Cisteina: l-cisteina

Cisteina, quali proprietà ed in quali alimenti si trova? L-cisteina è classificato come un aminoacido non essenziale, che significa che non è necessario per la sopravvivenza ma può essere di estrema utilità per alcune popolazione e per il trattamento di determinate condizioni. È spesso essenziale per neonati e anziani, nonché per quelli con determinate malattie metaboliche, che non hanno abbastanza L-cisteina nel loro sistema. Anche se si tratta di a di provato e studiato, molti bodybuilder credono che la L-cisteina aiuti ad aumentare i benefici dell'attività fisica e a ridurre lo stress del corpo dato dai sollevamenti di carichi pesanti o comunque un lavoro poco leggero.

Cisteina: l-cisteina

Cisteina (l-cisteina)

Alimenti dove si trova la l-cisteina:

La L-cisteina si trova in molti alimenti con alto contenuto proteico, tra cui salumi, pollame, uova, latticini, proteine del siero di latte, ricotta, formaggi e carni. Si trova anche nei cibi vegetariani, come il peperone rosso, l'aglio, i broccoli, i cavoli di Bruxelles, l'avena, il muesli e i germi di grano.

Proprietà e benefici della L-cisteina (a cosa serve):

L'effetto più noto della cisteina è che aiuta a promuovere la salute del rivestimento dello stomaco e dell'intestino, in modo che migliorino l'assorbimento delle proteine essenziali che introduciamo con i cibi che mangiamo. Alcuni bambini e alcune persone anziane possono riscontrare difficoltà date dalla mancanza della quantità necessaria di questo aminoacido in grado si assorbire gli elementi nutritivi nel loro organismo.

Questi individui possono richiedere un'integrazione di l-cisteina, naturalmente prescritta dal loro medico, al fine di ottenere gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno attraverso la loro dieta.

Sintomi da carenza di l-cisteina:

I sintomi di una moderata carenza di cisteina includono difficoltà ad aumentare di peso e bassi livelli di proteine essenziali nel sangue. Gravi carenze sono contrassegnate dalla depigmentazione dei capelli, da una fatica estrema, da debolezza, danni al fegato, perdita di muscolo e di grassi e lesioni cutanee.

L'acetilcisteina è stata anche studiata per le sue qualità nel poter essere trasformata dal corpo in glucosio e usata poi come fonte di energia. Questo è stato scoperto perché alcuni bodybuilder e atleti hanno iniziato a prendere integratori di L-cisteina per aumentare la loro forza al fine di migliorare il workout.

Altri benefici dimostrati della cisteina includono:

  • aiuta la produzione di taurina, un altro aminoacido associato alla produzione di energia
  • promuove la normale crescita di capelli ed unghie, in quelli con problemi di crescita di unghie e capelli
  • riduce gli effetti dell'invecchiamento cutaneo
  • assiste il corpo nella guarigione dopo un intervento chirurgico o dopo ustioni
  • contribuisce a proteggere la pelle dalle radiazioni
  • agisce come antiossidante
  • migliora i sintomi dell'artrite
  • protegge il corpo dalle tossine, comprese quelle presenti nel fumo di sigaretta e nell'alcol
  • brucia grassi e promuove lo sviluppo muscolare.

Un ulteriore uso comune dela cisteina è quello come antidoto per le overdose da paracetamolo. Quando una persona assume acetaminodene in quantità esagerate tutte in una volta, assumendo poi della cisteina si potranno contrastare gli effetti negativi e si ridurrà la possibilità di avere effetti collaterali.

Dosaggio di L-cisteina:

Anche se non esiste nessuna dose giornaliera raccomandata per l'assunzione di L-cisteina, esistono alcuni orientamenti comuni. I bambini non devono assumere L-cisteina a meno che non sia stata prescritta e supervisionata da un medico. Il dosaggio usuale per un adulto invece è tra i 500 milligrammi e i 1,5 grammi al giorno, a seconda dell'età della persona e delle ragioni per le quali assume l'integratore.

Chi assume L-cisteina inoltre dovrà assicurarsi di bere dai 6 agli 8 bicchieri d'acqua al giorno, per prevenire calcoli renali, un effetto collaterale comune a questo integratore. Alcuni studi hanno dimostrato che prendendo 3-5 grammi di vitamina C al giorno, è possibile contrastare questo effetto e prevenire i calcoli, anche non bevendo abbastanza acqua. Gli integratori di L-cisteina comunque si presentano sotto forma di capsule che devono essere assunte con cibo o acqua, fino a un'ora e mezza dopo aver mangiato.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali della cisteina:

Oltre ai calcoli renali, esistono anche altri potenziali, sebbene rari, effetti collaterali dati dall'acetilcisteina. Questi includono nausea, vomito, febbre, naso che cola, sonnolenza, pelle umida e senso di costrizione toracica. Sono state anche segnalate irritazioni alle vie tracheali e bronchiali, anche se ci sono poche prove per stabilire un legame tra questi disturbi e la L-cisteina.

Coloro che hanno cattive abitudini alimentari sono a maggior rischio di effetti collaterali da assunzione di integratori. Inoltre, alcune persone non devono assolutamente assumere L-cisteina, e sono le donne in gravidanza o allattamento, gli individui di età superiore ai 55 anni e chiunque abbia il diabete.

La L-cisteina è un aminoacido che può essere raccomandato ad alcune popolazioni come integratore alimentare, ma in qualsiasi caso si consiglia di consultare un medico prima di prenderlo, in modo che non interferisca poi con certe condizioni di salute o certi farmaci.

La cisteina (l-cisteina) favorisce il benessere fisico della persona.

Integratori alimentari

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cisteina: l-cisteina

e meglio mangiare sani e corretti anziche prendere queste diavolerie commerciali fare molto movimento e bere molto

Lascia il tuo commento: