Benefici del chitosano

Il chitosano ha benefici? Il Chitosano è un amminopolisaccaride che deriva dalla Chitina. Esso è una sostanza naturale chimicamente simile alla fibra che si trova nelle piante denominata cellulosa, una sostanza per cui naturale. Differentemente dalla fibra vegetale il Chitosano possiede una carica ionica positiva che le permette di raggiungere scopi ben precisi ma soprattutto notevoli.

Benefici del chitosano

Chitosano benefici

Benefici del chitosano:

Per esempio può esser in grado di rubare i grassi quando essi sono presenti già al livello dell'apparato digerente, oppure è utile assumerlo per il controllo del colesterolo, è ampiamente utilizzato nella depurazione degli impianti industriali ma è altrettanto utile al nostro organismo in quanto tutti i metalli pesanti e le sostanze tossiche che inconsciamente ingeriamo o respiriamo sono estremamente cariche negativamente e perciò grazie al Chitosano l'intera massa grassa contenente l'eccesso, l'inutile e il tossico verrà semplicemente espulsa impedendo così che anche il flusso sanguigno non ne risenta.

Il Chitosano è un ingrediente sicuro e biodegradabile, rispettoso perciò dell'ambiente che ci circonda infatti dalla storia sappiamo che ha adempiuto a svariati compiti, per oltre 2 decenni.

Chitosano anche contro il colesterolo:

E' un lipofilico, cioè a causa della sua struttura chimica è attratto dal grasso. Il Chitosano è una fibra, le fibre a loro volta sono idrofile il che sta a significare che respingono il grasso e attraggono l'acqua ed effettivamente il Chitosano cattura, assorbe e immagazina i lipidi, le molecole di grasso e il colesterolo.

In alcuni studi di ricerca è stato dimostrato che il Chitosano nel 55% dei casi ha funzionato maggiormente rispetto a qualsiasi altra fibra, sempre nel campo dell'assorbimento e eliminazione dei grassi
Per tale motivo il Chitosano è stato usato come agente naturale della perdita di peso e altresì per la pulizia del colon.

Studi sui benefici del chitosano:

Secondo diversi rapporti di ricerca il Chitosano è utile, efficacie, sicuro per la riduzione del peso in quanto non ci sono effetti collaterali che si possono definire tali, se non dei leggeri disturbi di durata breve e più predisposti in persone che manifestano già altri sintomi iniziali o comunque non seguono le direttive imposte dal medico curante.

Importante è sapere che alcuni studi clinici hanno dimostrato effettivamente l'efficacia del Chitosano e che esso può essere accompagnato ad un'assunzione di vitamina C utile all'organismo nel momento in cui si intraprende la strada della dieta. Si raccomanda sempre di prendere dai 6 agli 8 bicchieri d'acqua quando si decidono di assumere degli integratori.

Azione benefica del chitosano:

Uno dei benefici, già accennato in precedenza, nell'assumere il Chitosano è la riduzione del colesterolo. Vista la varietà di studi promossi su tale sostanza, alcuni dimostrano specificatamente che il colesterolo può essere ridotto di ben il 32%, questo perché il Chitosano aiuta a mantenere le arterie libere dalla placca aterosclerotica ed allo stesso tempo si è scoperto che i livelli di trigliceridi sono scesi del 18% durante lo stesso periodo in cui si constatava la riduzione dei livelli di colesterolo.

Esiste uno studio Giapponese effettuato sui dei ratti ai quali veniva somministrato il Chitosano che ha scientificamente dimostrato che il livello di colesterolo nel fegato era inferiore del 60% dopo 4 settimane di cura. Il Chitosano si è reso di enorme successo in quanto è risultato efficace tanto quanto gli stessi farmaci tradizionali prescritti dai medici per la diminuzione del colesterolo ed inoltre in tale frangente non sono stati riscontrati effetti collaterali come invece li potrebbero creare alcuni farmaci della medicina tradizionale, dai costi sicuramente maggiori.

L'impatto positivo che ha il Chitosano è notevole anche contro altre problematiche che possono incorrere nella vita dell'uomo; è stata comprovata l'utilità nell'assumere Chitosano anche quando si presenta un'anomalia della pressione arteriosa infatti nel momento in cui essa è alta il Chitosano aiuta a diminuirla ed è inoltre giusto annotare che anche per le malattie cardiache e per altri problemi cardiovascolari l'assumere tale prodotto porta benefici non di poco conto.

Anche nel trattamento delle ferite si può considerare l'assunzione o applicazione del Chitosano. Una soluzione di esso è stata applicata direttamente sulle ferite ed i test hanno mostrato un'inibizione dei fibroblasti, e cioè una sostanza che si forma durante la cicatrizzazione, permettendo cosi una rigenerazione dei tessuti normali. Per quanto riguarda invece il sangue è interessante sapere che l'assunzione determina un ausilio nella coagulazione del sangue ed infatti nell'ambito della chirurgia si è capito come durante gli innesti arteriosi, durante quindi i collegamenti dei principali vasi sanguigni, il Chitosano abbia ridotto significativamente le perdite rispetto ad una chirurgia di innesto di tipo tradizionale.

Il Chitosano lo si può considerare anche nel trattamento contro l'acne giovanile. Essendo in grado di inibire alcuni batteri che causano infiammazioni o flogosi associata quindi successivamente alla comparsa dell'acne si è reso efficacie nel trattamento dei foruncoli.

La candida, invece, è un'infezzione che vive nel colon e di norma risulta innocuo senonché nel caso si eviti un adeguato trattamento si incorre nella crescita eccessiva e fuori controllo della candida causando gravi problemi di salute. Tale sintomatologia colpisce milioni di persone proprio perché viene spesso trascurata, tuttavia alcune ricerche che hanno utilizzato come cavie i topi hanno stabilito che un'esposizione al Chitosano è capace di uccidere la candida.

E ancora, una società Giapponese ha rilasciato un brevetto che adopera il Chitosano come antiacido, di estrema efficacia e sicurezza.

Nell'apparato scheletrico è importante controllare il livello di calcio presente per prevenire l'osteoporosi. Un altro beneficio del Chitosano è stato testato e dimostrato nell'aumento della bio - disponibilità del calcio rendendolo perciò più facilmente usufruibile dalle ossa.

E' considerato anche un formidabile anti - placca e a testimonianza di ciò esistono test clinici che mostrano come la gomma da masticare a base di Chitosano, aumentando il PH della bocca, si lega ai batteri che causano la placca e le carie aiutando quindi a ridurla e prevenirla.

Il Chitosano ha, come accennato, proprietà benefiche in quanto è un composto anti – tumorale. Il test, sempre compiuto in topi da laboratorio, hanno dimostrato la riduzione dei macrofagi nel sangue e addirittura una compromissione della crescita del tumore stesso.

Viste le sopracitate ed innumerevoli proprietà benefiche il Chitosano è ancora tenuto sotto osservazione da diverse ricerche scientifiche proprio per i suoi usi potenzialmente utili alla salute del corpo umano.
Tralasciando l'interpretazione medico – naturale che esercita il Chitosano, sappiamo come sia una soluzione anche per la conservazione degli alimenti.

Essendo un composto con attività antimicrobica può agire come conservatore di cibi, infatti è utile nel contrasto a tutte le forme più comuni dei microrganismi di origine alimentare. Tali microrganismi comprendono muffe, lieviti, e i più comuni batteri che si sedimentano nel cibo che tutti i giorni consumiamo.

Ciononostante sono necessarie ulteriori indagini per stabilire se effettivamente il Chitosano tende a unirsi con i micronutrienti che si trovano negli alimenti in quanto esso si lega anche con i grassi presenti.
Ultimo ma non meno importante sfruttamento del Chitosano, tornando però a parlare dei suoi benefici nel campo medico, concerne la protezione del fegato contro possibili attacchi di tossine.

Esso può proteggere il fegato da alcune sostanze tossiche come il mercurio e le diossine.

Secondo un gruppo di ricerca sulle allergie, i topi sottoposti al test di laboratorio tramite somministrazione di Chitosano reagivano con una diminuzione dei danni al fegato procurati dal mercurio rispetto a quei topi che invece non avevano subito alcun trattamento di supplemento di Chitosano.

Anche sin qui, tuttavia, sono necessari studi più approfonditi sugli esseri umani per verificare se anche nel nostro organismo si manifestano tali benefici a livello del fegato.

Il chitosano apporta numerosi benefici all'organismo se assunto nei dovuti modi.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: