Cibi per il colesterolo alto

Risulta fondamentale conoscere i quali cibi per il colesterolo alto per moltissimi italiani, anche perchè la ricerca ha dimostrato al di là di ogni dubbio che avere alti livelli di colesterolo buono garantisce un effetto protettivo sulla salute cardiovascolare, e riduce il rischio di attacchi di cuore e colpi apoplettici. Per mantenere sempre il colesterolo buono a livelli sufficientemente elevati occorre consumare in maggior misura alcune categorie di alimenti.

Cibi per il colesterolo alto

Cibi per il colesterolo alto

Tipi diversi di colesterolo

Esistono due diversi tipi di colesterolo: quello buono, ad alta densità di lipoproteine (HDL) che è opportuno incrementare, e il colesterolo cattivo, a bassa densità di lipoproteine (LDL), che contribuisce all’insorgere di malattie cardiache e colpi apoplettici. Il colesterolo buono o HDL non solo fa bene al cuore, ma è anche in grado di proteggere il cervello, aiutando a preservare intatte le funzioni cerebrali e a ridurre il declino mentale. Inoltre esso può anche invertire gli effetti dannosi del colesterolo cattivo o LDL. Così accade che maggiore è la quantità di colesterolo cattivo nel sangue, maggiore è il colesterolo buono di cui si ha bisogno.

Come aumentare il coletserolo buono?

I grassi saturi che si trovano nel burro e nei formaggi stagionati aumentano i livelli di colesterolo cattivo, mentre una scelta di dieta sana a base di grassi monoinsaturi aumenta i livelli di colesterolo buono.

I cibi che contengono grassi monoinsaturi includono i seguenti:

  • olio d’oliva;
  • altri oli vegetali;
  • avocado;
  • noci.

Aumentando la quantità consumata di questi grassi monoinsaturi e benefici, e riducendo quella di grassi saturi nella propria dieta, il colesterolo migliora.

L’effetto dei trigliceridi e del colesterolo buono

I trigliceridi sono un tipo di grasso contenuto nel sangue, collegato all’aumento del rischio di attacchi di cuore e di malattie cardiache Esiste un legame anche tra i trigliceridi e il colesterolo buono. In presenza di un eccesso di trigliceridi, molto probabilmente il livello di colesterolo buono nell’organismo decrescerà, sicché è necessario ridurre la quantità di trigliceridi nel sangue.

Ridurre la quantità di trigliceridi nel sangue

Esiste una gran quantità di modi diversi per ridurre il livello di trigliceridi nell’organismo, allo scopo di aumentare la quantità di colesterolo buono:

  • ridurre la quantità di grassi saturi nella dieta;
  • avere una dieta ben bilanciata, con un’eguale proporzione di proteine e carboidrati, oltre a molte vitamine e minerali, acidi grassi essenziali e fibre;
  • mangiare carboidrati più complessi piuttosto che quelli semplici, come lo zucchero, che aumenta i livelli di insulina nel sangue e, quindi, anche la produzione di trigliceridi;
  • fare con regolarità esercizio cardiovascolare come passeggiate, nuoto o bicicletta;
  • mantenere un sano peso corporeo, adeguato alla propria altezza;
  • controllare l’alta pressione sanguigna;
  • controllare il diabete.

Gli effetti dei fitosteroli sul colesterolo buono

I fitosteroli sono grassi vegetali o “colesterolo delle piante”, che possiedono una struttura simile a quella del colesterolo umano. L’assunzione di fitosteroli ha un impatto positivo sui livelli di colesterolo, sebbene gli scienziati stiano ancora tentando di capire esattamente come ciò avvenga. Il risultato è che oggi vengono prodotti molti cibi che fungono da alternativa al burro e contengono fitosteroli delle piante.
La soia è un cibo ricco di fitosterolo. Contiene elementi chimici chiamati isoflavoni, che hanno un effetto significativo sui livelli di colesterolo. I germogli di soia e altri cibi come i semi di lino contengono fitoestrogeni, che sono elementi naturali che imitano gli effetti dell’estrogeno nell’organismo e, come risultato, aumentano i livelli di colesterolo buono.

I prodotti di soia includono il tofu, la farina di soia e il latte di soia.Anche altri cibi contengono fitosteroli naturali: il sesamo, i piselli verdi, il mais, l’olio e i semi di girasole.

Altri sistemi per aumentare il colesterolo buono

Oltre ad adottare intelligenti strategie dietetiche che coinvolgono i tipi di grassi, l’assunzione di fitosterolo o la riduzione dei livelli di trigliceridi, esistono molti altri modi per far aumentare il livello di colesterolo buono (HDL):

  • smettere di fumare: questa scelta aumenta immediatamente i livelli di colesterolo buono;
  • iniziare un regolare programma di esercizio fisico;
  • mantenere un peso corporeo adeguato all’altezza;
  • bere alcool con moderazione aumenta i livelli di colesterolo buono, mentre l’eccesso di alcool ha un effetto diametralmente opposto.

Cibi per il colesterolo e considerazioni:

Per concludere, se il consumo degli alimenti indicati e il cambio di stile di vita non ottengono l’effetto di aumentare il colesterolo buono, allora bisogna consultare un medico. Un dottore può decidere di prescrivere alcuni farmaci adatti, come l’acido nicotinico.

Suggerimenti e cibi utili in caso di problematiche relative al colesterolo.

Colesterolo - Ridurre il colesterolo

Lascia il tuo commento: