Ciste di baker: sintomi cura cause delle cisti di baker

Cisti di Baker: cosa sono e per quali cause si formano? Le cisti di baker dette anche cisti poplitee sono fenomeni patologici da ritenersi abbastanza comuni.

Cisti di Baker è una patologia che interessa la parte posteriore del ginocchio e si manifesta come una ciste piena di liquido che provoca dolore e blocca il movimento del ginocchio, questa patologia prende il nome dal Dott. Baker un medico del XIX sec. ed è una conseguenza di malattie che interessano il ginocchio e la sua articolazione come ad esempio l'artrite reumatoide e l'osteoartrite.

Ciste di baker: sintomi cura cause delle cisti di baker

Cisti di baker

Queste cisti si presentano con maggiore frequenza nelle donne, anche perché le due malattie di cui sopra si sviluppano più nelle donne che hanno superato i 40 anni anche se pure i bambini non ne sono esenti.

GUARIGIONE DALLE CISTI DI BAKER:

La guarigione dalla ciste di Baker sarà totale quando si scoprirà da cosa la ciste sia causata, e ne viene curata la causa.
In casi particolari come l'osteoartrite, la ciste non può essere asportata bensì viene drenata.

QUALI SONO I SINTOMI DI UNA CISTE DI BAKER?

Il primo sintomo evidente è il gonfiore che si presenta dietro il ginocchio che inizialmente potrebbe essere indolore ma col tempo si potrebbe accusare:

  • dolore che dal ginocchio si irradia al polpaccio;
  • presenza di liquido nella zona che circonda il ginocchio;
  • problemi all'articolazione del ginocchio con successivo blocco della stessa.

QUALI SONO LE CAUSE PRINCIPALI DELLA FORMAZIONE DELLE CISTI DI BAKER?

Prima di fornire una spiegazione del perché si formano queste cisti, è opportuno ricordare come lavora un ginocchio che non ha problemi.

L'articolazione del ginocchio è complessa e si avvale di 2 importanti aiuti:

  • Tendini che sono costituiti da un tessuto elastico che tiene uniti i muscoli alle ossa;
  • cartilagine che è un tessuto duro ma al tempo stesso dotato di flessibilità che fa da cuscinetto per l'articolazione del ginocchio.

Perchè questi aiuti non abbiano problemi devono essere lubrificati dal liquido sinoviale che ha il compito di evitare che si sia attrito tra loro.

Il liquido sinoviale è contenuto in un contenitore chiamata borsa che è posizionata nell'articolazione tra le ossa, i muscoli ed i tendini.

Se il ginocchio subisce una lesione, a queste borse viene richiesto un super lavoro per mettere in giro quanto più liquido sinoviale possibile, per evitare danni al ginocchio.

Queste borse iniziano ad immettere in giro sempre più liquido e potrebbe succedere che parte del liquido non riesca a fuoriuscire dalla borsa ed è proprio in questo momento che si viene a formare la ciste di Baker.

PATOLOGIE CHE POSSONO ESSE CAUSA DELLA CISTE DI BAKER:

Ci sono delle patologie che possono provocare la formazione di cisti di Baker:

  • osteoartrosi è una patologia che si verifica quando le articolazioni si lesionano nel corso del tempo;
  • artrite reumatoide è una patologia che colpisce le articolazioni che sono attaccate dal sistema immunitario e che provocano infiammazione e gonfiore;
  • gotta è una forte concentrazione di acidi urici nel sangue che provoca uno stato infiammatorio e di dolore nelle articolazioni;
  • psoriasi è di regola una patologia che colpisce la pelle ma che può portare dolore e gonfiore alle articolazioni;
  • artrite settica;
  • lupus è una patologia in cui il sistema immunitario colpisce tessuti ed organi;
  • emofilia è una patologia legata al sangue che è carente delle piastrine necessarie alla sua coagulazione; le persone che soffrono di emofilia possono avere delle emorragie interne che possono provocare lesioni alle articolazioni.

DIAGNOSI CISTI DI BAKER:

In caso di dolore al ginocchio, la prima diagnosi viene fatta dal medico di famiglia che esegue una prima visita al ginocchio, rivolge delle domande al paziente dei sintomi che accusa e se sono presenti patologie come l'artrite.

Se poi il medico non è in grado di arrivare ad una diagnosi, chiederà al paziente di eseguire degli esami approfonditi per scongiurare patologie ben più gravi e gli esami richiesti possono essere:

  • ecografia;
  • tac;
  • risonanza magnetica.

CURE CISTI DI BAKER:

Il primo rimedio contro il dolore e l'infiammazione è la classica cura fai da te ricorrendo ai farmaci che di solito si ha in casa come ad esempio:

  • antinfiammatori come l'ibuprofene per eliminare il dolore articolare;
  • ghiaccio per tamponare il gonfiore;
  • evitare di appoggiare il ginocchio malato;
  • utilizzare un tutore per dare una mano al ginocchio malato.

Quando il rimedio fai da te ci sono altre cure che prevedono:

  • iniettare corticosteroidei direttamente nel ginocchio per togliere gonfiore e stato infiammatorio;
  • se il ginocchio ha seri danni a causa di patologie come ad esempio l'artrite, o se il dolore è dato da una lesione fisica, in quel caso è contemplato un intervento chirurgico per rimuovere la cisti e per rimettere in uso l'articolazione, che si chiama artroscopia.

Artroscopia

Il chirurgo per verificare se l'articolazione di un arto ha subito lesioni e se è necessario intervenire per riparare il danno, ricorre ad una tecnica che si chiama artroscopia.

L'artroscopio, che è lo strumento utilizzato per eseguire l'artroscopia, è un tubicino che viene inserito attraverso con una piccola incisione nell'articolazione.

Al tubicino è collegata sia una telecamera che una luce che serve al chirurgo per visualizzare sul monitor la lesione eventuale sulla quale intervenire.

Nel caso si renda necessario per risolvere il problema, si possono inserire, insieme al tubicino, altri strumenti per eliminare il liquido in eccesso.

L'artroscopia di regola viene eseguita in anestesia locale, mentre se l'operazione è complicata forse si rende necessario eseguire l'intervento in regime di anestesia generale.

COSA SUCCEDE SE SI ROMPE UNA CISTE DI BAKER?

Raramente può accadere che si possa rompere una ciste e che il liquido sinoviale si espanda anche nel polpaccio che può portare:

  • a dolore al polpaccio e ginocchio;
  • forte infiammazione al polpaccio.

Il liquido sinoviale in questo caso non sarà drenato bensì metabolizzato dal corpo in circa 4 settimane e per il dolore viene somministrato un mix di farmaci tra codeina e paracetamolo.

Ciste di baker (sintomi cause cura)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo ciste di baker: sintomi cura cause delle cisti di baker

ho uno cisti di beker da piu di due mesi e tra ortopedici e chirurghi non sanno cosa fare. Ho un dolore pazzesco e non riesco a capire perche non intervengono chirurgicamente

Salve, ho 51 anni, giocando a calcetto ho sentito mentre calciavo un crac al ginocchio, da risonanza ed ecografia non risultano danni, si vede solo la cisti di baker che è gonfia abbastanza e sotto sforzo quando ci corro la parte diventa molto dura disturbando l'articolazione, il medico ha aspirato circa 60 ml di liquido e sono a riposo. La mia domanda è: posso fare attività sportiva e se sotto sforzo si produce liquido si può fermare con una cura o bisogna asportare la cisti. A parte il gonfiore evidente non ho fastidi..... cordiali saluti

I menischi si presentano modicamente alterati nel segnale per processo meniscosico; il menisco mediale presenta in corrispondenza del corno posteriore lesione fratturativa a decorso verticale minimo versamento articolare. Distensione della borsa sinoviale tra gastrocnemia mediale e semimembranosa (cisti di Baker ) e presenza di falda liquida perifasciale del gastrocnemio mediale in continuità con la distensione cistica da probale lesione lacerativa della cisti

Ho avuto anch'io la ciste di Baker

ho avuto anche io questo fastidio dovuto alla ciste di Baker così diagnosticata, tutto questo si è verificato mentre praticavo ginnastica posturale a terra ed in acqua. Non avevo liquido ed era piccola quindi non dovevo aspirarla, nonostante avessi una gamba ed un piede molto gonfi e camminavo con la stampella. Mi è stata riscontrata una spondilite anchilosante.Ho preso vari infiammatori infine il cortisone. Tutto questo gonfiore ha durato molti mesi, lentamente è scomparso tutto. Sto facendo una cura biologica per la spondilite una iniezione alla settimana dal mese di ottobre 2011. Ora sto bene non ho male alla schiena che era questo il mio principale sintomo e sto praticando nuoto senza troppo sforzarmi. Il mio consiglio è quello di affidarsi ad un centro di reumatologia in una struttura pubblica. Con varie ricerche come io mi sono sottoposta valuteranno se sarà il caso di sottoporsi a questa cura biologica che per me è stata miracolosa. Auguri

Ho la cisti di Baker nel ginocchio e cerco di non stancarmi quando fa male

ho questa cisti di baker nel ginocchio sinistro da diversi anni va e viene a secondo lo stare troppo in piedi o sforzare la gamba io non prendo nes medicinale guando ho dolore cerco di non stancarmi troppo provate anche voi

Il fisioterapista mi ha detto che ho la ciste di baker e per curarla faccio massaggi e magnetoterapia

da tempo causavo dolore dietro al ginocchio destro zoppicando un po', poi un giorno nel fare due scalini ho sentito un dolore lancinante dietro al polpaccio sono andata dal fisioterapista e mi ha detto che ho la ciste di baker me la sta curando con la magnetoterapia massaggi e devo dire che sto gia meglio riesco a camminare meglio e non sento piu dolore speriamo che duri per ora sono sempre in cura da lui

Anche io ho una ciste di baker sul ginocchio destro

con i fastidi che avete scritto prima di me , dolore forte sulla parte interna del ginocchio, un forte dolore se cerco di piegare il ginocchio, ma l'ortopedico mi ha consigliato di fare l'intervento al ginocchio( protesi) in quanto manca la cartilagine, e alla ciste non ha dato importanza

Cisti di Baker e cura con tachidol

Dopo un fortissimo dolore al ginocchio ( non potevo distendere la gamba ma solo tenerla piegata) mi è stata diagnosticata la cisti di Baker e mi è stato dato come cura solo tachidol 2 volte al giorno per 5 giorni. Speriamo....

La ciste di Baker e gli impacchi di argilla verde

Mio cognato, di 82 anni, ha avuto la ciste di Baker. Inutili i tentativi con medicinali vari: i dolori ed il gonfiore persistevano.Impossibilità assoluta di camminare, causa dolori e gonfiore al ginocchio ed al polpaccio. Un amico erborista gli ha consigliato di fare degli impacchi con "argilla verde". Dopo due giorni era sparito il gonfiore ed il dolore. Mi auguro che questa esperienza possa servire a qualcuno.

Ho la ciste di Baker in entrambe le ginocchia

ho da circa 6 anni le cisti di baker ad entrambe le ginocchia, hanno ua lunghezza di circa 5 cm,le ho accertato per puro caso.Non ho mai avvertito dolori .Da qualche anno ,pero avverto rigidezza nei muscoli e nei nervi che si estedono fino alla caviglia.L'ortopedico a cui misono rivolto mi detto che conviene non fare alcun intervento.Le cisti sono rimaste invariate nel tempo e senza particolari dolori
In passato ho sofferto di gotta e ritengo che riportando l'acido presente nel sangue nei limiti della norma sia stato possibile contenerne il disagio.

Integratori come aiuto contro le cisti di Baker

io contro la cisti di baker sto assumendo tutti i giorni lo IALORAL integratore acquistabile senza ricetta in farmacia. Per ora sembra che funzioni...

Lascia il tuo commento: