Chimafilla, Chimaphila umbellata

Della pianta di chimafilla per le loro proprietà si utilizzano per scopo terapeutico solamente le foglie, mentre per l'infuso oppure una tisana si prevede l'utilizzo ulteriore dei fiori e dello stelo e per quanto riguarda i componenti più importanti sono gli amari di arbutina e ursone, dall'effetto antimicrobico ed inoltre, sono presenti acido peptico, clorofilla, minerali e tannini.

Chimafilla, Chimaphila umbellata

Chimafilla

Macerato freddo di chimafilla Versare 2 cucchiaini colmi di pianta essiccata e sminuzzata in 250 ml d'acqua fredda. Lasciare il tutto a macerare per 24 ore, mescolando di tanto in tanto con cura. Filtrare e scaldare fino a raggiungere la temperatura desiderata per rendere più gradevole l'assunzione del macerato.

Omeopatia Il rimedio omeopatico viene estratto dalla pianta fresca raccolta al momento della fioritura.

Sia la tintura madre sia le diluizioni fino alla potenza D2 possono essere assunte come rimedi estremamente efficaci contro i disturbi della prostata o le infiammazioni croniche dell'apparato urinario.

Chimafilla, Chimaphila umbellata...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: