Cetriolo: proprietà e storia del cetriolo

Il cetriolo, conosciuto anche con il nome Cucumis Sativus, è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, dentro la quale troviamo le zucchine, le angurie ed una buona varietà di verdure caratteristiche dei mesi estivi. Sebbene il cetriolo sia originario dell’India è da secoli ampiamente apprezzato in tutto il territorio Europeo, così come in quello Americano, per diversi motivi che vanno al di là del semplice gusto o sapore: il cocomero è infatti noto per le sue caratteristiche che lo rendono un importante fonte di energia e vitalità per l’organismo, soprattutto nei mesi compresi tra maggio e luglio quando la loro carica nutrizionale è al massimo. Ad ogni modo le coltivazioni e le serre predisposte per la crescita di questo ortaggio sono oramai sparse in tutto il Mondo, motivo per cui non è affatto difficile reperire il cetriolo durante qualsiasi periodo dell’anno, in qualunque luogo vi troviate: vediamo ora di comprendere meglio i benefici e le proprietà di questo ortaggio che può essere integrato a qualsiasi tipo di alimentazione, così come abbinato a praticamente qualsiasi ricetta possa venirvi in mente.


Il cetriolo: storia e diffusione di un ortaggio dalle proprietà benefiche

Come abbiamo visto le origini del cetriolo ci riportano in India, dove la pianta da cui nasce è ancora oggi solita crescere come una sorta di rampicante, soffocando gli alberi e salendo ad un altezza che può arrivare anche ai 20 metri. Un dato storico importante arriva dalla scoperta di reperti fossili di cetriolo presenti nelle tombe degli Antichi Egizi, conferma del fatto che la sua coltivazione ed utilizzo in cucina, così come il suo impiego per una moltitudine di trattamenti sulla pelle, era già parecchio apprezzato all’epoca Fu con l’avvento del III e IV secolo d.C. che il cetriolo venne diffuso dal territorio Asiatico all’Europa, grazie ai commerci di Greci e Romani, che cominciarono a coltivarli ampiamente ampliando la distribuzione in lungo ed in largo negli Imperi. Anche se oramai le varietà e tipologie di cetriolo sono differenti da quelle dell’epoca, il cetriolo è rimasto un pilastro portante per l’alimentazione del nostro continente, ma non solo: questo ortaggio raggiunse infatti anche il suolo Americano, grazie ai coloni che si apprestavano a raggiungere il nuovo Mondo senza dover rinunciare al suo gusto ed ai suoi benefici. 


Benefici e proprietà del cetriolo: i valori nutrizionali del cetriolo

Come abbiamo già detto il cetriolo è fin da sempre apprezzato per le sue qualità nutrizionali, per il semplice motivo che fa bene alla salute generale di tutto il corpo: il frutto della pianta noto come Cucumis sativus è ricco di una quantità davvero strabigliante di vitamine come la A e la C, di fibre, nonché di una vasto numero di minerali indispensabili al corpo come il magnesio, il potassio ed il molibdeno, ma non solo: il silice in esso contenuto sono utili a rafforzare i tessuti connettivi compresi muscoli, ossa, tendini e legamenti, mentre l’acido caffeico presente nel cetriolo lo rende efficace anche per trattare in maniera topica ustioni, ferite e dermatiti, in quanto impedisce la perdita di acqua e liquidi necessari alla guarigione della zona. Durante la digestione il cetriolo rilascia una buona quantità di alcalini, che regolarizzano il flusso gastrico evitando l’acidità: vediamo allora, in sintesi, quali sono le caratteristiche e le proprietà del cetriolo che lo rendono così apprezzato in tutto il Mondo non solo come ingrediente ideale per ogni piatto.

  • Diuretico, rinfrescante e tonificante: il succo di cetriolo ha ampiamente dimostrato le sue proprietà diuretiche e tonificanti sull’intestino, qualità utili a prevenire la stitichezza o i calcoli renali; per quale motivo? Semplice, il cetriolo è la combinazione ideale tra acqua e fibre, che migliorano tutto il processo digestivo e recando benefici all’organismo intero. Le vitamine ed i minerali contenuti in questo straordinario ortaggio sono inoltre utili a rafforzare il sistema immunitario, aiutando così a prevenire innumerevoli problematiche di salute.
  • Effetto energizzante sui tessuti: essendo ricco di silice, il cetriolo presenta anche diversi aspetti positivi per la salute della pelle, dei muscoli e di tutti gli altri tessuti del nostro corpo, ma anche per  ossa, legamenti e cartilagini. L’effetto idratante e depurativo del cetriolo si traduce anche in numerosi effetti positivi per la pelle e per i suoi strati sottostanti, che traggono un enorme beneficio dalle proprietà e dal valore nutrizionale di questo ortaggio ricco di macronutrienti indispensabili all’organismo nel suo insieme. Come abbiamo visto il cetriolo in questo caso non viene solamente mangiato o bevuto sotto forma di succo, ma può anche essere impiegato per i trattamenti topici il cui scopo è curare ferite o scottature superficiali sulla pelle, viste le sue buone  percentuali di acido caffeico ed acido ascorbico.
  • Benefici sulla pressione sanguigna: gli studi sulle proprietà del cetriolo hanno fatto emergere di come il contenuto di minerali, vitamine e fibre del cetriolo reca enormi benefici alle persone che soffrono di pressione alta, aiutandole a mantenerla a livelli normali. Ecco perché alle persone che hanno l’ipertensione viene consigliato di seguire un’alimentazione a base di carne magra, latticini a basso contenuto di grassi o pesce, abbinandoli a frutta e verdura ricchi di valori nutrizionali come i cetrioli.
  • Qualità disintossicante: come abbiamo visto il cetriolo è un ottimo diuretico che favorisce la naturale disintossicazione dell’organismo, l’eliminazione cioè di tutte le tossine ed i composti nocivi a cui il corpo è  esposto quotidianamente e che vanno a formarsi durante il processo digestivo. Ecco perché è possibile affermare che, nel complesso, il cetriolo è in grado di contribuire al mantenimento di tutti gli organi del corpo, regolando e migliorando tutte le loro naturali funzioni.
  • Controllo del diabete: un altro dato interessante a riguardo delle proprietà e dei benefici del cetriolo arriva dal fatto che questo ortaggio viene impiegato da molti anni nei trattamenti per le persone che soffrono di diabete, che purtroppo si vedono costretti a dover seguire rigide regole alimentari. I carboidrati presenti nel cetriolo vengono infatti assimilati molto più facilmente da quelli (ad esempio) dei farinacei, che contribuiscono ad aumentare l’indice di glucosio nel sangue. Ecco perché i cetrioli possono risultare parecchio utili a chi deve monitorare ciò che assume durante la lotta quotidiana al diabete.
  • Utile nella dieta: non poteva che mancare un fattore positivo per rendere completo il quadro di salute e proprietà del cetriolo, e cioè la sua predisposizione ad aiutare le persone a dimagrire e perdere peso. Vista la sua natura ipocalorica (pensate che 100 grammi di questo ortaggio equivalgono a sole 16 kcal), il cetriolo diventa un perfetto alleato durante la dieta dimagrante, essendo nutriente, ricco di gusto e assolutamente magro, e le sue proprietà assieme al suo alto contenuto di valori nutrizionali garantiscono inoltre un buon apporto di energia e vitalità per tutto l’organismo.


Il cetriolo nell’alimentazione: piatti e ricette con il cetriolo

Come abbiamo già detto il cetriolo si propone per essere un ingrediente perfetto per una moltitudine di ricette sia calde che fredde, dandoci un motivo in più per assaporarlo in ogni stagione abbinandolo ai diversi piatti che più ci piace preparare. Soprattutto se consumato crudo, il cetriolo garantisce tutto il suo potenziale nutritivo, tornando particolarmente utile per dare un tocco in più soprattutto alle insalate o ai piatti freddi durante i mesi caldi, quando non viene proprio voglia di mangiare cibi caldi. Provate perciò ad abbinarlo a pomodori, insalata o valeriana, feta greca, avocado, noci, pinoli, con la bresaola e la rucola, il radicchio di Treviso o tutto ciò che stuzzica il vostro appetito, assieme ad un goccio di olio extravergine d’oliva ed un pizzico di sale: il risultato è garantito. 

Il cetriolo non si sposa bene solamente con le insalate e viene impiegato in moltissime ricette tradizionali per preparare deliziose salse aromatiche quasi sempre con l’aggiunta di yogurt, spezie ed altri ortaggi, come ad esempio la salsa-Tzatziki, una specialità tipica Greca.


Salsa Tzatziki: ricetta ed ingredienti per una buona salsa Tzatziki

La salsa Tzatziki è uno degli ingredienti principali del Gyros, il parente Greco del comune kebab, che a differenza di quello tradizionale viene preparato con sola carne di maiale e spezie. Questa salsa è famosa in tutto il mondo per il suo gusto fresco e delicato, che si sposa benissimo anche con molti altri piatti di carne o pesce: vediamo allora cosa ci serve per preparare una corretta salsa Tzatziki, ricetta facile e veloce che potrete provare tranquillamente a casa vostra.

Ingredienti: un barattolo di yogurt Greco, un cetriolo, 1 o due spicchi d’aglio a seconda dei gusti, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale e limone. Difficili da trovare, ma perfette come ulteriore sapore aggiunto a questa ricetta, alcune foglie di aneto.

Con una grattugia o un coltello sminuzzate per bene il cetriolo e mettetelo in un passino per 10 minuti, in maniera che perda l’acqua in eccesso. Allo stesso modo grattugiate l’aglio ed aggiungetelo al cetriolo in una terrina, dove andrete ad amalgamare lo yogurt, l’olio, il limone ed il sale, così come l’aneto (se l’avete trovato). Con l’aiuto di una frusta o un cucchiaio schiacciate bene la pastella finché non raggiunge la consistenza di una crema. Ecco pronta la nostra salsa Tzatziki

Con alcuni semplici trucchi ed un po’ di inventiva è possibile gustare il cetriolo in moltissime varianti, sfruttando al meglio le sue proprietà ed i benefici che può recare all’organismo questo fantastico ortaggio.

Cucumis Sativus è il nome latino della pianta del cetriolo.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: