Cheratina

La cheratina  una sostanza diventata famosa grazie a prodotti e trattamenti basati su di essa ma a cosa serve questa particolare proteina? La cheratina apporta molteplici benefici all'organismo, vediamo assieme quali.

La cheratina è una proteina, ovvero una molecola che viene sintetizzata legando insieme una sequenza di amminoacidi: la sua sintesi avviene all’interno di particolari cellule, che prendono il nome di cheratinociti; la cheratina è presente in diverse parti del corpo, quali i capelli, la pelle e le unghie, all’interno delle quali svolge numerose funzioni estremamente importanti.

Cheratina

Cheratina

La cheratina / cosa è / a cosa serve / trattamenti a base di cheratina

La cheratina, infatti, viene utilizzata nella formazione di queste strutture, inoltre svolge diverse altri funzioni, ad esempio, insieme al collagene, mantiene l’elasticità della pelle; con il passare degli anni, la cheratina viene prodotta in quantità sempre minori, di conseguenza si assiste ad un invecchiamento dei diversi tessuti all’interno dei quali si trova questa proteina.

Che cos’è la cheratina?

La cheratina è una proteina che si trova in diverse parti del corpo, quali la pelle, i capelli e le unghie; gli amminoacidi che si combinano per formare la cheratina possono originare sequenze diverse, dalle quali dipendono le caratteristiche della proteina stessa, infatti la cheratina può essere dura e inflessibile o maggiormente flessibile, come lo è la cheratina che si trova nella pelle.

La cheratina si trova in alcune parti del corpo, quali i capelli, la pelle e le unghie, che sono composte, essenzialmente da cellule morte: le cellule morte che si accumulano in superficie, sugli strati più superficiali della pelle o alle estremità delle unghie, costituiscono una barriera isolante che va a proteggere le molecole di cheratina che vengono sintetizzate all’interno delle cellule nuove e più giovani.

E' una molecola difficile da sciogliere, in quanto in questa proteina sono presenti ponti disolfuro, vale a dire legami molto forti tra due amminoacidi dello stesso tipo, ovvero due molecole di cisteina: la molecola derivante dalla formazione di ponti disolfuro assume una forma elicoidale e risulta essere estremamente forte, in quanto gli atomi di zolfo presenti in tutta la spirale creano una matrice fibrosa, difficilmente solubile.

La consistenza della molecola di cheratina, quindi, varia a seconda dei legami disolfuro che si instaurano tra le molecole di cisteina, infatti, se i legami disolfuro sono numerosi, la cheratina avrà una struttura rigida e difficilmente flessibile, mentre, se i legami disolfuro sono relativamente pochi, la molecola di cheratina sarà maggiormente flessibile: la cheratina presente all’interno dei capelli e della pelle ha una struttura piuttosto flessibile.

La cheratina viene sintetizzata dai cheratinociti, cellule che costituiscono una parte della pelle, dei capelli, delle unghie e di altre strutture; le cellule dei cheratinociti, una volta morte, si accumulano andando a formare uno strato superficiale che ha la funzione di proteggere gli strati sottostanti, all’interno dei quali vengono sintetizzate nuove molecole di cheratina: questo processo naturale dell’organismo può essere accelerato da alcune condizioni cliniche; qualsiasi danno che viene provocato allo strato più esterno di cheratina può danneggiare la struttura della pelle, dei capelli e delle unghie.

A cosa serve la cheratina?

La cheratina è una proteina fibrosa che viene utilizzata nella formazione di alcuni tessuti degli esseri viventi; nell’uomo, la cheratina si trova soprattutto nei capelli, nelle unghie e nella pelle: nella pelle, in particolar modo, la cheratina si combina con il collagene, aumentando l’elasticità della pelle.
La funzione della cheratina all’interno dei tessuti è fondamentale, proprio per questo è necessario controllare i livelli di cheratina, in modo da migliorare la salute e l’aspetto dei capelli e delle unghie, favorendone, al tempo stesso, la crescita: i capelli e le unghie, infatti, tendono a diventare, rispettivamente, secchi e fragili, in quanto queste strutture sono costituite prevalentemente da cellule morte, di conseguenza è di fondamentale importanza proteggere le unghie ed i capelli, sia per combatterne l’aspetto secco o fragile, sia per proteggere le cellule sottostanti, all’interno delle quali vengono sintetizzate nuove molecole di cheratina.
E’ possibile aumentare i livelli di cheratina, consumando alimenti ricchi di proteine; inoltre, è necessario idratare le unghie, i capelli e la pelle, in particolar modo per evitare lesioni e screpolature di vario genere.

Che cos’è il trattamento con la cheratina?

Esiste un trattmento con la cheratina che permette di restituire ai capelli morbidezza e luminosità, eliminando quella sensazione di avere i capelli crespi; questo trattamento, però, ha suscitato numerose polemiche, anche da parte delle stesse persone che l’hanno provato ed hanno, in seguito, riportano numerosi effetti negativi.

La cheratina è una proteina presente naturalmente all’interno delle cellule che compongono i capelli, le unghie, la pelle e altre strutture del corpo, tuttavia, con il passare degli anni, la cheratina viene sintetizzata in quantità minori, di conseguenza può essere estremamente utile restituire ai capelli la quantità di cheratina di cui ha bisogno.

La cheratina, infatti, riveste un ruolo determinante all’interno dei capelli, dunque la minore produzione di cheratina è accompagnata da un processo di invecchiamento dei capelli, che possono apparire crespi e spezzati; l’obiettivo del trattamento con la cheratina consiste nel ripristinare all’interno dei capelli un buon livello di cheratina.
I capelli, se contengono una giusta quantità di cheratina, appaiono sani, lisci e luminosi, inoltre risultano essere maggiormente resistenti all’azione nociva dei raggi ultravioletti; la cheratina, infine, aiuta a mantenere i capelli sempre idratati, quindi contrasta gli effetti derivanti dai trattamenti più aggressivi, quali la colorazione dei capelli o lo stiraggio.

Cheratina e capelli

Il trattamento con la cheratina dovrebbe restituire ai capelli la cheratina di cui hanno bisogno, tuttavia gli effetti negativi di questo trattamento possono rovinare i capelli, causando diversi danni; l’invecchiamento dei capelli, dovuto ad una minore produzione di cheratina, invece, non provoca assolutamente i danni che un trattamento con la cheratina può provocare, quindi si possono contrastare gli effetti dell’invecchiamento adottando dei rimedi naturali, ma non rischiando danni ben peggiori: il trattamento con la cheratina può, infatti, causare la caduta dei capelli, rendere i capelli fragili e sottile, scatenare reazioni di ipersensità e provocare disturbi respiratori, a causa delle sostanze che vengono inalate durante il trattamento.

Alcune persone, al contrario, sostengono che il trattamento con la cheratina non provochi alcun danno, anzi renda i capelli più sani e luminosi; proprie per queste ragioni, bisognerebbe richiedere il parere attendibile di un esperto, possibilmente imparziale, infatti tutti coloro che propongono questo tipo di trattamento, ovviamente, ne sostangono la sicurezza e l’utilità, perciò è necessario rivolgersi ad una persona assolutamente competente e che non sia influenzata in alcun modo.

Prodotti con cheratina

Bisogna ricordare, infine, che in commercio si trovano numerosi prodotti alla cheratina, tuttavia bisogna avere una particolare attenzione, in quanto non tutti questi prodotti contengono realmente cheratina, perciò, prima di acquistare un prodotto, bisogna controllare gli ingredienti e verificare l’utilità e, soprattutto, la sicurezza di queste sostanze; in alcuni prodotti, infatti, possono essere incluse sostanze chimiche potenzialemente dannose per i capelli o per altre strutture dell’organismo.

Cheratina e la pelle

La cheratina è una proteina fibrosa che viene sintetizzata all’interno dei cheratinociti e si trova in diverse parti del corpo, quali i capelli, le unghie e la pelle; la struttura di questa proteina è elicoidale, tuttavia può variare la consistenza, a seconda del numero di ponti disolfuro presenti all’interno della molecola. La cheratina svolge una funzione strutturale, infatti viene utilizzata nella formazione dei tessuti, sia per quanto riguarda le unghie, che per quanto riguarda i capelli o le altre parti del corpo in cui si trova questa proteina; la cheratina, inoltre, svolge diverse altre funzioni, quali il mantenimento dell’elasticità della pelle, insieme al collagene.

Considerazione finale sulla cheratina

La produzione di cheratina dimuisce con il passare degli anni, di conseguenza si assiste ad un progressivo invecchiamento dei capelli, della pelle e delle unghie, derivante anche da altri fattori; può essere utile riuscire a restituire all’organismo la cheratina di cui ha bisogno, tuttavia a proposito dei trattamenti con la cheratina, come il trattamento alla cheratina per i capelli, sono nate diverse polemiche, quindi bisognerebbe rivolgersi ad una persona competente per richiedere un parere attendibile sull’utilità e sulla sicurezza di questi trattamenti.

Informazioni sulla cheratina e sui suoi benefici.

Capelli: bellezza capelli

Lascia il tuo commento: