Chelidonia

La Chelidonia (nome scientifico Chelidonium Maius L.) è un'erba officinale usata per curare disturbi come stitichezza, verruche e calli.

Chelidonia

Chelidonia

La Chelidonia fa parte della famiglia delle Papaveraceae ed il nome deriva dal greco "chelidòn" che significa rondine.

Componenti attivi:

  • chelidonia
  • protopina
  • sanguinaria
  • acido chelidonico
  • acido malico
  • acido citrico
  • fosfato calcico e ammonico-magnesico.

Parti utilizzate:

  • radice,
  • fusti,
  • fiori,
  • foglie

E' una pianta erbacea perenne che raggiunge i 50 cm di altezza. Possiede un grosso rizoma con diversi fusti ramosi e cilindrici .

Le sue foglie sono pinnate di colore verde chiaro e fiori di colore dorato. Fiorisce a fine inverno e si raccoglie in primavera.

Chelidonia per la stitichezza:

  • Decotto: versare 10 gr di radice secca sminuzzata in una scodella d'acqua e portare il tutto a bollore. Togliere dal fuoco dopo un minuto e lasciare riposare 15 minuti. Prenderne una tazza la sera.

Chelidonia per le verruche

  • Compresse: mettere 15 gr di fiori freschi in acqua calda e poi spargere il composto ottenuto sopra una tela che possa ricoprire la zona malata. Rimuovere la compressa dopo un minuto di applicazione.

Chelidonia per i calli

  • Pediluvio: versare un litro di acqua bollente sopra 15 gr di fiori e foglie e lasciare riposare il preparato mezz'ora. Filtrare e aggiungere il composto dentro l'acqua del pediluvio, piuttosto concentrato, alla temperatura di 37°C.

Chelidonia Majus effetti collaterali

La Chelidonia Majus oltre a molteplici benefici però può avere degli effetti collaterali pertanto prima di assumere qualsiasi forma della pianta chiedere al proprio medico di fiducia o ad un omeopata competente.

Tra gli effetti collaterali si possono verificare depressione o intossicazione.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: