviare il dolore. Tra i rimedi casalinghi contro la cefalea tensiva, ricordiamo gli impacchi caldi, che possono essere appoggiati sulla testa per ridurre la sensazione di dolore, e la doccia calda che, in genere, aiuta ad alleviare il dolore derivante dagli episodi di cefaleaPer prevenire possibili episodi di cefalea tensiva, inoltre, si consiglia, oltre ad evitare qualsiasi situazione di stress, di dormire per un periodo di tempo sufficiente, di consumare tutti i pasti della giornata, evitando di saltare la prima colazione o di digiunare, e di praticare regolarmente esercizio fisico.

I rimedi naturali contro la cefalea tensiva si basano sulle proprietà benefiche di alcune erbe, tuttavia, prima di intraprendere un trattamento di questo genere, è necessario, comunque, valutare i possibili effetti collaterali, infatti, sebbene non si tratti di farmaci, anche i rimedi naturali, soprattutto se assunti in dosi eccessive, possono causare problemi di vario genere. I rimedi a base di erbe, ad esempio, potrebbero interferire con l’attività di farmaci che eventualmente si stanno assumendo, perciò si ricorda di utilizzare solamente rimedi sicuri, la cui affidabilità è già stata provata. Infine, si ricorda la così detta terapia mentre corpo, una terapia che si basa su tecniche, quali la meditazione, che permettono di alleviare il dolore fisico, sfruttando la connessione tra la mente ed il corpo; questo tipo di terapia, in molti casi, si è rivelata estremamente efficace, in quanto, tra le altre cose, permette di sopportare maggiormente la sensazione di dolore derivante dalla cefalea tensiva.

La cefalea tensiva è una delle diverse forme di mal di testa e può manifestarsi come cefalea tensiva episodica o come cefalea tensiva cronica: la distinzione tra le due diverse forme viene effettuata in base alla frequenza degli episodi di cefalea che si manifestano. La cefalea tensiva, nella maggior parte dei casi, dipende da una condizione di tensione dei muscoli del collo e della testa, che può dipendere da diverse cause, tuttavia, in alcuni casi, la causa della cefalea tensiva non è la tensione dei muscoli, bensì lo stress.

I sintomi della cefalea tensiva non sono particolarmente intensi, infatti, molto spesso, è possibile alleviare il dolore adottando rimedi naturali e casalinghi; in altri casi, invece, è necessario assumere dei farmaci antidolorifici, perciò bisogna rivolgersi al proprio medico che prescriverà un farmaco adatto.

Cefalea tensiva sintomi e terapia.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cefalea tensiva

cefalea tensiva

utilissimo per farmi capire le probabili cause del mio problema - spero di riuscire a trovare la forza per eliminare le cause stesse - per i rimedi terapeutici penso che avrò problemi - grazie

Lascia il tuo commento: