Cicoria, Radicchio

La pianta Cicoria, cui da sempre sono riconosciute virtù e proprietà benefiche stomachiche e depurative, è una pianta amaro-tonica caratterizzata da proprietà depurative, diuretiche e blandamente lassative ad attività non irritante.

Cicoria, Radicchio

Cicoria

La pianta Cicoria

Nome comune: Cicoria; Radicchio
Francese: Chicorée sauvage
Inglese: Wild succory; Wild chicory

Famiglia: Asteraceae

Parte utilizzata: radice e foglie

Costituenti principali della cicoria:

  • inulina (50-60% del secco)
  • lattoni sesquiterpenici, presenti nel latice di foglie e radici e responsabili del sapore amaro e delle proprietà eupeptiche.
  • acido dicaffeiltartarico (foglie), sali minerali.

Attività principali: amaro-toniche, depurative e diuretiche; lassative.

Impiego tipico: disappetenza, stipsi, drenaggio e terapieper il controllo del peso.

Tradizionalmente viene impiegata come coleretica e colagoga, come sintomatico nelle turbe digestive (digestione difficoltosa, meteorismo ecc.) e come depurativo e diuretico (acido dicaffeiltartarico).

Per tali motivi può rientrare come coadiuvante nei trattamenti dimagranti.

Per uso esterno cataplasmi di foglie (applicazione di foglie bollite) sono utilizzate, a livello dì medicina popolare, per risolvere foruncoli e per medicazioni di superfici cutanee ulcerate. I

Invece succo e decotto vengono impiegati come depuranti cutanei.

Curiosità sulla cicoria:

  • Galeno chiamava la cicoria amica del fegato.
  • Cichorium, dal greco Kichorion: secondo alcuni nome di origine egiziana, per altri deriverebbe da Kio, io vado, e chorion, campo, perché si incontra nei campi.

La cicoria...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: